Blenio Café
Fusione in Alta Blenio
Pippo
inserito il: 12.12.2006 1:20
Ciao a tutti,
sollecitato da Mara, intervengo anch’io nel “Blenio Café”.
Nell’ottobre 2003, certo di interpretare il generale malumore emerso in Valle, ho avviato una decisa battaglia di opposizione al nome scelto che, come già detto, è il risultato di un' inspiegabile mancanza di coraggio da parte del gruppo di lavoro.
Con molta soddisfazione vedo che la maggioranza delle persone intervenute in questo FORUM condividono la mia idea.
La modifica del nome non solo è possibile ma doverosa!!!
Il problema esiste e deve essere affrontato dai politici in modo serio, costruttivo e rispettoso nei confronti del resto della Valle.
La mia percezione è invece che venga volutamente banalizzato con sterili e infondati motivi dal quale traspare una chiara volontà di totale chiusura che maschera una certa quale dose di, oserei dire, arroganza.
Non si devono dimenticare le solenni promesse fatte dai più qualificati responsabili politici prima della votazione, nel timore che il lancio di una petizione in Valle avrebbe frenato il processo di aggregazione.
Inoltre ritengo corretto esigere un minimo di rispetto sia verso la presa di posizione indicata nel rapporto di maggioranza sul massaggio al GC come pure alle risoluzioni dei CC di Acquarossa e Malvaglia.
Spero quindi che il nuovo legislativo, che si riunirà presto per votare il regolamento comunale, abbia la saggezza di rinviare la trattanda sulla scelta del nome.
In caso contrario è evidente che si tratterebbe di un inaccettabile e imperdonabile “schiaffo” nei confronti del resto della Valle, per il quale i “colleghi” politici dell’alta Valle ne dovranno tenere conto.
Un cordiale saluto a tutti, Pippo
Marusca
inserito il: 12.12.2006 3:48
wow! finalmente qualcuno che ha le idee chiare e che non ha paura di lottare!
Ad un certo punto, in questo forum, sembrava quasi che chi sollevasse il problema "nome Blenio" avesse in mente solo problemi futili... e desse troppa importanza ad una problematica di secondo grado...
E invece vedo con piacere che molti convallerani, anche autorevoli, la pensano come me...
Speriamo che anche gli "Alto bleniesi" ascoltino le nostre voci...
Axel
inserito il: 14.12.2006 2:29
Poiché il tema Fusione in Alta Blenio si concentra in particolar modo sul nome, mi permetto, come iniziatore della risoluzione del Consiglio Comunale di Malvaglia, di dire anch'io un breve parere.
Pippo ha riassunto bene la questione e non ci sarebbe molto da aggiungere. Tengo però a ricordare le promesse fatte dai rappresentanti di alcuni comuni fusionati, che ora siedono sia nell'Esecutivo sia nel Legislativo, e del rappresentante dell'Associazione dei Comuni di Blenio. Tutti, allora, avevano chiesto di non lanciare una petizione sul nome per non dare fiato agli antifusionisti in Gran Consiglio, GC che allora doveva decidere tenendo conto del voto contrario di Aquila. Chi appoggiava Pippo, e io ero fra questi, ha compreso la necessità "politica"; in cambio queste persone si sarebbero fatte portatrici della questione nei consessi del nuovo comune.
Ora il Municipio di (Alta) Blenio dà il "mena via" non solo ai singoli oppositori, ma pure ai due altri Legislativi che rappresentano comunque la quasi interezza della valle, dimostrando poca accortezza e poca sensibilità e facendo un passo indietro piuttosto che verso una maggiore collaborazione e coesione fra gli enti pubblici bleniesi (aggettivo vallerano). Il tutto facendo riferimento a, cito la lettera di risposta a Malvaglia e Acquarossa, "un lavoro eccezionale, sia per adattare tutti i documenti nel frattempo preparati (Regolamenti, contratti, iscrizioni nei diversi registri, attinenze, luoghi di nascita, di matrimonio, di morte, indicazioni legate al registro fondiario, di commercio, permessi di dimora ecc.), sia per altri fattori giuridici" e che "gli amministratori del nuovo Ente ritengono che la questione non sia prioritaria in questo momento".
Un vecchio adagio dice che se un dente duole è meglio strapparlo subito e che se c'è un problema bisogna affrontarlo come un toro... per le corna.
Sono così sicuri gli amministratori alto bleniesi che i propri cittadini condividono la loro posizione? Date loro una scelta, fate decidere loro che nome vogliono, quale migliore garanzia di un voto democratico? Basta avere la volontà di cambiare. Quando bisogna cambiare un Piano Regolatore si rinuncia subito perché l'iter burocratico e democratico sarà lungo e difficile? Se così fosse non si farebbe più niente.
Da queste aggregazioni dovrebbe nascere un Nuovo Bleniesismo in contrapposizione al perdente campanilismo...

Bruno
inserito il: 17.12.2006 4:53
Mi diletto, di tanto in tanto, a stuzzicare e provocare qualche reazione. Complimenti a tutti quanti hanno il coraggio di esprimersi in un forum ... seguitissimo (considerata la nostra piccola e modesta entità!).
Constato pure che non ho trovato una sola voce che si elevi a difesa del nome BLENIO. Pippo, Axel, Rolando (senza dimenticare gli altri. Cito questi perchè li conosco personalmente e apprezzo particolarmente le loro prese di posizione) pensate proprio che non vi sia più nessuna speranza? Concretamente, se bene ho capito, la decisione deve ancora essere formalmente adottata dal CC (leggi: adozione del nuovo Regolamento comunale). Non è pertanto possibile "influenzare" qualcuno? In certi "legislativi" si fa in fretta e non si bada al sottile per... mandare all'aria delle decisioni apparentemente scontate. L'iniziativa, poi, potrebbe partire anche da singoli cittadini purchè si trovi chi tira il carro e abbia la volontà di promuovere (perchè no) un referendum.
Affaire a suivre. PIPPO! Datti da fare (non demordere!)
cinzia
inserito il: 17.12.2006 6:44
Salve a tutti,
seguo da un po' di tempo la vostra interessante discussione. Forse, una cosa che si potrebbe fare - ma difficile... - è quella di "mettersi nei panni degli altri". Ossia quelli di voi che abitano in alta Valle se, per ipotesi, dovessero abitare nel resto della valle, come interpreterebbero il nome scelto per la parte alta del distretto, ossia "Blenio"? Forse questo aiuta a meglio capirsi e dare il giusto peso alle cose. Come sempre, tutto è relativo. Dipende dal punto di vista dal quale si guardano e si considerano le cose. Forse per me, che non sono bleniese ma che frequento la vostra bellissima valle con la famiglia da anni, il tutto è più facile...

Così... era solo una suggestione... AUGURONI !!!
Cinzia
bruno
inserito il: 20.12.2006 4:15
SIAMO ALLA RESA DEI CONTI?

Venerdì sera "grossa discussione e grossa decisione" sul nome da assegnare al comune?
Da fonte bene informata, pare, verrà ufficializzata una commissione che vaglierà le possibili soluzioni.
Per intanto, se del caso, l'adozione definitiva del regolamento comunale può... attendere.

BUONE FESTE A TUTTI I LETTORI DI BC. Bruno.
marcello
inserito il: 20.12.2006 19:04
Come inizio non è dei migliori...
Significa forse che l'Esecutivo del nuovo comune non è in grado di affrontare il problema e proporre la soluzione migliore?
BUONE FESTE ! A TUTTI QUELLI CHE SCRIVONO SUL BC E A TUTTI QUELLI CHE LEGGONO MA CHE NON SCRIVONO...
Arturo
inserito il: 22.12.2006 4:27
In uno Stato libero e in democrazia ognuno ha il diritto di scegliersi il proprio nome, comunque venerdi in tutti casi, caro Bruno, sarà una scelta democratica.
Caro Marcello non è una questione di capacità o di coraggio
ma solo di lasciare scegliere a chi compete.

A tutti auguri di Buone Feste
marcello
inserito il: 23.12.2006 12:19
Caro Arturo, credo tu sappia quali sono le competenze in uno Stato di diritto. E chi sta sopra deve dimostrare un'indubbia capacità nel capire le esigenze del popolino. Anche se nel caso specifico, lo ripeto, si tratta di un problema di pancia.

Con i migliori Auguri di Buone Feste
Bruno
inserito il: 29.12.2006 23:24
Constato con piacere che il forum è seguitissimo e che le discussioni sono sempre improntate alla massima trasparenza e al massimo rispetto delle idee altrui.
Caro Arturo, mi fa piacere leggerti. Concordo. In democrazia vanno rispettate determinate regole (regole che credo, modestamente, di poter conoscere). Altrettanto dicasi per le "competenze". Chi è competente di decidere? Gli "attori" sono più che evidenti. Per contro magari, e senza il magari, gli attori dovrebbero essere in grado di saper tenere in considerazione, accettare e far proprie le proposte e i suggerimenti che giungono da... altre fonti (anche se non direttamente coinvolte, per legge, alla scelta definitiva). Intanto, Arturo, vero che possiamo attendere sperando in una saggia decisione?
BUON ANNO A TUTTI I LETTORI DI BC.
Fusione in Alta Blenio
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15
©1999-2018; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch