Blenio Café
Lucomagno
Fabio
am: 13.8.2014 6:17
Gentile Natascha,
se lei continua la sua riflessione dicendosi che, tutto sommato, il passaggio delle auto a così pochi secondo l'una dall'altra non è durato tanto, si convincerà che, se vuole vendere la casa deve trovare altri motivi. In VB non siamo messi male con il traffico. Da trovare è il modo per cercare di fermare di più il turismo di passaggio. Di sola tranquillità, nessuno vive. Buona giornata.
Natascha
am: 11.8.2014 14:35
Io non ne posso piu del rumore della strada cantonale. Giorno e notte macchine di continuo. Un giorno ho cronometrato il tempo tra il passaggio di una macchina e l altra, alle 2 del pomeriggio. Al massimo 6 SECONDI!! Io pensavo abitare in zona tranquilla, mi sa che non appena posso, rivendo a malincuore la casa, non ne posso piu di sta strada!
alfiero
am: 2.8.2014 21:16
Secondo me è una questione di scelte …. Stassera per mangiare una pizza ad Acquarossa si attendeva molto assieme ad altri clienti parlanti tedesco che attendevano il loro turno per essere serviti. Sul piazzale diverse auto con targhe svizzero tedesche, una perfino inglese. Cosa sta succedendo? …. Una cosa facilmente prevedibile: sempre più gente scopre il Lucomagno per evitare le colonne del Gottardo. A noi le scelte!
La prima: vogliamo sostenere il raddoppio del Gottardo per evitare l’aumento del traffico sul Lucomango ? o vogliamo opporci così che il traffico sul Lucomagno aumenta e quindi attivarci per trarne vantaggio economico e posti di lavoro?
La seconda: vogliamo darci da fare per incrementare il turismo in generale che comprende anche il turismo di passaggio e la nostra parte dei 280'000 turisti (Mah?) di passaggio o giornalieri, concentrati nella stagione estiva, preventivati dal parco? o vogliamo lasciar perdere con il turismo, tramandare alle generazioni future le montagne prive di vincoli e togliere alcune restrizioni per permettere di usare meglio il territorio del fondovalle a scopi residenziali e artigianali ed attivarci in questa direzione?
Capisco che la scelta è difficile non essendo capitanata da un piano operativo per il futuro ma senza scelte condivise e tempestive è probabile che facciano troppi errori.
Fabio
am: 2.8.2014 17:52
Carissima signora,
abbiamo bisogno di tante piccole cose a mio modo di vedere, se vogliamo rendere attrattiva questa valle: dal turismo di passaggio, ben orientato e informato per almeno una pausa caffè in valle a quello più 'tradizionale perché vicino alla calma, alla natura ed al clima di Blenio. Se tralasciamo i nostri sforzi verso talune particolarità (vedi l'incremento dei passaggi) il target "pace-natura e tranquillità", da solo non riuscirà a diminuire l'elenco delle case secondarie in vendita su territorio bleniese, anzi!
Una buona domenica a tutti.
Antonella
am: 1.8.2014 9:33
Caro Fabio, io non so dove abiti, se isolato o a ridosso della cantonale....ma sono propensa alla prima ipotesi.
Secondo te, quante di queste auto di passaggio che tu vorresti deviare, si fermerebbero a comprare qualcosa in valle di Blenio, visto che sono dirette verso un'altra meta? Io penso che ci sarebbe solo ulteriore traffico e inquinamento e magari qualche cartaccia o bottiglia gettata dal finestrino...abbiamo bisogno di questo?
A mio parere, la nostra ricchezza/fortuna/risorsa è il fatto di essere ancora una valle tranquilla e non abbiamo bisogno di un turismo di passaggio ma bensì di uno che venga da noi per la natura, tranquillità che non trova in altri posti.
Fabio
am: 26.7.2014 13:39
Code da tutte le parti! Quando un intervento energico e atti concreti da parte di ¨Blenio Turismo" per fare in modo che, parte delle auto in colonna su Gottardo possano essere fermate prima e deviate sul Lucomagno? Sarebbe questo un piccolo passo verso il turismo di passaggio in Valle di Blenio.
Buon fine settimana. Fabio
Lucomagno

©1999-2017; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.