Blenio Café
CAMPO BLENIO E NARA, QUAL FUTURO?
carla
am: 5.10.2008 22:17
Vi propongo "un'amena lettura" domenicale. Sul "Mattino" a p. 5 compaiono le opinioni di alcuni "interlocutori" in merito agli investimenti nelle stazioni sciistiche. Leggete gli interventi (soprattutto le conclusioni!) di Paolo Beltraminelli e Sergio Savoia. Beltaminelli: cito: "Lo Stato può fare la sua parte, ma non può mettersi a fare l'imprenditore: dove la si è tentata, questa via si è dimostrata fallimentare. Le valli inoltre non avranno mezzi finanziari, ma possono avere delle buone idee che meritano di venire ascoltate". (Wow, Grazie per la considerazione!!!). Savoia: cito: "A chi solleva l'argomento della necessità di conservare posti di lavoro in valle, obietto che, con quello che ci sono costati quei posti di lavoro, sarebbe stato decisamente più conveniente versare direttamente degli chèques ai lavoratori senza farli lavorare...".) Che arroganza!!!
Che considerazione verso chi si è impegnato in tutti questi anni!
Moderatrici
am: 7.10.2008 1:05
Cari utenti di BC,
vi segnaliamo che la trasmissione FALO' della TSI di giovedì prossimo, 9 ottobre, dovrebbe mandare in onda un servizio girato in Valle settimana scorsa, proprio sul tema delle stazioni invernali.

A dopo, dunque, su questa tematica!
Buona serata
alfiero
am: 9.10.2008 2:37
Salve,
non sono contrario a quanto si vuol fare nei dintorni del San Gottardo, ben vengano, secondo il mio punto di vista, queste realizzazioni anche se la Val Blenio non è una calamita per l'interesse dei promotori, ieri sui giornali, la notizia della messa in rete delle 4 stazioni di Airolo, Andermatt, Sedrun, Disentis, cosa proposta dal sindaco di Disentis, ma non ho capito perché non sia opportuno che anche Campra ne faccia parte.
Il responsabile del progetto San Gottardo ritiene di voler lasciare le polemiche a chi ha il tempo di farle, io spero che capisca che la Valle di Blenio non sta facendo polemiche ma sta difendendo ciò che le si vorrebbe togliere o non le si vorrebbe permettere e che per noi questo è un momento di decisioni: dobbiamo capire se concretamente gli eventi del Gottardo ci porteranno qualcosa, e prepararci di conseguenza, ma dobbiamo anche portare avanti e pretendere che ci venga permesso di portare avanti le nostre cose;... tanto per non essere solo indotti a sperare nell'indotto!.... (un gioco di parole).

Buona sera a tutti.
Julio
am: 9.10.2008 6:53
Peccato davvero escludere il Nara da parte del Governo, questi Signori dovrebbero conoscere la zona e il paesaggio, soggiornandovi, vedendo con i propri occhi le bellezze del luogo, ne varrebbe la pena! Personalmente ne sono innamorato (e non me ne vergogno di farlo sapere a tutti !!!!). Un appello: non lasciate "morire" il Nara!!!! Fareste del male a tutta la Valle e a quelle persone che ci mettono impegno, lavoro e tanto amore per tenere in vita queste montagne. Qualsiasi persona che vi faccia visita per la prima volta non può che rimanere meravigliato e incantato dal panorama , dalla pace e dalla simpatia ed affabilità che le persone che ci vivono ti propongono spensieratamente.
alfiero
am: 10.10.2008 15:33
Salve

Leggiamo insieme l'articolo sul GdP di Tarcisio Cima.

Grazie a Tarcisio.

Buona giornata a tutti.
Giuseppe Buzzi
am: 10.10.2008 19:19
Mi complimento con il servizio di Falò sulla TSI di ieri sera, per aver messo in luce positiva la bontà delle nostre stazioni di sci e per aver criticato fermamente (tra le righe) il comportamento del Governo Ticinese!!
Mi è rimasta impressa la supponenza del rappresentante della Grischaconulta, che ha dimostrato la pochezza di serietà dello studio (a Fr. 250'000.--) sulle condizioni delle nostre stazioni di sci. Se questo studio non è di parte......

Per quel che concerne il tam tam mediatico (vedi "la Regione" odierna) che sta facendo la stazione del San Bernardino sfottendo i ticinesi appassionati di sci sulle ceneri delle nostre stazioni, mi lascia perplesso e disgustato l'atteggiamento del Gran Consigliere Liberale Nicola Brivio!! Essendo amministratore delle sciovie del San Bernardino, mi chiedo quale sarà la sua posizione in Gran Consiglio. Credo che un conflitto d'interesse in questo caso è palese.

Tutto questo dimosta come il Consiglio di Stato sia stato debole ed incapace di gestire questa spinosa tematica (come tante altre tematiche scottanti).
Patrik Luis
am: 13.10.2008 0:15
Io dico: concentriamo gli sforzi di convincimento verso il Cantone per Campo Blenio.
Penso si possono far valere argomenti migliori (prodotto di nicchia, adatto alle famiglie, costi e investimento penso inferiori,..).
Per il Nara si dovrà fare affidamento sul Comune di Acquarossa e sui lodevolissimi Amici del Nara con tutto il loro "seguito".
Questo lo dico con la ragione, con il cuore da bleniese direi di aiutare tutti e due.
Un saluto dalla lontana Singapore.

Patrik
Moderatrici
am: 13.10.2008 16:18
Cari utenti,
sulla tematica in questione, trovare una lettera di reazione del deputato bleniese Walter Gianora (PLR) nella nostra cronaca e sulla stampa stamattina. Buona lettura.

www.vallediblenio.ch/vdbi_cronaca.php

Le Moderatrici
Martino
am: 14.10.2008 3:23
La valle di Blenio ha perso: la fabbrica Cima Norma, le Terme di Acquarossa, il tram Biasca-Acquarossa, la fabbrica di orologi Buzzi, la ditta di trasporti Pagani. Dobbiamo aggiungere alla lista anche il Nara e Campo Blenio???
Mi appello a tutti i bleniesi e a chi ha a cuore la nostra valle di ribellarsi per vendere la pelle a caro prezzo.
Le nostre valli hanno dato molto per il benessere del Cantone ma regolarmente veniamo trattati come gente che chiede l'elemosina.
Quando è stata organizzata la serata per salvare il Nara e fondare l'Associazione Amici del Nara, molti bleniesi e non, si sono attivati per questa buona causa.
Dobbiamo per questo esprimere riconoscenza e un ringraziamento al gruppo promotore che con un grande ottimismo e entusiasmo si è lanciato in questa avventura, che si dimostra vincente. E' con questa determinazione ed entusiasmo che dobbiamo lottare per il bene delle nostre stazioni invernali del Nara e Campo Blenio uniti come non mai.
Pietro
am: 16.10.2008 0:45
Non dobbiamo avere paura per le nostre stazioni di sci, siamo o non siamo saliti sul treno pieno di soldi, e di promesse, state tranquilli che le promesse fatte da Pedrazzini saranno mantenute.
Tanti saluti e in bocca al lupo
CAMPO BLENIO E NARA, QUAL FUTURO?
Seiten: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17
©1999-2018; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.