COMUNE BLENIO, INSEDIATO IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE
16 / 11 / 2006
Anche il 14 novembre 2006, dopo il 22 ottobre data dell’elezione dei nuovi organi comunali, diventerà una data storica: nella sala patriziale di Olivone, martedì 14 novembre scorso, si è infatti insediato il nuovo Consiglio comunale del neonato Comune di Blenio. Una trentina le persone venute ad assistere alla cerimonia di dichiarazione di fedeltà alla Costituzione da parte dei 29 consiglieri comunali, di cui 11 siedono per il PLR, 6 per il PPD ed indipendenti, 7 il PS e 5 la Lega e UDC (a livello di ex comuni, 13 rappresentano Olivone, 7 Aquila, 5 Torre e 4 Campo Blenio e Ghirone). Dei 29 consiglieri, 8 sono donne. Ha aperto i lavori il consigliere comunale più anziano: Fabio Zanetti (UDC) che, nel suo intervento di saluto, ha sottolineato come “si stia ora compiendo una svolta epocale per la nostra comunità” e come sia ora importante “operare con il buon senso, magari anche al di là della politica, guardando al bene del nuovo comune”. Si è poi proceduto alla nomina del nuovo ufficio presidenziale (presidente Giovanni Canepa PLR, vice Stefano Malingamba PS e Edo Nolli, PPD) e delle quattro commissioni in seno al Legislativo. Nella “Gestione” sono stati eletti Giovanni Canepa e Giuseppe Buzzi (PLR), Santina Beretta-Cerboni (PS), Gianna Chiapuzzi (PPD) e Romina Giamboni (UDC). Nella “Legislazione”: Graziano Franzi e Alex Gianella (PLR), Giovanna Bruni (PS), Edo Nolli (PPD) e Annalisa Martinelli (UDC). Nell’ “Edilizia”: Ivano Giuliani e Denis Vanbianchi (PLR), Björn Malingamba (PS) Johannes Rigozzi (PPD) e Peter Straub (Lega). Infine nell’ “Agricoltura”: Sandra Gervasoni e Giampietro Canepa (PLR), Fausto Rusconi (PS), Massimo Malquarti (PPD) e Salvatore Vanbianchi (UDC).