Blenio Café
AlpTransit e la nostra Valle - coincidenze da migliorare!
Gina La Mantia
am: 14.6.2016 22:13
12 giugno 2016

INTERROGAZIONE

Alptransit e i (non) collegamenti verso la Valle di Blenio

In concomitanza con la festa d’inaugurazione di Alptransit a Pollegio, che ha visto le Tre Valli al centro dell’attenzione di tutta l’Europa, con, oltre alla presenza di illustre personalità come Angela Merkel, Matteo Renzi e François Hollande, dei Consiglieri federali Doris Leuthard e Johann Schneider-Ammann anche quella di migliaia di visitatori, è stato pubblicato da parte delle FFS, con decisamente meno clamore mediatico e tantomeno considerazione per le Tre Valli, il progetto d’orario 2017 delle FFS.
Dall’11 dicembre 2016 la galleria di base del San Gottardo entrerà in funzione, e la “linea veloce” diventa realtà. Siamo quindi, come si suol dire, “alla frutta”: dopo tanti proclami e altrettante attese createsi sugli effetti di questo nuovo collegamento anche per il traffico passeggeri – dall’incremento del turismo alla possibilità di un facilitato pendolarismo per lavoro e studio fino all’aumento dell’utilizzo dei mezzi pubblici in generale, per la prima volta ognuno può vedere che cosa, in termini reali di tempi di percorrenza e coincidenze, gli porterà il futuro.

Ebbene, se tutto resta come progettato, per gli abitanti delle Tre Valli e particolarmente della Valle di Blenio, la frutta è amara.

Per chi arriva con Alptransit da nord a Bellinzona, il collegamento verso la Valle di Blenio è inesistente: si arriva alle xx:48 a Bellinzona, e il TILO verso Biasca parte esattamente un minuto dopo, niente da fare. Pazienza, si attende 12 minuti per prendere il TILO dalle xx:00, si arriva 14 minuti dopo a Biasca, solo che … il Bus per la valle è già partito, 8 minuti prima. E il prossimo partirà solo 52 minuti dopo.

E nell’altra direzione? Nulla di consolante neanche qui: il TILO arriva a Bellinzona alle xx:09, il treno Alptransit parte alle xx:11. Due minuti per cambiare, un’autentica presa in giro, tanto che le FFS consigliano, piuttosto, un’ora di attesa …

Dopo queste premesse, le nostre domande:

- Il Consiglio di Stato era a conoscenza di questo progetto d’orario FFS e ha valutato gli effetti dello stesso per la Valle di Blenio e per altre regioni periferiche?

- Esiste una possibilità per il Consiglio di Stato di intervenire su questo progetto d’orario delle FFS, ma anche in un’ottica futura, per far sì che anche la Valle di Blenio (e altre regioni periferiche) possano trarre dei vantaggi dalla nuova linea veloce?

- La nuova tassa di collegamento, accettata recentemente dal popolo, verrà utilizzata per finanziare dei miglioramenti del trasporto pubblico anche nelle valli periferiche? Sarà possibile, grazie ad essa, migliorare le coincidenze ed eventualmente aumentare la frequenza degli autobus e/o del TILO?

Con ossequio
Gina La Mantia
Simone Ghisla
Walter Gianora
rasputin
am: 13.6.2016 19:12
come se non si sapeva come andava a finire!!

A lavori ultimati a qualcuno viene in mente di far fare la stazione a Biasca!!

Ma venti - venticinque anni fa chi si è mosso???
un noto architetto l'aveva detto ad una riunione ma nessuno gli ha dato bada!

Tra alcuni anni verrà smantellata la vecchia linea della Leventina e del san Gottardo (a meno che qualche compagnia la prende in affitto - costo circa 50Mio l'anno!!)

E nella vecchia stazione di Biasca arriverà solo qualche Tilo come terminale nord del Ticino.
Da questa stazione in avanti, più nessun binario.

Saremo più tagliati fuori di adesso. almeno si spera che si arrivi a far migliorare le coincidenze dei treni regionali che per forza di cose diminuiranno da Bellinzona in su e con le autolinee.

Il tanto decantato risparmio di tempo lo allungheremo e non di poco a scapito dei 20 miliardi che il contribuente ha verstao, compresi i 600 milioni e più che dobbiamo sborsare per far allargare le gallerie in Italia.

E poi quel genio di Renzi va in giro a dire che ABBIAMO fatto il nuovo buco (forse si è confuso con i tanti buche nell'acqua fatti nella vicina Bananen Republik!!)
Valerio
am: 13.6.2016 8:30
Saluti a Tutti.

Le problematiche sul TEMA sono molte e dimostrano come la Politica - comunque "colpevole" è chi studia la tematica e non conosce il territorio - è immobile sulla sedia e/o valuta troppo superficialmente.
Allego due atti parlamentari recenti, (vedi link sotto) sono sul tavolo del Governo. FACCIAMO TUTTI pressione in tal senso e magari qualcosa otteniamo.

Valerio

www.ticinonews.ch/ospiti-blog/292300/giancalro-sei...

www.tio.ch/News/Ticino/Politica/1090743/Alptransit...
alfiero
am: 9.6.2016 15:37
Andiamo oltre:

Diamo, in questo momento, la priorità alla rivendicazione della fermata di Alptransit a Biasca. 2 argomenti in discussione per ottenere un risultato simile confondono le idee. cerchiamo di convincere i Sottocenerini e i Bellinzonesi a sostenerci .... non é così scontata la loro motivazione a sostenerci. Gli interessi non sono collimanti.
Eva Bianchi
am: 8.6.2016 16:50
Progetto orario 2017 delle FFS:
La sezione PS della Valle di Blenio sollecita la partecipazione a questa importante consultazione!
In concomitanza con la festa d’inaugurazione di Alptransit a Pollegio, che ha visto le Tre Valli al centro dell’attenzione di tutta l’Europa, con, oltre alla presenza di illustre personalità come Angela Merkel, Matteo Renzi e François Hollande, dei Consiglieri federali Doris Leuthard e Johann Schneider-Ammann anche quella di migliaia di visitatori, è stato pubblicato da parte delle FFS, con decisamente meno clamore mediatico e tantomeno considerazione per le Tre Valli, il progetto d’orario 2017 delle FFS.
Dall’11 dicembre 2016 la galleria di base del San Gottardo entrerà in funzione, e la “linea veloce” diventa realtà. Siamo quindi, come si suol dire, “alla frutta”: dopo tanti proclami e altrettante attese createsi sugli effetti di questo nuovo collegamento anche per il traffico passeggeri – dall’incremento del turismo alla possibilità di un facilitato pendolarismo per lavoro e studio fino all’aumento dell’utilizzo dei mezzi pubblici in generale, per la prima volta ognuno può vedere che cosa, in termini reali di tempi di percorrenza e coincidenze, gli porterà il futuro.

Ebbene, se tutto resta come progettato, per gli abitanti delle Tre Valli e particolarmente della Valle di Blenio, la frutta è amara.

Per chi arriva con Alptransit da Nord a Bellinzona, il collegamento verso la Valle di Blenio è inesistente: si arriva alle xx:48 a Bellinzona, e il TILO verso Biasca parte esattamente un minuto dopo, niente da fare. Pazienza, si attende 12 minuti per prendere il TILO dalle xx:00, si arriva 14 minuti dopo a Biasca, solo che … il Bus per la valle è già partito, 8 minuti prima. E il prossimo partirà solo 52 minuti dopo.

E nell’altra direzione? Nulla di consolante neanche qui: il TILO arriva a Bellinzona alle xx:09, il treno Alptransit parte alle xx:11. Due minuti per cambiare, un’autentica presa in giro, tanto che le FFS consigliano, piuttosto, un’ora di attesa …

La sezione PS della Valle di Blenio è fortemente preoccupata da questa proposta di orario che dimostra, da parte delle FFS e degli uffici competenti, la totale mancanza di considerazione degli abitanti della valle e delle loro esigenze, e che penalizza, in modo pesante, il loro futuro come luogo di domicilio e di vacanza. È il momento di reagire e di fare notare il nostro disappunto: partecipando attivamente alla consultazione e inviando, entro il 19 giugno, le proprie osservazioni alle FFS e alla sezione della mobilità cantonale. Tutte le informazioni necessarie si trovano sul sito www.progetto-orario.ch

La sezione PS della Valle di Blenio, inoltre, invita il mondo politico, i Municipi e i Consiglieri comunali, ma anche gli addetti al turismo, allo sviluppo territoriale ed economico, le associazioni e i gruppi d’interesse delle Tre Valli a non far passare in silenzio questa occasione per esprimersi e di rivendicare, in modo compatto, che anche noi possiamo approfittare di quest’opera secolare di Alptransit, finanziata da tutta la Svizzera, città e periferia compresa.

----

Gli abitanti di Olivone, Acquarossa e Serravalle prendono posizione!
Nei tre comuni della valle è in corso una raccolta firme.
Per chi vuole aderire: sulla pagina iniziale di www.vallediblenio.ch si trova la petizione “Alptransit – Progetto orario” da scaricare, stampare e firmare.
AlpTransit e la nostra Valle - coincidenze da migliorare!
Seiten: 1 2
©1999-2018; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.