Blenio Café
Terme di Acquarossa
mara
inserito il: 31.8.2011 0:18
Per chi ancora legge prima di cena...

Non mancate stasera la serata ad Acquarossa, dove verrà illustrato il progetto delle nuove terme e complesso alberghiero e turistico.

Sarà interessante, appuntamento alle 19.

Ciao, mara
Richi
inserito il: 30.8.2011 0:32
BLENIESI NON MANCATEEEEEEEEEEEEEEE!!!

Domani alle 19 ad Acquarossa, ascoltiamo il progetto e vediamo cosa possiamo fare per esserne partecipi!
Moderatrici
inserito il: 27.8.2011 15:50
Cari utenti, cari bleniesi interessati al progetto Terme di Acquarossa, ecco l'appuntamento all'attesa serata di presentazione:

PRESENTAZIONE PUBBLICA PROGETTO TERME
Il progetto Terme e relativa variante di Pr saranno presentati in un’unica serata pubblica martedì 30 alle 19 nella palestra delle scuole medie di Acquarossa. Le altre due presentazioni previste inizialmente a Olivone e Malvaglia il 31 agosto e il 1° settembre sono invece annullate.

Non mancate!

Buona giornata, le moderatrici
lo scriba montano
inserito il: 20.6.2011 20:45
Egregio Signor Fabio (patrizio della valle di Blenio).

leggo solo ora BC in quanto sempre in viaggio.
nel suo scritto del 22 marzo cita un articolo firmato "penna bianca".
Da quanto traspare lei cita il sottoscritto quale autore di tale articolo.
Guardi che si sbaglia di grosso; non so chi sia chi usa tale nome e nemmeno so di quale articolo lei parla. Quindi se mi indica l'articolo potrei almeno leggerlo!

Un altro particolare: visto che lei è patrizio della valle (anche se in valle mi sembra ci siano almeno altri 15 patriziati con ognuno le sue peculiarità, particolarità, idee ed esigenze a volte molto diverse l'uno dall'altro) dovrebbe sapere che a diverse riprese già a partire dalla notte dei tempi ma anche recentemente, la popolazione residente e che deve vivere ogni giorno la realtà locale, di illusioni e fregature ne ha prese parecchie. O a meno che lei vive da tutt'altra parte e non conosce tutti i dettagli.
Visto che parla di patrizi e patriziati (questo c'e l'hanno insegnato alle scuole elementari); anche i vari Taddeo de Pepoli e Artusio da Torre hanno segnato la storia ed i valorosi vallerani per una volta sono stati capaci di agire per il giusto verso. Questo avvenne quando non esistevano i comuni ma, appunto, le tre vicinie e fagie che cercavano di regolare come potevano i diritti dei residenti (patrizio: antico diritto romano ormai quasi scomparso). Uno finito con la scure in mezzo alla testa nella "fagia de sotto", l'altro fuggito a gambe levate e di notte da quel di Curterio.

Quindi ritengo più che giustificato porsi delle domande e/o comunque riflettere sulla bontà o meno di certi progetti ; in particolare quando si vedono progetti ed idee che già dall'inizio sembrano poco credibili e/o magari sorretti da soldi pubblici, ed a volte senza il coinvolgimento finanziario di che si propone come diretto interessato.
Di esempi ne abbiamo avuti a bizzeffe!
Ha ragione a dire che necessita essere propositivi; ma quando bisogna viaggiare unicamente con le proprie gambe, la realtà è molto più pragmatica e "Cartesiana" dei sogni.

Grazie di citarmi il sopra citato articolo.

Rinnovo a tutti, se mi permette, il suo giusto invito ad essere propositivi ma, attenzione a non essere creduloni e "credenzoni".
Un pò di approffondimento e un pò di chiarezza, garanzia e certezza è il minimo che tutti possiamo aspettarci.
Moderatrici
inserito il: 7.6.2011 0:34
Cari utenti,
per chi non avesse avuto modo di seguire la puntata di "Falò" alla RSI LA1 di giovedì scorso, vi proponiamo il link seguente, dove potrete rivedere la puntata che parla in particolare delle Terme di Acquarossa, ma non solo. Il servizio è stato realizzato da Maurizio Donati e Antonio Ferretti:

la1.rsi.ch/falo/welcome.cfm?idg=0&ids=0&id...

Le Moderatrici
Fabio
inserito il: 23.3.2011 3:00
Carissimo,
mi fa molto piacere leggere il tuo commento, ma non ho ancora capito chi sei e perché ti nascondi dietro i tuoi commenti anche un po negativi e un po critici.
Quale patrizio della Valle di Blenio devo tante volte constatare che noi in valle siamo piú portati a criticare al posto di costruire qualcosa a tale proposito mi riallaccio all'articolo dell'anno scorso sulla riserva di indiani che a dirti la verità avevo condiviso anche in parte...
Caro penna bianca ...
lo schibacchino montano (dei monti)
inserito il: 23.3.2011 0:48
A complemento dello scritto precedente.

Per quanto riguarda le conoscenze anche sommarie sulle precedenti vicende dell'acqua, mi sembra che sia lei che fino al 12 marzo non era a conoscenza o almeno così lasciava a intendere il suo intervento. Completamente diverso e più o meno giusto il seguente intervento. Ci sentiamo di farle i complimenti per essersi informato e per aver provato ad informarci.
Se ha, oppure viene a sapere altre novità, penso sarà un piacere per tutti esserne informati.
lo schibacchino montano (dei monti)
inserito il: 22.3.2011 23:43
In risposta al signor Fabio che da quanto mi sembra di capire non è il responsabile dei rustici e il tramite con i promotori del progetto.

Non capisco quale è e il perchè del suo accanimento contro chi su questo blog si esprime.

È già stato detto che la libertà di pensiero è sacrosanta. Ognuno, e così mi sembra sia stato finora, ha il diritto di esprimere i propri dubbi e le proprie opinioni come gli conviene, sempre restando nelle righe e nel rispetto delle persone.

Chi lavora onestamente, con professionalità e convinzione per una qualsivoglia causa, fosse solo almeno la causa dello stipendio a fine mese atto a sfamarsi, a sfamare la famiglia e pagare le tasse in Valle e a contribuire a quel minimo di indotto locale che "l'argent de poche" gli permette, non deve avere nessuna tema a riguardo degli interventi descritti.

Anzi: e ne sono sicuro anche perchè dimostrato, le persone che ci lavorano dentro sono abbastanza intelligenti da soppesare gli interventi per quello che ne risulta dal contenuto senza sentirsi disturbati, offesi o presi in giro.

Chi poi si esprime, sempre nel rispetto delle regole, dell'etica e delle persone, utilizza un sinonimo, non vedo perchè debba dare fastidio.
È più onesto dire quello che si pensa che pensare quello che non si vuole dire. (antico proverbio di Neanderthal)
Fabio
inserito il: 18.3.2011 15:44
Caro Scribacchino montano,
per rispondere alle tue parole dove dici sarei meravigliato se qualcuno in valle....
io vorrei aggiungere quanto segue che forse sarei pure meravigliato se non conosci che ......
Nel contratto tra la Centro Benessere Terme di Acquarossa SA e la famiglia Greter del novembre 1997 sono previsti i diritti di captazione dell’acqua sgorgante dalle sorgenti della famiglia Greter, la posa delle condotte ed infrastrutture per il trasporto della stessa e questi diritti sono iscritti a registro fondiario quali servitù personali e trasmissibili; dunque a tutt'oggi sempre validi ... Essendo a conoscenza delle divergenze fra le due parti Blenio Turismo, da oltre un anno, ha aperto una trattativa con la famiglia Greter per definire un accordo complementare che ovviasse a possibili evoluzioni del succitato contratto.
Dunque lasciamoli lavorare serenamente e dobbiamo noi tutti vallerani avere fiducia chi si adopera per il bene della valle e non sempre criticare.
Inoltre sarebbe bello e onesto avere il coraggio di mostrare il tuo vero nome, caro scribacchino.
Con simpatia
Fabio
lo scriba montano
inserito il: 14.3.2011 17:05
Sarei meravigliato se qualcuno in valle non conoscesse ancora la storia, almeno vagamente, delle Terme, della proprietà delle sorgenti e delle diatribe diritti-affitti promessi, non pagati e fallimenti vari di ex promotori o pseudo tali, eccetera.
Non è poi nemmeno storia del Medio Evo ma degli ultimi decenni.
Chi non conosce la storia non ne fa parte e non la vive.
Che poi si possa fare le nuove Terme senza la suddetta sorgente, è un'altra cosa.
Terme di Acquarossa
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18
©1999-2018; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch