Blenio Café
sedime lazzaretto
mara
inserito il: 15.12.2007 5:45
Ciao Erika!
vedo che siamo su di giri! Bene! ;-)
Ma guarda che io a Babbo Natale ho chiesto addirittura una piscina (e di quelle vere, che ci puoi nuotare km su e giù! non un "pozzo" di 3m x 4 solo per rinfrescarti!) e questo addirittura a casa mia (se me la porta - ma dubito... - ti ci invito subito e ti insegno con molto piacere a nuotare!!). L'acqua è da sempre il mio elemento e in tutti i posti dove sono stata finora, ho fatto ben attenzione ad avere una piscina coperta in un raggio raggiugibile ad un tiro di schioppo! Evidentemente, la valle dove mi sono stabilita fa da felice... eccezione! :-) Confido sempre nel progetto Terme, ma che abbia anche un bacino con acque "normali" per il solo piacere del nuoto. Non mi "fisso" sulla piscina a sé stante (che mi farebbe ultra contenta, ovviamente!!!), perché avendo frequentato bacini piccoli e grandi un po' ovunque (anche oltre Gottardo) ed essendo per natura curiosa, ho sempre chiesto se queste strutture funzionano, come, i costi, ecc ecc... Le risposte, salvo rare eccezioni (in luoghi turistici molto frequentati), sono state sempre le stesse: gestire e mantenere una piscina coperta, salvo ricorrenti aiuti da parte dell'ente pubblico, è un arduo esercizio d'equilibrismo... Già constato che questo difficile esercizio lo devono fare ora (con gli inverni che ci ritroviamo...) le nostre belle stazioni da sci alpino. Non ci aggiungerei una piscina... :-(
Con questo ti mando i miei cari saluti... se ho buone notizie nei prossimi giorni, non mancherò di chiamarti!! ;-)) Intanto inizia a preparare costume, cuffia ed occhialini!!! Non si sa mai...
erika
inserito il: 15.12.2007 5:01
Ciao Mara,
mi rivolgo a te così scherzosamente: io NON so nuotare ma mi piace tanto la cioccolata (così tanto che vorrei tuffarmici dentro), però "voglio" la piscina (con l'acqua, s'intende). Tu sai nuotare (tant'è che vai fino a Bellinzona) e vuoi la "cioccolateria" ma non la piscina. Ma guarda un po' i casi della vita!!!
Conclusione: se si farà la piscina, non verrò MAI a vederti nuotare; ma se invece ci sarà la "cioccolateria", posso venire con te a "ingozzarmi" di roba buona?

Saluto cordialmente tutti, ai quali chiedo di non arrabbiarsi se ho inserito questa particina "scherzosa". Spero comunque che l'uso di quel sedime sia destinato in futuro ad un'opera che sia utile a tutti gli abitanti e ai turisti di questa splendida Valle.
mara
inserito il: 14.12.2007 23:11
Ciao Riccardo!
piacere leggerti nel nostro forum. Mica sarai tu, il Curite??? :-))

Una nota al mio già stralungo scritto di poco sotto:

La "cioccolateria" (chi ha visto il film Chocolat se la può perfino immaginare!!!
www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=33104 ) non deve mica essere una mega costruzione tipo mega centro commerciale. Basta un negozietto carino e accogliente, una grande finestra vetro per vedere la produzione e lavorazione della cioccolata (tipo atelier al Museo di Blenio) e un piccolo bar TEA-ROOM (che se non erro in Valle ancora non c'è...), ed è tutto lì. Potrebbe financo essere concentrata nello stabile che dici tu (ma mica lo vogliono fare su al piazzale ex stazione del tram?), con un piccolo bus che, per le comitive, fa da spola tra il Museo e lo spaccio di gustosi cioccolatini e magari anche alla FASV di Olivone, semmai un giorno pubblicheranno poi i risultati della ricerca sugli effetti del cioccolato nero sulla salute (non ho mica capito perché prendono come "cavie" dello studio solo gli uomini? eccchhhé: noi non ne mangiamo, di cioccolata??? :-)) ). (Basta poi che non ci scappi il morticiattolo tra le "cavie", sennò si mette male... :-))))))))))

Ora basta, passo e chiudo,
ciao, mara
Riccardo
inserito il: 14.12.2007 23:02
L'idea della Mara della cioccolatteria mi piace.
Io, su questo sedime, costruirei la nuova casa comunale di Acquarossa, con ev. spazi x uffici, piccoli negozi e magazzini comunali. Una casa comunale già studiata e predisposta, con costruzione a moduli, affinchè possa essere ampliata in un domani quando ci sarà il Comune unico di Blenio, che incongloberà tutti i Comuni della Valle. Se ora manca un'aggregazione per avere i 3 Comuni in Valle, io penso che in un futuro non troppo lontano ci sarà un ulteriore raggruppamento mediante la costituzione di un unico ente pubblico. Avremmo finalmente finito anche di disquisire sul nome di Blenio.
Poi sposterei la fermata dei bus delle Autolinee, dall'attuale sedime di Comprovasco, in questa zona dove lo spazio non manca. Lascerei perdere la piscina.
mara
inserito il: 14.12.2007 22:50
Caro Fabio (piacere rileggerti nel BC!)
cara Erika,

l'idea di Fabio lì per lì mi sembra un po' un "misc e masc" (in dialett...), eine Mischung in tedesco... insomma: un motel, poi un ostello, poi ancora un agriturismo (a due passi dalla cantonale??? mah…), poi ancora una piscina e/o un laghetto (con o senza pesci??), laghetto che, forse.... FORSE! viene già al Polisport di Olivone... Mah, certo, sono tutte belle idee (faccio un po’ di ironia, non ti incavolare, eh?). Però mi sembra che ora come ora forse non sono proprio i posti letto che mancano nel complesso della Valle, anzi, mi sa che ce ne sono troppi, di posti letto, che sono "freddi" (come si chiamano ora, ossia che restano assai… perennemente... vuoti...).
Nella pagina INFRASTRUTTURE del nostro sito (GRAZIE di cuore a chi ci segnala degli utili aggiornamenti) ho contato circa più o meno 9 ostelli, di cui alcuni anche tra Malvaglia e Olivone:

www.vallediblenio.ch/vdbi_casev.php#gruppi

(grazie di CUORE e di nuovo a chi ci comunica utili aggiornamenti!!!!!)

Certo , magari si può sempre discutere sulla bontà o meno di certi ostelli, sulla loro vicinanza o meno alle piste, sulla bontà (cortesia? disponibilità?) o meno di chi li gestisce, ma le strutture - almeno queste per ora - sembrano esserci. L'ostello Scaut di Aquila è stato pure recentemente ristrutturato.
Se effettivamente dovessero venire (tra qualche secolo…) :-)) le Terme, beh allora queste darebbero senza dubbio slancio (economico ed edilizio e tutti gli annessi e connessi) a tutta una serie di iniziative alberghiere, para alberghiere e altro. Comunque non dovremmo creare dei "doppioni", vedi piscine, che dovrebbero già, per logica, essere comprese nel progetto più ampio delle Terme (assieme ai piccoli bacini di acque più o meno calde e/o più o meno spumeggianti, il progetto sarebbe sensato che prevedesse una piscina con acque "normali" - anche se non olimpionica!!, ovviamente :-)) per poter almeno fare diverse bracciate a nuoto (non 5 o 6, ma almeno 20, di bracciate…) e tenere dei corsi di nuoto per i bambini e per gli adulti della Valle).
Detto questo, personalmente vedo male una piscina (peggio ancora se coperta) a SE’ STANTE, ossia al di fuori di un complesso più ampio, più accattivante e che dovrebbe (dovrebbe...) in sostanza essere redditizio come le Terme. Non vedo una piscina a sé stante per gli elevatissimi costi di manutenzione e di gestione. Penso infatti che ora come ora non abbiamo poi così estremo bisogno di altri... buchi nell'acqua!! :-(
Ammetto e confesso, però, che io sarei tra i primissimi, a tuffarmi nella piscina!!! E ora come ora faccio km per andare a Biasca (dove però devi essere affiliato ad una società sportiva per poter andare a farti la bella nuotata) o a Bellinzona, dove hanno i loro grossi problemi, pur essendo un Centro sportivo di una grande città con un grande potenziale di affluenza e di società varie, anche blasonate, che pagano regolarmente l’affitto per l’acqua.
Tornando al terreno ex Lazzaretti lanciato da Curite (ma dov’è 'sto Curite??? E cosa ne pensa lui o lei??? Sono curiosa…), va detto che un'ampia parte dello stesso è previsto sia mantenuta quale necessario posteggio a disposizione per il Cinema-Teatro Blenio. A parte l’idea forse un po’ “leggerina” e spavalda della "Cioccolateria" che ho scritto qui qualche tempo fa, io penso che (se vogliamo restare nel discorso del turismo) bisognerebbe davvero cercare qualcosa che ci contraddistingue, qualcosa che caratterizzi e che sia nella misura del possibile unico ed originale per la Valle. Siamo o non siamo (ok, come pure altre vallate del Ticino, d’accordo...) ma siamo o non siamo la Valle dove fino a non molto tempo fa era attiva una nota fabbrica di cioccolato?? L’avete già visitata la mostra "L'Oro bruno" (l'oro... non l'ORSO... l'oro...) al Museo di Blenio, proprio sui cioccolatieri? Ne vale la pena…
Tra l’altro, notizia di pochi giorni fa, la Fondazione Alpina per le Scienze della Vita di Olivone attraverso i suoi laboratori e in collaborazione con altri istituti, avvierà una ricerca proprio sugli effetti della cioccolata sulla salute dell’uomo… un altro spunto??? più di così... ci resta solo da colorare di marrone-cioccolata la neve di Campo, di Campra e del Nara!!! :-))
Pensando ai nostri “cugini” della Valle “di là”, avete visto il successo riscontrato dalle loro “Paste frolle di Bedretto”??? (in vendita anche nelle aree di sosta autostradali). Per non parlare del caseificio del Gottardo…

A chi ha avuto la pazienza di seguirmi fino a qui, auguro delle cioccolatose e dolci Feste natalizie e un Buon 2008 !! Io ho chiesto a Babbo Natale una piscina olimpionica nell’orto di casa, ma non so se arriva…

PS: per i... "maligni": per questo lungo scritto, poi da non prendere tutto sul serio!! ;-) , non sono stata pagata né dai cari amici del Museo di Blenio, né dalle più note e rinomate ditte di produzione di cioccolata svizzere!! ;-)

Hasta luego, ciao mara

erika
inserito il: 14.12.2007 19:01
Allora forza, enti pubblici e privati! Oltre alla piscina, si costruisca anche un albergo/motel/agriturismo..., come proposto in questo forum da Fabio (13.12.). Se il terreno disponibile è così grande e ci sta il tutto, perchè non mettere mano ad un progetto così completo?
Un cordiale saluto a tutti. Erika
Fabio
inserito il: 14.12.2007 2:33
Carissimi,
vi devo dire veramente che mi sono divertito a leggere quante idee ci sono, ma nessuno pensa al turismo di questa valle, pensateci un po quanti posti letto ci sono da Malvaglia a Olivone... quante scuole, quanti giovani, quanti turisti, quanti sciatori, quanti amanti della montagna ecc potrebbero usufruire di un ostello o di un Motel o altro in modo di poter pernottare in Valle di Blenio.
Quante scuole del nostro Cantone che vorrebbero venire al Nara per un corso di sci ma non trovano un dormitorio...
Oppure che ne dite di un centro di agriturismo con ristorante e pernottamento in mezzo alla natura e ai prodotti genuini della valle? Magari il sogno dei due ultimi contadini di Prugiasco che abbiamo appena visto al cinema si realizzerebbe? E alla fine magari una bella piscina o un laghetto che circonda il tutto ci starebbe pure in questo immenso terreno, alla fine se un giorno avremo le Terme il progetto sarebbe completo.
erika
inserito il: 13.12.2007 2:38
Salve a tutti, utenti e moderatrici.
Io insisto sulla piscina (e pensare che non so nemmeno nuotere!). L'idea dei negozietti nostrani (Elisa, 23.8) non so se potrebbe funzionare: alcuni esistono già e si può presumere che parte di essi siano ubicati in case di proprietà del gestore stesso del negozio, il quale non sposterà il suo commercio per pagare un affitto a terzi.
Anche la piscina sarà senz'altro un punto di ritrovo.
Nota dolente (oltre ad un accordo soprattutto per la manutenzione) è sapere se verranno rimesse in funzione le Terme: in caso affermativo, corriamo il rischio di un "doppione"?
Un cordiale saluto a tutti. Erika
Moderatrici
inserito il: 12.12.2007 19:03
Salve a tutti,
... "ripeschiamo" un "vecchio" tema interessante sollevato da Curite tempo va. In effetti, è da un po' che non se ne parla, anche se il Comune sicuramente starà vagliando e verificando le varie alternative.

Provochiamo :-) Curite che ha sollevato il tema: cosa ne pensa lui / lei?

E gli altri utenti?

Buona discussione, e buona giornata

Le Moderatrici
Elisa
inserito il: 23.8.2007 23:05
Ciao a tutti,

devo ammettere: avrei detto anch'io la piscina o il Centro benessere, ma l'idea di Mara mi ha ispirata ad un "Centro commerciale" fatto di negozietti nostrani, ristorantino con pasticceria, farmacia, fiorista (ad esempio io) :-))))
Si potrebbe vedere anche come ritrovo della Valle, la zona è centrale, sulla strada, e non passerebbe di certo inosservato ai turisti che transitano nella nostra Valle estate e inverno.

Buona serata

www.ilfiordiloto.vallediblenio.ch
www.elisachiapuzzi.com
sedime lazzaretto
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9
©1999-2018; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch