Blenio Café
VOTAZIONI COMUNALI - candidati bleniesi: fatevi conoscere!
marcello
am: 22.4.2008 19:05
Complimenti e auguri a tutti gli eletti e ai non eletti, io questa volta faccio parte del secondo gruppo :-((

E sulle rive del Brenno stanno seduti gli altri...
daniele
am: 22.4.2008 17:32
Salve a tutti

complimenti a tutti gli eletti (vecchi e nuovi) ed auguri di poter operare con serenità nelle amministrazioni sempre più complesse ed impegnative.

Oltre a ciò, il quotidiano vivere lascia sempre meno tempo libero e perciò è da ammirare chi dedica ancora parte del suo tempo per la cosa pubblica.

Approffitto del forum per lanciare "il sasso".
Visto i tempi che corrono (e quant'altro...); visto i termini di una eventuale aggregazione in Bassa Valle; = chi pensa cosa se si dovesse iniziare a studiare e proporre a medio termine (magari tra due, tre o...legislature?) il Comune di Blenio esteso a tutta la Valle???
E nel contempo creare discussioni e idee su potenziali, possibili o probabili proposte (anche proposte che sembra che inizialmente non stanno in piedi), magari potrebbero essere valide atte a dare ossigeno e spunti per un futuro sviluppo, alfine di almeno migliorare la tendenza di peggioramento attuale.

Come si dice in buon dialetto, tutto fa brodo; tutte le idee buone hanno qualcosa di negativo e tutte le idee strampalate hanno qualcosa di buono.
Sarebbe interessante sentire il parere di molti.

Alla prossima
sebasch
am: 22.4.2008 14:57
Salve, non sono totalmente d'accordo con quanto detto da Gina.
I) poichè senza circondari, ad esempio il Soprassosto avrebbe perso due seggi (Ppd e Udc) e guadagnato uno (Ps), Aquila e Torre averebbe Ppd in più e 2 liberali in meno che andrebbero a Olivone, che si prenderebbe il seggio Udc del Soprasosto.

II) visto poi la tipologia di voto per il CC è chiaro che senza circondari al momento attuale, si è Olivone-dipendenti" per circa un rapporto di oltre 3/4, fatto questo che non rispecchia la distribuzione del Comune.

III) i circondari hanno anche permesso finora di portare in CC candidati validi da un po' tutto il comune senza obbligare a una campagna selvaggia.

IV) considerando poi che la fusione non è ancora cosa assimilata dalla popolazione politica, e che molti di Olivone votano Olivone e che ad Aquila votano Aquila... penso che bisogni aspettare un po' prima di dire abolire i circondari e che le votazioni si siano un po' sbollite.

V) non conosco bene Acquarossa, ma visto che a differenza di Blenio la fusione è cominciata già matura certi campanilismi sono meno presenti, e corregetemi se sbaglio, ma mi pare che il peso specifico tra Dongio e Corzoneso sia più eqilibrato che tra Olivone, Aquila e Soprasosto (7:5:1)

VI) personale: è chiaro che i circondari cambiano le regole dell'elezione, ma questa ormai non è più una novità e quindi oltre che alla classifica personale, bisogna garantire il seggio del partito nel proprio circondario, chi non lo fa paga...

Saluti sebasch
mara
am: 22.4.2008 5:41
... appunto! :-))

Gina, quanto dici - per chi ha letto e interpretato le varie cifre scaturite dalle urne - ti fa sinceramente onore! Chapeau!!

Ma in fin della fiera il "nocciolo" è proprio lì...

Ci vediamo, grazie, ciao
mara
Gina
am: 22.4.2008 5:23
Dopo l'esperienza di questa elezione, per me è chiaro: i circondari ovviamente non servono a garantire una miglior distribuzione dei deputati sul territorio (come era l'intenzione), ma (almeno nel nostro caso) hanno fatto sì che una delle più votate candidate NON entra più in Consiglio comunale proprio perchè sfavorita dall'effetto "circondari - lista senza intestazione".
Forse diversa la questione a livello cantonale, dove davvero vedo anche più la necessità: le realtà per esempio a Lugano sono molto diverse che non quelle a Olivone, e in un circondario abbastanza grande che comprende p.e. tutta la valle, o le Tre Valli, si riesce anche a tirare su abbastanza schede di partito per garantire una presenza al Gran Consiglio.
Il nostro territorio comunale è grande sì, ma non così grande da giustificare i circondari.
mara
am: 22.4.2008 4:04
Ciao Erika,
concordo. E' un discorso che va forse affrontato. Sarebbe bello sentire altre opinioni.
Seguo da quattro anni da (abbastanza) vicino Acquarossa e mi sembra che le cose funzionino egregiamente.
Magari qualcuno di loro che ci legge, ci può dire la sua... :-)
Ciao, buona serata
mara
erika
am: 22.4.2008 3:51
Personalmente penso che i circoli non debbano più esistere e spero che fra quattro anni, alle prossime elezioni comunali, vengano aboliti. A mio modo di vedere sanno un po' di campanilismo. Però questa è l'opinione di una che viene da "fuori" ed abita in Valle da soli tre anni, quindi sentirei volentieri l'opinione e le giustificazioni di chi conosce molto meglio della sottoscritta la realtà del Comune di Blenio e della Valle.
Saluto tutti e anch'io auguro buon lavoro agli eletti.
Erika
Richi
am: 22.4.2008 1:40
A seguito delle elezioni in Valle...

e... consapevole di affrontare un argomento "caldo"...

Cosa ne pensate dei Circoli? Interessante notare che in Alta Valle si è votato con questo sistema, ad Acquarossa no.
Pro e contro? Spirito aggregativo e di appartenenza vera e propria ad un unico comune? Mah... forse si può e potrà ancora discutere su questi concetti!

Comunque auguri e congratulazioni di cuore a tutti gli eletti e soprattutto buon lavoro!
erika
am: 22.4.2008 0:29
Cara Marusca,
verissimo quello che hai detto. Infatti io ho aggiunto: ..."e me lo ripetevano anche a casa". S'intende che in famiglia mi hanno insegnato il rispetto, oltre che della cosa pubblica, anche delle persone.
Cordialmente. Erika
marusca
am: 21.4.2008 19:31
Cara Erika,
è completamente sbagliato dire che a scuola non si insegna più la civica, semplicemente perchè non c'è più la canonica ora di "Civica" nella griglia oraria.
Di civica si parla molto nelle nostre scuole, dalle elementari fino alle scuole superiori. I docenti cercano di far passare il messaggio...
Il problema è che loro, i docenti, che sono proprio dei rappresentati dell'ente pubblico, non sono più considerati dagli allievi come punti di riferimento. E questo perchè?? La nostra società (genitori, politici, giornali, gente comune) ritiene che gli insegnanti siano tutti dei "privilegiati", ecc...
Il bambino, e il ragazzo in seguito, cresce con un'idea dei docenti (e di tutti gli adetti all'ente pubblico) come dei parassiti, o anche di peggio...

E, a mio modo di vedere, è proprio da lì che parte tutta l'educazione della "civica" dei nostri ragazzi...
Cominciamo a far rispettare dai nostri bambini la loro maestra di scuola materna, il loro mastro di scuola elementare, l'operiao comunale, il sindaco, il poliziotto, ecc e così forse cominceranno a capire il valore della "cosa pubblica", e a non dare tutto per scontato (il docente che è pagato per fare l'educatore, lo psicologo, l'istruttore, il gendarme e il materesso!!!, il sindaco che si occupa del comune solo perchè così riesce ad ottenere qualcosa per se stesso, ecc).

Facciamoci tutti un esame di coscenza...
VOTAZIONI COMUNALI - candidati bleniesi: fatevi conoscere!
Seiten: 1 2 3 4 5 6
©1999-2018; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.