Blenio Café
Un bel futuro per l'automobile
Gina
inserito il: 11.12.2012 0:38
Sarebbe troppo bello.... comunque di questo magnifico progresso il consumatore vede ancora poco! Sono molto sensibile al problema, e quando acquisto una nuova auto (l'ultima volta ca. 5 anni fa) spulcio ben bene cataloghi e prodotti, soprattutto seguendo criteri di ecologia, ma, purtroppo, senza molto successo. Ancor peggio la situazione per le utilitarie.
Poi, nonostante che queste auto dovrebbero addirittura purificare l'aria (!), un problema resta - non in periferia, ma in città, che è quello dell'intasamento delle strade. Che fare? Più asfalto?
Alfiero
inserito il: 10.12.2012 16:36
Si sa che l’automobile ha fatto progressi da gigante in fatto di consumo e di emissioni : via il piombo dalla benzina, catalizzatore, motori così puliti che inquinano poco, veicoli e strade più scorrevoli che richiedono minor forza di propulsione, veicoli piccoli anche loro confortevoli ecc.

Chi ha seguito ieri sera “ControLuce”, una trasmissione che mi piace molto, ha dovuto lasciarsi stupire positivamente dalle spiegazioni dell’Ing. Rettore del Poli di Zurigo: i motori Euro6 non solo inquinano poco, non solo non inquinano del tutto ma riescono addirittura a purificare l’aria, (quasi come una funzione clorofilliana) infatti l’aria emessa da quei motori, (che noi chiamiamo gas di scarico) in certe condizione come ad esempio in città, è più pulita di quella aspirata.

Questo ci obbliga a talune riflessioni per esempio:

Il costoso menü catastrofico che viene giornalmente servito da stampa e politica non coincide più con le più attendibili previsioni per il futuro prossimo, secondo le quali i motori puliti ci permetteranno di superare senza inquinamento i 50 o 100 anni che ci separano dalla quasi nulla dipendenza dal petrolio cosa positiva per molti altri motivi.

Certi punti dati per scontati che siamo abituati a usare come fondamenta delle nostre convinzioni vanno cambiati ad esempio il traffico stradale che non inquinerà più mentre le auto elettriche e la ferrovia continueranno a “bere” energia elettrica il cui approvvigionamento con l’uscita dalla forza atomica è sempre più problematico

La ricerca, la scienza, la tecnologia meritano più della nostra fiducia e la speranza di scoperte benefiche dovrebbe aiutarci ad essere ottimisti.
Un bel futuro per l'automobile

©1999-2017; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch