Interview mit Loris Genini e Gabriela Küpfer
Atleti del Gruppo sportivo invalidi Tre Valli, vincitori di medaglie agli Special Olympics 2010






CINQUE MEDAGLIE VINTE AGLI SPECIAL OLYMPICS

La cosa più bella che avete vissuto? “Per me il volo in aereo – ci dice entusiasta Loris Genini, 39 anni, di Lottigna – è stato il mio primo volo!” “A me invece è piaciuta molto l’Ambasciata svizzera – gli fa eco con un sorriso Yvonne Muzzarelli, 40 anni di Giornico – è stato bello vedere gli uffici e la gente che lavora lì”. Alla più giovane del gruppo, Gabriela Küpfer, 20 anni di Semione, luccicano invece gli occhi: è il suo turno di rispondere ma… timida… tentenna un po’. Poi improvvisamente si ricorda e il suo volto si illumina: “lo striscione alla Valascia!” esclama. Infatti alla pista della Valascia in suo onore la Curva Sud ha esposto uno striscione “con i complimenti per me”, dice ridendo di gioia. Sullo striscione stavano poche parole per un forte messaggio: “La Sud è fiera di te, Grande Gabi!”.

Abbiamo incontrato Loris, Yvonne e Gabriela (Gabi per gli amici) a Biasca, una sera di metà ottobre, attorno ad un tavolino di un simpatico caffè. Un vero piacere, per chi scrive, essere in loro compagnia. Forse perché, con loro, ho subito la sensazione che ogni parola detta e ogni sorriso sono sinceri, spontanei, privi di quell’ artificiosità e di secondi fini invece così imperanti nella nostra società odierna. Insomma Loris, Yvonne e Gabi sono veri, sono loro stessi e parlano col cuore.
Sono reduci, come ne ha parlato la cronaca cantonale, dagli Special Olympics che si sono volti dal 15 al 24 settembre scorsi in Polonia, nella capitale Varsavia. Il terzetto di atleti, facente parte del Gruppo Sportivo invalidi Tre Valli, era l’unico rappresentante del Ticino all’interno della folta delegazione svizzera, che contava oltre trenta atleti. “E i nostri sportivi sono stati bravissimi, ben oltre le nostre aspettative” – ci dice la loro allenatrice Manuela Bormolini di Claro, guardando con soddisfazione i suoi tre atleti.
E dalla Polonia i tre atleti sono tornati con ben 5 medaglie: Gabi ha vinto due medaglie di bronzo nelle sue discipline: il salto in lungo e i 100m a corsa. Loris, ha pure vinto la medaglia di bronzo, ma nel getto del peso, mentre Yvonne è salita addirittura sul secondo gradino del podio aggiudicandosi la medaglia d’argento nel lancio della pallina. Infine, inaspettata ciliegina sulla torta, la più giovane del terzetto, Gabi, ha preso parte alla staffetta 4x100m di corsa, in squadra con 3 compagni romandi, guadagnando un'altra medaglia d’argento.
Sono stati davvero bravi – continua Manuela, che negli allenamenti è stata coadiuvata dalla sostituta Beatrice Cropanesee hanno regalato pure a me un’emozione dopo l’altra! La cerimonia d’apertura, però, è quella che più mi ha fatto vibrare il cuore: tutta quella gente nello stadio, tutti ad applaudire”. In effetti, allo stadio erano ben in 20 mila, compreso il presidente della FIFA Josef Blatter, giunto a Varsavia appositamente per salutare i 1'600 atleti provenienti da tutta Europa. “La fase di avvicinamento a questo appuntamento, e quindi gli allenamenti sono stati molto intensi” – ci spiega Manuela, la quale precisa che gli atleti devono anche superare delle selezioni. “Poi quando sono arrivati i risultati, mi ha colto l’emozione e non sono riuscita a trattenere le lacrime” – confessa l’allenatrice. “”.

Nei mesi prima della partenza, gli allenamenti si sono svolti a ritmo settimanale e anche bisettimanale e in più occasioni, a Dongio, si sono valsi anche della presenza e del competente aiuto dell’allenatore Giancarlo Rodesino del locale Gruppo Atletico.
Il prossimo obiettivo? A questa domanda Yvonne, Gabi e Loris si scambiano occhiate complici e si lasciano sfuggire qualche risata… L’allenatrice non si sbottona troppo, ma lascia intendere che la preparazione - dopo questi ottimi risultati che non sono passati inosservati - continua. Potrebbero esserci i giochi del prossimo anno in Spagna o addirittura i Mondiali ad Atene. Un sogno che ha tutte le carte in regola per diventare realtà. Grazie Gabi, Loris e Yvonne!

Fonte: qui in versione ridotta, tratto dall'intervista apparsa su "Tre Valli", novembre 2010, m.z, pagina




©1999-2017; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.