Blenio Café
Gli amici di Disentis e noi
Alfiero
inserito il: 28.9.2009 3:12
Salve,
l’apertura invernale del Passo, la strada migliorata, la prospettiva di interventi per la sicurezza, avvicinano Biasca a Disentis, attraverso la Valle di Blenio (Biasca-Disentis 61 km, come Coira-Disentis). Il Gottardo si candida a centrocampo di mezza catena alpina, la prevista prossima Espo nazionale, e la prospettiva di vestire a festa Andermatt, tutto depone a favore di una necessaria riflessione sulla funzione della Valle di Blenio in quanto via di accesso ad uno spazio turistico che si presume pulserà, e sulle opportunità che nasceranno per noi da questa situazione. Ho letto su CdT qualche avvisaglia di una condivisione di interessi e di valori che deve stimolare la nostra volontà di integrarci per tempo nello spazio culturale, sociale ed economico che gli ambiziosi intendimenti di sviluppo propongono, ed anche di riflettere sulle possibili revisioni del nostro schema tradizionale per trovare la soluzione ai problemi. Si vede che la scuola di Disentis può dare una mano, con vantaggi linguistici, al Liceo di Bellinzona fatto per 500 allievi e frequentato da 750 (anche se al profano in materia scolastica sembrerebbe, in una simile situazione, di doverne fare uno a Biasca). La materia è complessa perché si tratta di vedere se ciò che stiamo facendo nell’intento di crescere si sposa con il mondo circostante che sarà diverso, e procede con sufficiente celerità, ma non è un mostro perché si tratta anche della condivisione delle semplici cose di tutti i giorni, favorita/imposta dalla dinamicità del mondo che cambia.

Voi che ne dite?

Buonasera a tutti,
Gli amici di Disentis e noi

©1999-2017; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch