Valle di Blenio: Talchronik
foto cortesia: Roberto Cort, rcorti@tinet.ch
Lukmanier, Photo: Roberto Corti, rcorti@tinet.ch
In dieser kleinen "On-line" Zeitung des Bleniotals werden Ereignisse berichtet, die von grossem Interesse für das Tal und/oder die Region sind.
Die Nachrichten werden regelmässig auf den neuesten Stand gebracht und die wichtigsten werden im Archiv.
abgelegt.
Insgesamt umfasst unsere Talchronik 1265 Beiträge.
Falls Sie interessante Informationen haben oder uns etwas mitteilen möchten, können Sie an folgende Adresse: cronaca@vallediblenio.ch schreiben. Ihre Beiträge werden wir mit grösster Aufmerksamkeit begutachten.
Artikel, dieser Sektion dürfen nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch verwendet werden.


ACQUAROSSA, IL COMUNE INTENDE OCCUPARSI DIRETTAMENTE DEL TERRENO RISERVATO ALLE TERME 20 / 10 / 2014


Il Consiglio comunale di Acquarossa riunito ieri sera in seduta straordinaria ha concesso al Municipio - con 21 voti favorevoli e un paio di contrari - l'autorizzazione a procedere all'acquisto del diritto di compera sul capitale azionario della "Centro Benessere Terme di Acquarossa SA" di Giudici e Pacolli e ed ha concesso un credito di 75 mila franchi per la necessaria proroga - che dovrebbe essere l'ultima - della validità dello stesso diritto fino al 31 dicembre 2015.

Nella breve e pacata discussione su questo atteso messaggio municipale che ha fatto per forza di cose seguito al disimpegno dei promotori (la coppia aglo svizzera Ashoob Cook e Andreas Schweitzer) che non hanno rispettato la scadenza del 30 giugno scorso per rilevare il pacchetto, i consiglieri comunali hanno espresso delusione per questo comportamento ed hanno in sostanza convenuto che ora questo è davvero il passo da fare affinchè il comune non resti più "alla finestra a guardare".
Un paio di voci, tra cui quella del consigliere Giuseppe Gianella (PPD), hanno però esternato la loro contrarietà al fatto che sia il Comune a dover sobbarcarsi questa ulteriore spesa di 75 mila franchi, ritenendo che "chi non rispetta un contratto deve anche assumersi le relative conseguenze. Ciò - ha continuato Gianella - avrebbe permesso di verificare le reali intenzioni dei promotori". La maggior parte dei consiglieri ha però seguito il Messaggio municipale e le risoluzioni, ritenendo non più né sensato né logico concedere un altro anno agli stessi promotori.
Attualmente, ha poi spiegato il sindaco Ivo Gianora, il Municipio sta verificato con gli avvocati tutti gli aspetti giuridici e i contenuti legati alla "Centro Benessere Terme di Acquarossa SA".

Nel corso della seduta, i 23 consiglieri presenti diretti dal presidente Mauro Tognali, hanno poi concesso un credito di 690 mila franchi per l'acquisto di azioni della Società Elettrica Sopracenerina (SES) e hanno accettato la proposta di sciogliemento del Consorzio depurazione delle acque della Media e Bassa Blenio e il credito di 1.1 milioni di franchi per l'assunzione dei relativi debiti.

PRESTO UN INCONTRO PER L'OSPEDALE?

Al termine della seduta i consiglieri hanno risollevato la questione “Ospedale di Acquarossa”: Fernando Ferrari (sinistra) ha chiesto se ci sono novità e Gianni Guidicelli (PPD) e deputato in Parlamento, ha riferito che ad inizio novembre è previsto un incontro tra la Commissione e il Consiglio di Stato. Non è ancora certo che la pianificazione verrà discussa nella seduta di dicembre.

Fonte: Red VdB, m.z, 20.10.2014



SERRAVALLE, VERSO LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA DELLA PASSERELLA 05 / 10 / 2014


Un Comune per le famiglie, immerso nella natura, che offre ai suoi abitanti una buona dotazione di servizi di base. Così si presentava Serravalle, con due priorità: la prima la scuola dell’infanzia di Ludiano (verrà inaugurata domenica 26 ottobre), la seconda la passerella di collegamento tra Semione (sponda destra del comune) e Malvaglia, (all’altezza del campo di calcio).

Si tratta, questo, di un progetto che il Comune intende concretizzare presto. Il messaggio municipale per la progettazione è stato licenziato dall’Esecutivo a metà settembre.
Il credito, per il progetto definitivo, è di 48’500 franchi.
Entro la fine del 2015 – ha spiegato il sindaco di Serravalle Luca Bianchetti – la passerella sarà agibile.
Secondo le prime stime l’investimento dovrebbe aggirarsi intorno ai 500mila franchi. Le prime valutazioni preliminari, condotte nei mesi scorsi dallo Studio d’ingegneria Gianora e associati di Biasca, hanno permesso di scartare una variante in parte in legno. Le arcate, ha spiegato il sindaco, sarebbero risultate troppo alte. Meglio quindi, a livello di impatto paesaggistico ma anche ragionando in termini di manutenzione, la soluzione in acciaio.

Le prime indicazioni sull’investimento necessario, ipotizzato a mezzo milione di franchi, contemplano i percorsi ciclopedonali di raccordo della rete viaria. Una spesa voluta per andare incontro alle famiglie, come indicato dal governo con il concetto ‘casa-scuola a piedi’. I bambini (una quindicina) di Semione potrebbero recarsi alla scuola elementare Gerre di Malvaglia (un centinaio di allievi) in sicurezza.
Un nuovo percorso che farebbe la felicità delle mamme della sponda destra, che potrebbero accompagnare i loro bimbi alla scuola dell’infanzia di Malvaglia senza quasi lasciare la campagna.

CONSIGLIO COMUNALE IL PROSSIMO 3 NOVEMBRE

Lunedì 3 novembre il Consiglio comunale di Serravalle sarà chiamato a esaminare in sessione straordinaria (alle 20.15 a Malvaglia Chiesa) anche l’esercizio dei diritti d’acquisto delle azioni della Società elettrica sopracenerina e lo scioglimento del Consorzio depurazione acque media e bassa Blenio.

Fonte: "laRegioneTicino", 4.10.2014, Mattia Cavaliere, p.12



CAMPRA, RINNOVATA FIDUCIA PER IL PROGETTO DI NUOVO CENTRO 02 / 10 / 2014


Il progetto di nuovo Centro nordico di Campra è già seguito da vicino da una figura professionale competente e finanziata dal Cantone, per cui non necessita di ulteriore accompagnamento da parte di un’apposita Commissione del Consiglio comunale.
Questo, in sintesi, il parere emerso martedì 30 settembre dal Consiglio comunale di Blenio - in seduta straordinaria a Olivone - e dal Municipio, in seguito al quale il consigliere comunale Marcello Monighetti (Lista civica) ha ritirato la sua proposta di affidare alla Commissione della Gestione la funzione di seguire da vicino l’importante progetto da 15 milioni di franchi.

Dai banchi del PPD Gianna Chiapuzzi ha infatti chiesto quali competenze precise avrebbe la Commissione della gestione e se non vi sia poi una “sovrapposizione” di compiti dato che già ora il Municipio, tramite Roberto Zanetti (presidente della “Centro sci nordico Campra SA”), segue da vicino gli sviluppi e ne informa l’Esecutivo.
Da parte sua, anche il capo gruppo PLR Elio Solari non ha condiviso la proposta: “ringrazio anzi il Municipio per la trasparenza sul progetto e per il lavoro finora svolto – ha detto – e non vedo la necessità di mettere sotto tutela il suo lavoro”.

DOMANDA DI COSTRUZIONE NEL CORSO DELL'ESTATE 2015

Intanto prosegue l’iter per la realizzazione del nuovo Centro, il cui primo colpo di piccone difficilmente potrà avvenire ancora entro fine 2015.
Se tutto va bene, infatti, si prevede di inoltrare la domanda di costruzione nel corso dell’estate prossima.
Per la prossima stagione invernale 2014/15 utenti e sciatori faranno ancora capo alle strutture d’accoglienza attuali (ristorante, camere, dormitori, servizi, ecc).

In questo periodo – ci aggiorna Roberto Zanetti, presidente della SA - si stanno elaborando e affinando i contratti con gli architetti del progetto vincitore del concorso (Durisch + Nolli Architetti Sagl e Fürst Laffranchi Bauingenieure GmbH, ndr.) e stiamo completando il Piano finanziario con tutte le verifiche del caso. Il progetto andrà adattato alle specificità del comparto di Campra e nel rispetto di tutti i parametri stabiliti dalla Committenza e dal Cantone”.
Il lavoro della Committenza, come detto, è sostenuto e accompagnato da un ente esterno, ossia dallo Studio d’ingegneria Giorgio Masotti di Bellinzona.

NUOVA ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN TUTTO IL COMUNE

Prima della breve discussione su Campra, scaturita in sede di mozioni e interpellanze, i consiglieri presenti (23 su 29, diretti da Nancy Rigozzi, PPD), hanno approvato sei messaggi municipali tra cui un credito di 850 mila franchi per la sostituzione degli impianti dell’illuminazione pubblica con lampade di nuova generazione a risparmio energetico. Progetto che fa seguito anche a quanto richiesto da una mozione del Gruppo PS in Consiglio comunale (prima firmataria Roberta Bianchi), presentata nell’aprile scorso.
Pure approvato un credito di oltre 683 mila franchi per l’esercizio dei diritti d’acquisto di azioni della Società elettrica Sopracenerina (SES) e uno di 395 mila franchi per la sistemazione degli accessi agricoli nella regione di Dötra-Anveuda. Altri 81 mila franchi sono stati approvati per la sostituzione delle tubazioni dell’acqua potabile, condotta di Aquilesco–Scalvedo, e sono anche state accettate le varianti di Piano regolatore per la Sezione di Campo Blenio.

Fonte: da un articolo, qui in versione un po' ridotta, apparso su laRegioneTicino, 2.10.2014, Mara Zanetti Maestrani, p.13



ACQUACALDA, INCONTRO COMUNI DI BLENIO CON ASSOCIAZIONE PARC ADULA 01 / 10 / 2014


Fare chiarezza sulle nuove tempistiche concernenti la Charta del Parc Adula, il contratto del Parco nazionale che si intende realizzare in Valle di Blenio e in altre quattro regioni: Alta Mesolcina, Calanca, Surselva e Rheinwald.
È lo scopo di un incontro voluto dall’Associazione comuni della Valle di Blenio (ASCOBLE) con i rappresentanti dell’Associazione Parc Adula e un gruppo di esponenti bleniesi.
Il vertice, sul nuovo calendario previsto per le attività correlate al parco, si è tenuto lunedì 29 settembre al Centro Pro Natura di Acquacalda.
L’incontro cercava delle conferme in merito alla votazione sulla Charta. Come riferito lo scorso 28 agosto infatti l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) aveva chiesto ulteriori approfondimenti ai promotori del parco. Il voto, inizialmente previsto nel 2015, sarà posticipato.
Il direttore del Parc Adula Martin Hilfiker, la responsabile per la Valle di Blenio Catia Macconi e il responsabile della comunicazione Patrick Walser – scrive l’ASCOBLE in un breve comunicato – hanno fornito le indicazioni necessarie, ribadendo l’importanza del dialogo con gli abitanti della Valle di Blenio.

Fonte: laRegioneTicino, 1.10.2014, p.11




©1999-2014; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.