Blenio Café
Fusione in Alta Blenio
Fabio
am: 10.2.2008 13:11
Ben messa la motivazione di Marcello per un SI il 24.02.2008: si potrebbe continuare e trovare altri argomenti. Vi presento una riflessione: è più che legittimo pensare che la politica di unire comuni o altri enti continuerà, su iniziativa del Cantone e magari anche su spinta concreta dei diretti interessati. Per esempio potrebbero essere gli attuali Comuni di Acquarossa e di Blenio a farsi parte attiva per un unico comune. Per quanto riguarda la valle, altre dinamiche sono possibili: penso a influssi esterni per la realizzazione di progetti o per lo sfruttamento del turismo oppure al fatto che nulla mi impedisce di credere che, un domani, Malvaglia potrebbe anche bussare alla porta di Biasca. Per questo motivo, nel contesto generale della Valle, la rappresentatività del nome Blenio legato unicamente alla Valle sarà notevolmente inferiore rispetto all’immagine che si potrà avere se, parlando di Blenio, si intende la Valle e la propria entità comunale, preferibilmente unica. Quindi: votiamo SI.
carla
am: 13.2.2008 22:55
Ciao Fabio, ... parli dei comuni di Acquarossa, Blenio e Malvaglia, ma nel quadro che dipingi, Semione e Ludiano dove me li metti? (ahia, l'argomento è scottante!) Mi sa che non ci resta che ...una megafusione ....con Loderio....!

Fabio
am: 15.2.2008 2:20
Cara Carla,

hai ragione: ho parlato di Malvaglia per "comodità". Non ho tuttavia dubbi sul fatto che anche gli altri comuni bleniesi non ancora fusionati potrebbero mettersi sulla strada verso Biasca. Se così dovesse accadere, il nome "Blenio" associato unicamente alla valle perderebbe ulteriormente importanza. Lasciamo quindi che il sostantivo Blenio sia indicativo per valle e comune e votiamo SI alla prossima scadenza.

Saluti
Fabio
marusca
am: 15.2.2008 15:10
Ciao a tutti,
non so a che punto sia il progetto di aggregazione dei comuni della Bassa Valle, ad ogni modo preferirei guardare verso Acquarossa, piuttosto che a Biasca...
Voi cosa ne pensate?

Qualcuno sa dirmi a che punto sono i lavori tra Malvaglia-Ludiano e Semione??????????????

L'unica cosa certa è il nome... strano vero???
carla
am: 15.2.2008 23:19
Ciao Fabio, grazie per la tua gentile risposta. La mia era solo una specie di provocazione per ricordare che ci siamo anche noi semionesi e ludianesi della "bassa".... Visto che qui posso esprimere la mia opinione come semionese, devo dirti che storicamente, geograficamente e socialmente mi sento di appartenere alla Valle di Blenio assieme a tutti i suoi villaggi attuali: ... e vorrei rimanerci anche politicamente. Ammetto tuttavia di guardare con simpatia verso Biasca, perchè questo borgo (per noi) è un "piccolo" polo che ci offre importanti servizi. Io comunque, idealmente, potendo scegliere avrei preferito un unico comune per tutta la valle:... così, forse, non ci sarebbero state tutte queste discussioni sul nome Blenio. Ma non vorrei dire delle sciocchezze, dettate dall'onda emotiva.
mara
am: 16.2.2008 0:04
Ciao Carla!
molto piacere rileggerti nel BC!
Senti un po', visto che in Bassa Blenio, almeno il "problema" del nome dell'eventuale futura entità comunale sembra non... esserci :-))) (il comune che sarebbe formato da Malvaglia, Semione e Ludiano potrebbe chiamarsi Serravalle), ma - se ho capito bene - sembrano mancare invece uno o più progetti trascinatori, di rilievo... perché non concentrarsi proprio (anche) sul Castello di Serravalle? Mi sembra che lì si stiano muovendo delle cose e dei progetti davvero interessanti; progetti di rivalorizzazione, ecc. Inoltre, e forse... soprattutto, considerate le vere e proprie sorprese archeologiche (molto interessanti per la storia, ecc ecc) che gli scavi delle passati estati hanno permesso di portare alla luce, beh... tutto o parte di questo materiale bisognerà pur mostrarlo alla popolazione. Come? Dove? In collaborazione con i due Musei già in Valle? Perché no? Cosa ne pensi?
ciao, mara

carla
am: 16.2.2008 1:11
Ciao Mara! Forse parlando del Castello di Serravalle stiamo andando un po' troppo nel particolare di un'altra discussione. So che c'è una conversazione aperta in questo forum, sul tema Fusione in Bassa Valle, ma l'ultimo intervento è fermo al novembre 2006. È l'evidente segnale, più che normale, di una profonda pausa di riflessione, fatta di dubbi, incertezze, domande....
Comunque posso dirti che a Semione c'è l'Associazione Amici del Castello di Serravalle (che tra l'altro si è riunita in assemblea proprio mercoledì scorso) la quale, in collaborazione con il Comune di Semione e l'Accademia di architettura di Mendrisio, a mio modo di vedere, sta svolgendo un ottimo lavoro. Sono già state organizzate diverse conferenze che hanno illustrato i vari lavori e progetti relativi al Castello.
Ma...tornando a bomba: credo che parlando di aggregazioni sia molto importante lo spirito di collaborazione e di ascolto reciproco, cosa che auspico vivamente per tutte le vertenze in corso.

Alfiero
am: 16.2.2008 15:30
Ciao Giancarlo.

Non è la controproposta di un esperto che chiedi, ... è solo un pensiero spontaneo, non esperto.
Mi sembra che a questo punto noi vallerani ci troviamo nella situazione in cui sia opportuno scegliere fra due cose entrambe, secondo me e di primo acchito, ragionevoli: puntare sulla solidarietà di tutta la Valle per promuovere programmi e progetti, oppure tener buono il nome Blenio e pensare alla fusione fra Blenio e Acquarossa.

Ma non so se "la RegioneTicino" abbia fatto veramente chiarezza su votare si/no vuol dire... ecc.

ciao a tutti




Richi
am: 17.2.2008 0:52
Ciao Alfiero,
a me sembra proprio che il giornalista de "laRegioneTicino" non ha proprio capito un... cavolo e ha fatto solo confusione. Un articolo così, con "interviste" (???) pescate al volo nei paesi e oltrettutto un'indicazione di voto completamente sbagliata, beh, lasciatemelo dire: QUESTA NON E' INFORMAZIONE !!!

Ecco, per chi non avesse l'onore di leggere "laRegione", cosa è riuscito a scrivere il giornalista (???) su una tematica comunque per noi importante:

..."a scan­so di equivoci - scrive SIBER - chi vota ‘no’ è per il mantenimento del nome, chi vota ‘si’ è per il cambiamen­to, ndr.)"

-> ossia: ESATTAMENTE IL CONTRARIO di quello che invece è: votando SI, si approva l'articolo 1 del Nuovo regolamento comunale che prevede appunto il nome Blenio; votando NO, si respinge tale articolo 1, per cui bisognerà avviare tutto l'iter per trovare un altro nome.

Il bello è che... alla serata di Olivone appunto su questo tema, di giornalisti della Regione non ce n'erano.... :-(( A meno che erano ben nascosti... :-)) Poveri noi...

carla
am: 17.2.2008 21:32
Grazie a Richi per la segnalazione. È importante fare chiarezza sulla modalità di votazione. Speriamo che ci pensi lunedì anche laRegione, rettificando l'errore.
C'è qualcuno che può spiegarmi perchè non è stato possibile aggregare tutti i comuni della valle in un unico comune? Io sono una vallebleniese con un forte sentimento di attaccamento a questa valle (pur sostenendo la necessità di aprirsi verso l'esterno) e vi dico sinceramente che, sentendo e leggendo quello che si è detto e scritto qua e là, ultimamente provo anche un sentimento di confusione o meglio di... disgregazione!
Fusione in Alta Blenio
Seiten: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15
©1999-2018; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.