Blenio Café
FUSIONE IN BASSA VALLE
carla
am: 22.2.2009 21:35
Sul Caffè di oggi (22.02) a pagina 2, troviamo l'analisi-previsione del geografo Gian Paolo Torricelli, il quale auspica un Ticino con solo quattro comuni aggregati di 40-60 mila abitanti. "Solo aggregati urbani di queste dimensioni- spiega- possono avere la giusta massa critica e una funzione propulsiva per lo sviluppo del cantone e la qualità di vita dei cittadini." ... " Nel nuovo contesto metropolitano, solo agglomerati con al centro città di una certa dimensione potranno pianificare e fare progetti di rilievo con una relativa autonomia e, quindi, rimanere competitivi sul piano economico." Inoltre: "Senza queste nuove realtà gli altri centri diverranno solo propaggini di Lugano"..." ... se non si va veloci con le aggregazioni, bisognerà trovare altri mezzi che facilitino la nascita di città forti, altrimenti tutti gli altri centri diverranno periferia di Lugano." Questa visione è condivisa anche da alcuni politici. C'è di che riflettere... Ecco, io la butto là, così di fretta la mia riflessione: io, da semplice cittadina, un po' smarrita, stordita, spaventata e anche forse stanca di questi mega-scenari o mega-visioni, lo sono. E poi allora, la nostra mini-fusione a tre su sui ci apprestiamo a votare, che valore potrà mai avere di fronte a questo contesto? Che senso avrà mai discutere su "valori e identità comuni" quando, in sostanza, il solo e unico valore che conta è il peso economico e finanziario?
marcello
am: 17.2.2009 18:03
L'esempio della piscina di Biasca con i relativi costi di ripristino dovrebbe servire a chi ostenta una piscina coperta in Valle...

Biolago... se ne discute presso la Cooperativa degli impianti di sci di Campo Blenio nell'ottica di un possibile riposizionamento estivo, se ne discute nel comune di Blenio quale eventuale valore aggiunto al Centro Polisport, ora anche Serravalle...

...qualcuno forse dovrebbe sedersi attorno ad un tavolo....
cugi
am: 17.2.2009 3:43
Ciao cugi!
come va? Spero benone.
La prima tappa dei lavori di risanamento alla piscina coperta di Biasca dovrebbe iniziare in marzo; per settembre la vasca dovrebbe finalmente tornare agibile. Così ha risposto il Governo ad un'interpellanza la scorsa fine di gennaio.

Per tutti gli amanti dell'acqua e delle nuotate, vi lascio (in versione riassunta) l'articolo pubblicato su CdT il 31 gennaio scorso a p.15.

Il tutto non centra un cavolo con la fusione della Bassa Valle, ma la notizia è comunque utile a tanti appassionati "acquiferi" della Valle, che da anni hanno utilizzato ed utilizzano ed apprezzano la struttura di Biasca (compresi tanti bimbi...) :-)

Ciao, notte, cugi

*******************************
È PRONTO IL PROGETTO PER LA PISCINA DI BIASCA
La clausola d’urgenza per i contratti consentirà di ria­prire l’impianto delle scuole medie già a settembre. Nel 2010 si sostituirà il sistema di trattamento dell’acqua.

(...) Rispondendo all’inter­rogazione di Gianrico Corti e con­firmatari, il Consiglio di Stato pro­mette che per settembre sarà di nuovo operativa la piscina coper­ta delle Scuole Medie di Biasca, chiusa da quando un pannello del soffitto si è staccato ed è rovi­nato al suolo. Il Governo precisa che la progettazione è ormai con­clusa e che: «Entro la fine di feb­braio potranno essere assegnati i mandati. In una prima fase sa­rà risanata la parte edilizia (strut­ture portanti e bacino) e ciò con­sentirà appunto l’uso della pisci­na a partire dal 1. settembre di quest’anno. In una seconda fase, nel corso del 2010, verranno poi sostituiti gli impianti di tratta­mento e di circolazione dell’ac­qua. Tenuto conto dell’obiettivo di rimettere in funzione la strut­tura per l’inizio del nuovo anno scolastico 2009/2010, si farà ri­corso anche alla clausola d’ur­genza per assegnare alcuni inca­richi diretti». (...) Quella di Bia­sca non è l’unica piscina che ha manife­stato dei problemi (sono otto quelle delle Scuole ticinesi che ri­chiedono interventi più o meno urgenti) ma è stata la prima che è diventata inagibile. Dell’inve­stimento globale previsto di 15 milioni di franchi, 3,7 verranno spesi per rinnovare l’impianto sportivo biaschese.
(CdT, 31.01.2009, p.15)
Marusca
am: 16.2.2009 15:19
Tanto per cominciare con cose concrete: spero proprio che il Cantone sistemi per bene (anzi in modo ottimale) la piscina coperta a Biasca.
Trovo che sia vergognoso che nelle Tre Valli, l'unica piscina a disposizione delle società (purtroppo non aperta al pubblico) sia così...

Poi vedremo il biolago nel comune di Serravalle... Non lo so, sono un po' scettica... però...

Trovo che sia importante che il nuovo comune sia capace di SOSTENERE le iniziative della popolazione a titolo di volontariato: associazioni sportive (sci club, ginnastica, unihockey, ecc), culturali (amici del castello, ...), ricreative (carnevale, ...)... con aiuti pratici e finanziari... e anche di coordinamento tra le varie società...
pao5
am: 16.2.2009 2:41
Hai ragione il nostro fiume fa un po' tristezza, ma dopo una buzza è magnifico tuffarsi!! Bisogna comunque dire che la situazione Brenno è migliorata molto ultimamente.
Biolago..
Mi chiedi dove qualcuno vorrebbe farlo...
Boschetto (a sud campo sportivo)

Se dovesse avverarsi la fattibilità a tale progetto, non sarebbe bello farlo in una zona centrale, proprio per segnare una voglia di unire i tre comuni?
Richi
am: 16.2.2009 2:23
Ah ecco, grazie pao5,
ora ho visto, anche se non c'è una descrizione del progetto.
Ma dove lo fareste il biolago?
Quanto alla Legiüna, come dici,... sì, magari sarebbe meno caro, un po' più fiume che lago, ma quanto al bio... :-(
pao5
am: 16.2.2009 2:17
Yes, biolago..
vedi sito:
www.itynet.ch/joomla/index.php?option=com_content&...
Richi
am: 16.2.2009 2:02
Biolago????????????
pao5
am: 16.2.2009 1:46
Buonasera a tutti!
Sono una di quelle che il BC lo legge (ogni tanto e con interesse per le idee altrui) ma non interviene, come già detto da altri, per diversi motivi.
Vorrei esprimere solo un pensiero, magari sbagliato, ma pur sempre un pensiero.
A riguardo del biolago; anche se sono ignorante in merito... ma se andassimo in Legiuna a fare il bagno cosa cambierebbe? Tra l'altro costo zero!
Ho come l'impressione che tutto si voglia fare a Malvaglia e questo non è un buon inizio, anche se sono malvagliese ritengo che sia giusto in primis discutere con gli enti interessati, in secondo luogo c'è un posticino tanto carino dove una bella piscina starebbe proprio bene!!!
Il castello di Serravalle-campo sportivo, centrale e proprio con il nome del fututo comune sempre se tutti sono d'accordo!
Buona serata a tutti e un'ottima settimana!
ciao
pao
mara
am: 15.2.2009 4:27

:-)

FUSIONE IN BASSA VALLE
Seiten: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12
©1999-2018; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.