Blenio Café
INSEDIAMENTO DEL SUPERMERCATO LIDL A BIASCA
Carla
inserito il: 15.1.2007 17:09
Ciao Cinzia, grazie per la tua risposta. Penso anch'io che comunque i consumatori sensibili e sensibilizzati potranno forse fare la differenza: i prodotti locali saranno comunque apprezzati, ma per i piccoli produttori mettersi sul mercato diventerà sempre più difficile!
P.S. È vero, è proprio bello questo forum del Blenio Cafè!!!
cinzia
inserito il: 14.1.2007 19:15
Ciao Carla e benvenuta in questo interessante forum della Valle!
Certo, sulla delicata questione non è facile pronunciarsi. Da una parte la concorrenza sicuramente farà abbassare certi prezzi che da voi, in Svizzera, sono sempre stati alti; dall'altra però metterà a dura prova i piccoli negozietti della regione... Difficile dire e prevedere quale soluzione può essere la migliore. La scelta la farà sempre, in ultima analisi, il cliente...

Ho però saputo che da voi c'è questa specie di cooperativa che vende pressocché a domicilio prodotti biologici ticinesi... Almeno lì, voi sapete da dove arrivano i prodotti che si mangiano...
Auguri, buona domenica,
cinzia
Carla
inserito il: 12.1.2007 5:43
Ho appreso dalla stampa (LaRegione, 05.01.'07) che il colosso tedesco Lidl procederà a giorni alla demolizione dell'ex stabile Aarvar di Biasca per insediarvi una filiale, la prima nel suo genere il Ticino. I lavori di costruzione del nuovo supermercato (1400 mq, 1200 articoli diversi) inizieranno nel 2008. L'obiettivo dell'azienda è quello di offrire ai suoi clienti articoli alimentari di qualità a basso prezzo. Oltre a questo progetto in quel di Biasca, a Pollegio si attende il preavviso del Dip. del territorio per l'insediamento dell'altro colosso tedeso Aldi.
Lo scenario che si presenterà con l'arrivo di questi discount, a mio avviso, avrà due facce. Da una parte essi potenzieranno l'offerta ai clienti della nostra regione e, forse, contribuiranno a tenere bassi i prezzi di certi prodotti, creando concorrenza con le altre catene alimentari ormai entrate da anni nella nostra "borsa della spesa" (vedi Migros, Coop, Denner). Dall'altra temo però che per la nostra regione, e penso soprattutto alla nostra Valle, sarà un ulteriore passo (o bastonata?) che porterà alla definitiva chiusura dei piccoli centri di vendita locali, con relativa perdita di piccoli centri di aggregazione sociale nei nostri villaggi. L'impoverimento in questo senso l'abbiamo già visto con la chiusura degli sportelli postali. Inoltre l'eccessiva concorrenza e l'offerta di prodotti a basso prezzo (vedi latticini, salumi, carne, frutta e verdura) renderanno la vita ancora più difficile ai nostri produttori e rivenditori locali (agricoltori, piccoli artigiani). Tutti questi fattori sinceramente mi preoccupano. Voi cosa ne pensate? Condividete le mie preoccupazioni? Il vostro parere mi interessa molto.
INSEDIAMENTO DEL SUPERMERCATO LIDL A BIASCA
Pagine: 1 2 3 4 5
©1999-2018; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch