Blenio Café
Quale film ti piacerebbe vedere al Cinema Blenio?
Fernando
am: 3.6.2010 20:46
Il film Robin Hood sarà presentato ad Acquarossa in settembre.
La sala rimarrà chiusa nei mesi di luglio e agosto
Martina
am: 16.5.2010 0:09
Ciao, è possibile che in settembre arrivi anche ad Acquarossa Robin Hood?
Laura
am: 14.5.2010 21:46
Ciao a tutti, volevo segnalare che venerdì 21 maggio al Cinema Blenio di Acquarossa alle 20.30 verrà proiettato il film svizzero "SINESTESIA". Per l'occasione saranno presenti in sala Erik Bernasconi (regista) e alcuni suoi collaboratori. Per chi non lo sapesse, il film è parzialmente ambientato in Valle di Blenio!
"Sinestesia" verrà replicato sabato 22 e domanica 23 maggio, sempre alle 20.30.
Vi aspettiamo numerosi!
Gina
am: 12.12.2009 22:03
La prima volta delle donne di Ludiano alle urne: questa una delle chicche del programma della prossima Nespolata al Cinema Blenio (mercoledì 16 dicembre, ore 20.30). 40 anni fa - chi si ricorda? Una sera per rievocare vecchi tempi, attraverso dei filmati amatoriali d’epoca in bianco - nero, per vedere uno spettacolo dell’Associazione Danza Blenio e ascoltare le poesie di Lupita Avilés - Truaisch. Ma anche una sera, per gli amici e le amiche del cinema (e per chi lo vuol diventare!), di stare in compagnia, gustare le castagne e … le nespole!
Certamente una proposta per la quale vale la pena alzarsi dal divano - benvenuti!
Entrata: sfr. 20.--
Per saperne di più: www.vallediblenio.ch/cinemablenio
Fernando
am: 1.12.2009 16:36
Il film sugli U2 sarà proiettato il più presto possibile (cioè non appena sarà disponibile per noi una copia) ma non in 3D: la nostra sala non dispone di un proiettore 3D, che è molto costoso
marusca
am: 27.11.2009 22:18
Ciao,
domanda: al cinema ad Acquarossa è in previsione la proiezione del film degli U2 in tre dimensioni?
Se sì, per quando???
Gina
am: 16.11.2009 16:42
Da sabato 14 novembre sono iniziate in Ticino con la campagna "oltre il silenzio" le giornate internazionali contro la violenza sulle donne. Con diverse manifestazioni in tutto il cantone si vuole tematizzare il fenomeno di questa violenza che è, purtroppo, in aumento.

La violenza domestica mette le vittime in una situazione di vergogna, viene ancora oggi considerata "affare privato", non se ne parla e tantomeno si interviene, se non in momenti estremi. Hanno però bisogno di aiuto esterno sia la vittima, in primo luogo, come anche chi commette l'aggressione. Sentire il responsabile della polizia cantonale parlare di certe situazioni non può lasciare indifferenti: è un chiaro invito a prendere coscienza della situazione, anche a livello di società.

Per affrontare questo tema difficile il Cinema Blenio propone il film "Ti do i miei occhi" di Iciar Bollain, un film che tratta il tema con molta delicatezza, senza cadere in luoghi comuni o facili accuse. La protagonista è splendida, è anche grazie a lei il film riesce a trasmettere l'angoscia ma anche l'ambiguità di una tale relazione. Non è un film violento, se non per una scena forte, che però si rivela come momento - chiave per uscire dalla situazione.

Vi invito tutti cordialmente a venire al cinema venerdì sera (attenzione: inizio ore 20.00!!!), il film da solo vale la pena, e saranno inoltre presenti Francesca Luvini, giornalista RSI, che darà alcune indicazioni sul valore cinematografico-artistico del film, e Franco Maiullari, capo del servizio medico - psicologico a Locarno, che potrà illustrarci il suo punto di visto nella nostra realtà. Ogni vostra presenza significa, inoltre, un contributo a Casa Armònia, una struttura protetta per donne in difficoltà nel Locarnese.

Per vedere la bella locandina della campagna cantonale: www.ti.ch/CAN/ConCF/
o per vedere il sito della campagna svizzera www.cfd-ch.org/16tage/index.php , solo in tedesco
Marusca
am: 28.9.2009 19:44
Ciao,
il film come il libro, non mi ha deluso. Anche se duro e lungo...
Sono sorpresa che Martina non sia riuscita a leggere tutto il libro... è vero, forse all'inzio è un po' noioso, ma poi, quando ti prende, non ti lascia più!!!
Martina
am: 25.9.2009 16:32
Ciao Marusca, ciao Gina,

io ho iniziato a leggere il primo libro ma devo ammettere che non mi intriga come sanno fare altri libri. Ero molto curiosa, ma dopo le prime pagine ho iniziato a chiedermi da cosa deriva il grande successo della saga... Per quanto riguarda la storia sicuramente non è male (a parte i mille personaggi di cui bisogna ricordare i nomi), ma è lo stile che non mi convince, mi sembra molto ridondante. Non trovate anche voi? Può darsi che questa sia una caratteristica degli scrittori nordici (ricordo ad es. Joostein Gardner che è norvegese)?

Messa da parte la lettura ho visto il film, che mi è piaciuto. Spero di trovare presto l'ispirazione giusta per continuare la lettura, perché su un libro di 676 pagine non posso certo farmi influenzare dalle mie impressioni sulle prime 60 pagine... ;o)

Vi auguro una buona visione e aspetto i vostri commenti...

Martina
Gina
am: 25.9.2009 16:19
Ciao Marusca, anch'io sarò al cinema questo weekend per vedere il film. Non ho letto il libro, e in generale sono un po' "stufa" dei gialli scandinavi - proposte anche molto spesso alla TV. Ma cosa fanno, 'sti svedesi, per meritarsi questo numero sproporzionato di serial killer e psicopatici? ;-)))
Ma più seriamente: cos'è il fascino dietro queste storie? Perché questo enorme successo? È un fenomeno interessante. Forse le storie sono attraenti perchè fanno vedere la nostra società odierna, disegnata molto precisa e in modo realistico, sullo sfondo di un crimine poco realistico.
Quale film ti piacerebbe vedere al Cinema Blenio?
Seiten: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18
©1999-2018; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.