Valle di Blenio: Talchronik
foto cortesia: Roberto Cort, rcorti@tinet.ch
Lukmanier, Photo: Roberto Corti, rcorti@tinet.ch
In dieser kleinen "On-line" Zeitung des Bleniotals werden Ereignisse berichtet, die von grossem Interesse für das Tal und/oder die Region sind.
Die Nachrichten werden regelmässig auf den neuesten Stand gebracht und die wichtigsten werden im Archiv.
abgelegt.
Insgesamt umfasst unsere Talchronik 1251 Beiträge.
Falls Sie interessante Informationen haben oder uns etwas mitteilen möchten, können Sie an folgende Adresse: cronaca@vallediblenio.ch schreiben. Ihre Beiträge werden wir mit grösster Aufmerksamkeit begutachten.
Artikel, dieser Sektion dürfen nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch verwendet werden.


BLENIO, CANCELLERIA CHIUSA IL 4 SETTEMBRE PER LE OPERAZIONI DI TRASLOCO 01 / 09 / 2014


La Cancelleria comunale avvisa la popolazione che a seguito del trasloco da Olivone ad Aquila, durante tutta la giornata di giovedì 4 settembre saranno chiusi gli sportelli e interrotta la comunicazione telefonica di cancelleria e Ufficio tecnico.
Da venerdì 5 settembre saranno operativi i nuovi sportelli presso il primo piano della casa comunale ad Aquila.
Questo trasloco si rende necessario a seguito dei lavori di ristrutturazione della Casa comunale a Olivone, che inizieranno nel corso del mese di settembre.

La nuova situazione a partire da inizio settembre 2014 sarà la seguente:

- gli uffici della cancelleria comunale saranno trasferiti al primo piano della casa comunale di Aquila, assieme all’ufficio tecnico;
- gli uffici del Circondario forestale e dell’Azienda forestale di Blenio saranno stazionati al piano terreno della casa comunale di Aquila;
- il posto di polizia cantonale troverà spazio in modo permanente presso l’ex-ufficio postale di Aquila;
- l’ufficio della Giudicatura di Pace del Circolo di Olivone sarà trasferito provvisoriamente presso la ex Casa comunale di Torre.

Il Municipio ringrazia già sin d’ora i cittadini e tutti gli utenti per la comprensione e per accettare gli inevitabili disagi che comporteranno le operazioni di trasloco.

Fonte: Comunicato stampa via mail della Cancelleria di Blenio, sede Olivone, 28.08.2014, ore 10.37



PARC ADULA, BERNA CHIEDE ULTERIORI APPROFONDIMENTI 28 / 08 / 2014


L’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) ha chiesto ulteriori approfondimenti riguardo al progetto Parc Adula.
La notizia – che era nell’aria – è stata confermata ieri dai responsabili del progetto. Tramite comunicato stampa hanno provveduto, in un secondo tempo, a informare i media che “l’Associazione Parc Adula ha deciso di estendere la fase di consultazione con i Comuni”, in modo da disporre di più tempo in questa fase, definita “consultativa della Charta” del Parco, per “un’esaustiva consultazione di tutte le parti coinvolte”, “considerata l’ampiezza e complessità della documentazione”.

A fine aprile, va ricordato, l’UFAM aveva ricevuto una prima versione della Charta del Parco. Bozza che sembrerebbe ora essere bocciata da Berna, dal momento che bleniesi, calanchini e altomesolcinesi assieme agli abitanti dei comuni della Surselva, saranno chiamati al voto un anno più tardi.
«Diciamo – corregge il tiro il presidente dell’associazione Parc Adula Fabrizio Kellerche ci sono state chieste ulteriori verifiche».
Concretamente? «Penso ad esempio al rilievo di alpi e sentieri escursionistici. Ci è stato chiesto di eseguirli già in questa fase, mentre noi prevedevamo di occuparci di queste questioni nella fase successiva, detta di esercizio».

Keller sottolinea che Berna condivide l’impostazione data al Parc Adula. Per quanto riguarda la caccia, premettendo che le attuali bandite saranno estese al massimo nella misura del 3 o 4 per cento, assicura che Berna approva il concetto adottato sin qui dal team.
Semmai restano da chiarire questioni di competenza cantonale, aggiunge.
Il presidente dell’Associazione Parc Adula si dice tranquillo anche sul rispetto della tempistica. «La legge – ci spiega – fissa un periodo massimo di otto anni per la fase di istituzione. Prevedevamo di impiegare cinque anni e mezzo. Ora avremo bisogno di un anno in più».

Fonte: laRegioneTicino", 28.08.2014, CAVA, p.9



PARC ADULA, POSTICIPATA AL 2016 LA VOTAZIONE DELLA POPOLAZIONE 27 / 08 / 2014


L’Associazione Parc Adula ha deciso di estendere la fase di consultazione con i Comuni, per permettere l’approfondimento di alcune domande ed assicurare una completa ed esaustiva presentazione della Charta (Contratto del Parco).

Il team Parc Adula, con il supporto della ZHAW (Zürcher Hochschule für Angewandte Wissenschaften), Gruppo di Ricerca per il turismo e lo sviluppo sostenibile di Wergenstein, da diversi mesi a questa parte è impegnato nella stesura della Charta, il documento sul quale i cittadini dei 20 Comuni coinvolti saranno chiamati a votare.
I lavori alla Charta sono ora giunti in una fase cruciale. Considerate l’ampiezza e la complessità della documentazione, nonché la volontà di permettere un‘esaustiva consultazione con tutte le parti coinvolte, la fase consultativa della Charta richiederà più tempo del previsto.

Di conseguenza la votazione, inizialmente prevista per la seconda metà del 2015, sarà posticipata di alcuni mesi e dovrebbe pertanto avere luogo nella prima metà del 2016.
L‘Associazione Parc Adula è certa della bontà e del successo del progetto, così come del lavoro finora svolto.

Fonte: Comunicato stampa via mail dell'Associazione Parc Adula, Roveredo, 27 agosto 2014, ore 14.30



AQUILA, POLIZIA CANTONALE INSEDIATA NELL'EX UFFICIO POSTALE 20 / 08 / 2014


Il posto di Gendarmeria territoriale di Olivone è stato spostato più a sud, sempre rimanendo nel comprensorio del Comune di Blenio, ad Aquila.
Lo ha comunicato martedì la Polizia cantonale agli organi di stampa.

Gli orari di apertura del nuovo sportello di Aquila – il martedì, il giovedì e il sabato mattina – vanno dalle 9 fino alle 11. Il cambiamento è stato deciso in seguito alla ristrutturazione della casa comunale di Olivone. I locali che una volta ospitavano l’ex ufficio postale di Aquila, e che secondo quanto previsto in un primo tempo dovevano ospitare solamente a titolo provvisorio la polizia, accoglieranno lo sportello della Cantonale in modo permanente.

Fonte: "laRegioneTicino, 20.08.2014, p.



CORZONESO-CASSERIO, DENTRO IL PAESAGGIO: UNA MOSTRA PARTICOLARE 02 / 05 / 2014


Il programma espositivo dell’Archivio Roberto Donetta di Corzoneso prevede per l’estate 2014 la mostra “Dentro il paesaggio” che ha per tema l’utilizzo della fotografia storica per lo studio dell’evoluzione del territorio nell’ultimo secolo.

L’inaugurazione alla Casa Rotonda è in agenda sabato 10 maggio, alle 17, con la presentazione curata da Silvio Seno, direttore dell’Istituto scienze della terra alla SUPSI.
Seguiranno in data da stabilire un workshop internazionale per specialisti del settore e una serata pubblica al Cinema Teatro Blenio di Acquarossa destinata alla popolazione locale con la presentazione di lavori di ricerca svolti in Ticino.
Il territorio della Valle di Blenio di inizio ’900 compare in molte immagini di Roberto Donetta, documentato di proposito (ad esempio in occasione di catastrofi naturali come l’alluvione del 1927) o indirettamente in scatti dedicati ad altri soggetti.

La mostra curata dalla Fondazione Donetta in collaborazione con l’Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WSL) e con la SUPSI è rivolta a un pubblico di non specialisti.
L’esposizione presenta per la prima volta degli ingrandimenti di grande formato realizzati a partire dalle lastre impressionate da Donetta, ai quali vengono accostati dettagli dei paesaggi presenti nelle immagini, dando al visitatore la possibilità di immergersi nella storia della regione. Grazie a una breve escursione nei dintorni della Casa Rotonda sarà inoltre possibile riscoprire alcuni scorci del territorio nei dintorni di Corzoneso, facendo un paragone diretto tra i tempi di Donetta e quelli odierni.

Fonte: Comunicato stampa dell'Archivio Donetta, 29.04.2014.




©1999-2014; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.