Blenio Café
sedime lazzaretto
mara
am: 13.5.2008 23:51
...è vero che a Leontica c'è Blenio Tour Rustici, ma non c'è la cioccolata :-))))
(eppoi andare in salita si fa fatica... mi sembra di aver sentito che semmai verrebbe in giù, l'Ufficio dei rustici...)

...è vero che è il Comune di Acquarossa che deve decidere... però mi spiace che Curite che ha lanciato tutta questa discussione è scomparso/a.... non è fair... :-((((
marcello
am: 14.5.2008 2:48
Ho capito,
prima di aprire una sottosede dell'ente turistico in quel di Acquarossa (a volte tornano...) dobbiamo rimettere in funzione la Cima Norma...
Buona serata a tutti... in attesa della cioccolata prendete una tisana!
erika
am: 14.5.2008 3:40
Salve a tutti. Il mio intervento esula un po' dall'argomento "sedime lazzaretto", ma una cosa è vera: al di là di ogni possibile utilizzo del sedime, in Valle di Blenio - la valle dei cioccolattieri (si dice così?) - non c'è l'ombra di una cioccolateria e nemmeno quella di un Tea-Room dove si può gustare una buona cioccolata (e non quella delle bustine di caotina, che non è la stessa cosa). Quindi forza ente turistico: sollecitate qualche ristorante della Valle a vendere la vera tazza di cioccolata, quella fatta a regola d'arte, in considerazione della fama dei nostri emigranti di un tempo!
E forza ristoratori: una iniziativa da parte vostra, anche senza la "spintarella" dell'ente turistico, sarebbe un'ottina cosa! E con un invitante cartello ben esposto, vedrete che forse qualche pullmann si ferma! Io, golosa di cioccolata, mi fermerò di sicuro e con me tanti altri "soci" golosi.
mara
am: 14.5.2008 4:03
Ciao ciao!
la Cima Norma non la si può più riattivare come fabbrica di cioccolata perché ora dentro ci stanno un sacco di loft (forse con la "s" finale, lofts, perché sono parecchi... :-) con annessi e connessi, e chi ci vive dentro. Però lì dentro (nella Cima Norma) c'è pure il Museo della cioccolata, che è già carino e molto interessante. Perfettibile...

Tra una tisana e una cioccolata, mi scusi la COFIT, ma scelgo la seconda!!! Quel giorno che faranno una tisana alla cioccolata (di cioccolato nero perché fa bene :-), ci potrò ripensare! :-))

Ciao Erika! io direi che più che l'Ente turistico, una mossa potrebbero darsela gli esercenti e albergatori stessi...
(adesso mi salteranno addosso e non mi daranno più neppure la più "scrancia" delle tisane da bere... :-(((
Fabio
am: 14.5.2008 4:31
Cari lettori,
è un piacere leggere quanto animato diventa il discorso sulla tisana e sul cioccolato, tralasciando i punti strategici, ossia di primaria importanza per il turismo, ossia quello che una persona, che non conosce la Valle d Blenio, desidera cercare sicuramente un punto di informazione all'inizio ma non alla fine della Valle, in modo che abbia la possibilità di informarsi sulle diverse attività di svago, sport, musei, chiese, ristoranti, Hotel, capanne, sentieri ecc.
Dunque penso che Acquarossa vada benissimo, se poi viene abbinato a Blenio Rustici o altro inerente al turismo va benissimo, l'importante è che sia aperto durante il fine settimana quando i turisti vengono a trovarci!!
Per terminare, partendo da Acquarossa avranno così ricevuto tutte le informazioni turistiche per poter godere e vedere tutta la Valle di Blenio dalla A alla Z.
erika
am: 14.5.2008 5:21
Domanda per Fabio: e per i turisti che giungono da Nord (Lucomagno), oltre all'eventuale Ufficio turistico sul famoso sedime di Acquarossa, non sarebbe bene mantenere anche un ufficio informazioni a Olivone?
Un cordiale saluto.
mara
am: 14.5.2008 5:33
Ciao Fabio,
piacere rileggerti nel BC.
OK, staremo forse anche un po' scherzando... (ma ogni tanto ci vuole anche quello no?). :-)

Però, tornando seri, hai visto cosa è nato a Olivone, partendo dall'idea delle erbe alpine e delle tisane???
In fondo, bisogna crederci... :-)

notte, mara
Richi
am: 14.5.2008 16:34
Salve Letizia,
grazie per le informazioni e per leggere allora questo forum!

Chissà se il "triplicare" e il "quadruplicare" si possono tramurare da lettere a vere cifre, come chiesto da qualcuno qua sotto?
Così si potrebbe iniziare a fare due calcoli... le dovute proporzioni tra ETB (che poi adesso è Blenio Turismo...) ad Olivone e sottosede ad Acquarossa... misurare gli spazi, le volumetrie, fare una mega versione in 3D... per provare a farci stare tutto... la cioccolata, il tea-room, l'Internet Point, i rustici, i rifiuti???, le bacheche e la signorina sorridente... :-))

Mi sa però che stiamo facendo tanti calcoli e conti senza l'oste... Il Comune cosa pensa??
marcello
am: 14.5.2008 23:32
Salute a tutti,

dove sta l’inizio? Sul passo del Lucomagno o alla Leggiuna? Molto probabilmente sta dalle due parti ma non ad Acquarossa.

In effetti, se prendiamo esempio dalla vicina Austria, molto spesso all’entrata di una città o regione a vocazione turistica troviamo questi piccoli e graziosi chalet nei quali il turista trova tutte le informazioni necessarie.
Un primo passo in questo senso è stato realizzato sul Lucomagno, alla Leggiuna il discorso è purtroppo un po’ diverso, al momento attuale chi passa di lì è più propenso a chiudere i finestrini e schiacciare il gas…

Riguardo ad una possibile sottosede ad Acquarossa non mi ripeto, è una esperienza già fatta… e Letizia ha spiegato molto bene la realtà delle cose.
Letizia
am: 15.5.2008 18:09
Buongiorno a tutti!
Eccovi alcune cifre concrete, visto che sono state richieste:

Frequenze ad Acquarossa:
mese di giugno 1995: 92
mese di luglio 1995: 295
mese di agosto 1995: 346

Frequenze ad Olivone:
mese di giugno 2006: 386
mese di luglio 2006: 1242
mese di agosto 2006: 1368

In merito ad un centro informativo all'inizio della Valle, ricordo l'ente turistico di Biasca che è documentato e distribuisce molte informazioni sulla nostra regione.
Inoltre, alcuni anni fa, Blenio Turismo ha fornito delle bacheche informative a tutti i ristoranti della Valle, per cui da Malvaglia a Ghirone, chi volesse dei prospetti o delle informazioni li può ottenere negli esercizi pubblici.

Più di così....
Buona giornata
sedime lazzaretto
Seiten: 1 2 3 4 5 6 7 8 9
©1999-2018; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.