Blenio Café
A proposito di rane e rospi
Richi
inserito il: 19.3.2008 7:45
... sono tornate le rane. Dalle 18 alle 20 o gi¨ di lý... ChissÓ se dal Ponte Rosso hanno imparato, saltellando, a raggiungere i sottopassi appena (...) un po' pi¨ a nord??? :-))
marusca
inserito il: 22.10.2007 14:39
Complimenti a Giancarlo che finalmente ha dato delle risposte concrete...

Ma l'ATG non Ŕ praticamente la Confederazione? e quindi sempre soldi nostri???????????????
Valerio
inserito il: 6.10.2007 17:38
Ciao Giancarlo,
impossibile rinunciare ai cavalcavia per la selvaggina, sia per il mio progetto di PET (Parco Ecologco Terapeutico)
www.de-giovanetti.com/parcoterapeutico/ in quanto il "cavalcavia" Ŕ necessario per evitare incidenti sulla cantonale come pure, ed Ŕ ovvio, ci vorranno per la Panoramica 51-73 per permettere alla selvaggina di spostarsi comodamente in quanto la strada taglia loro la mobilitÓ per quanto concerne il percorso sul bosco tra la zona Baraccone (Cantonale del Ceneri) e Quartino.
www.de-giovanetti.com/panoramica/
Buon fine settimana a tutti
Valerio De Giovanetti - Biasca
cugi
inserito il: 5.10.2007 15:43
Ciao Marusca,
forse sul GdP di oggi, pagina 14 Bellinzona e Valli, trovi la risposta che cerchi...

Buona lettura, ciao,
mara
marusca
inserito il: 27.9.2007 23:37
Io sollevo ancora una volta il dubbio... e spero che qualcuno me lo confermi:

ma questi interventi "pseudo-econologisti-ambientalisti" sono stati finanziati da Alptransit come contributo per i danni ambientali causati direttamente e indirettamente dal cantiere del secolo????

Aspetto una conferma!
Alan
inserito il: 22.9.2007 16:07
Mah, anch'io sono un po' scettico su questa soluzione; spero vivamente che possa servire allo scopo per il quale Ŕ stata realizzata. La cosa che mi da da pensare Ŕ innanzitutto il costo che il Cantone ha dovuto affrontare per realizzare questa opera e in relazione a questo, considerate le vicissitudini che mi sono trovato ultimamente a dover affrontare in merito ad alcuni progetti che stiamo contribuendo a realizzare in Valle, mi chiedo perchŔ si possono spendere (immagino) diverse centinaia di migliaia di franchi per realizzare i 3 tunnel per le rane e non si riesce ad ottenere dei crediti molto pi¨ ridotti per progetti che contribuiscono allo sviluppo economico/turistico della Valle?
daniele
inserito il: 11.9.2007 22:40
ProbabilitÓ:

in autunno ritornano alle loro casine; quindi con calma hanno tutto il tempo, prima di attraversare la strada, di guardare a dritta, poi a manca, e poi ancora una volta a dritta, cosý da essere sicuri che il campo Ŕ libero.

Viceversa, in primavera, si inizia a fare il bagno; cosý che molto probabilmente i poveri animaletti vedendo certe cose, restano terrorizzati e scappano di corsa senza riflettere sul pericolo incombente...
Perci˛ in tale periodo qualcuno ha fatto la giusta riflessione che Ŕ meglio segnalare la cosa agli sprovvisti viandanti motorizzati che colÓ transitano.
Forse facendo la psicanalisi a qualcuno dei cari soggetti (sempre che siano in grado di rispondere) si potrebbe svelare l'arcano e pure il grado di soddisfazione sulle opere recentemente edificate.

saltellanti saluti
marcello
inserito il: 6.9.2007 12:46
I nostri cari anfibi, dopo essere misteriosamente spariti dal BC meritano di rientrare temporaneamente al top delle conversazioni, considerate anche le ultime opere realizzate in loro favore.
Li aspettiamo in primavera...anzi no, il ritorno alle loro tane dovrebbe aver luogo in autunno...chissÓ per quale motivo i cartelli stradali con il segnale di pericolo rospi e affini vengono posati solo in primavera?

Vorrei sentire il parere di un esperto

Buona giornata a tuttti

Giacomo
inserito il: 28.8.2007 22:31
... ma e i rospetti e le rane, quanto saltano??? :-)))

Speriamo che i "convogliamenti" in legno non vengano bellamente "snobbati"... !!! :-))

Dai, prendiamola davvero con filosofia!
daniele
inserito il: 28.8.2007 17:35
Salute a tutti,

...ai "ranologhi" ed agli altri.

Ora stanno erigendo delle specie di "sponde" probabilmente volte ad incanalare i batraci per il verso giusto?
Magari a qualcuno potrebbe venire l'idea di organizzare dei corsi per insegnare a detti animali interessati a leggere i cartelli che potrebbero essere posati di seguito. Magari con freccia di direzione e con sotto scritto: per di qua; oppure per di lÓ.

Scherzi a parte, si spera che almeno chi ha progettato l'opera sia capace di giustificare tale operato al popolo; ...magari Ŕ il popolo che non capisce...

saluti e... prendiamola con filosofia...
A proposito di rane e rospi
Pagine: 1 2 3 4
©1999-2018; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilitÓ sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito Ŕ possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch