Valle di Blenio: Talchronik
Pizzo Rossetto (Cima della Töira)
Pizzo Rossetto (Cima della Töira)
In dieser kleinen "On-line" Zeitung des Bleniotals werden Ereignisse berichtet, die von grossem Interesse für das Tal und/oder die Region sind.
Die Nachrichten werden regelmässig auf den neuesten Stand gebracht und die wichtigsten werden im Archiv.
abgelegt.
Insgesamt umfasst unsere Talchronik 1591 Beiträge.
Falls Sie interessante Informationen haben oder uns etwas mitteilen möchten, können Sie an folgende Adresse: cronaca@vallediblenio.ch schreiben. Ihre Beiträge werden wir mit grösster Aufmerksamkeit begutachten.
Artikel, dieser Sektion dürfen nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch verwendet werden.


TUTO ROSSI, ASCOBLE PRENDE POSIZIONE A DIFESA DELLA VALLE 16 / 11 / 2018


Il Comitato dell’Associazione dei Comuni della Valle di Blenio (ASCOBLE) prende posizione in merito alle recenti esternazioni dell’avvocato Tuto Rossi secondo il quale “la valle di Blenio, abitata da “testoni”, necessiterebbe dell’arrivo di migranti per mischiare la razza”.

Quanto affermato dall’avv. Rossi è ritenuto inaccettabile e squalificante per la Valle di Blenio, per i suoi abitanti e parimenti per i migranti.
Trattasi di affermazioni gravi che urtano la sensibilità di ognuno, calpestano la dignità dell’essere umano e sono per di più state pronunciate con una leggerezza ed una spavalderia che lasciano senza parole.
Si ricorda che i Comuni della nostra valle hanno accolto negli scorsi anni diverse comunità straniere. Da menzionare pure altri gesti semplici, umili e autentici d'integrazione tipici della gente di valle che non fanno scalpore e men che meno notizia ma sono reali e per questo apprezzati. Il successivo tentativo dell’avv. Rossi di chiamare in ballo la satira (sic!) rappresenta un maldestro, quanto invano, tentativo di minimizzare i propositi esternati.
Si dà comunque atto all’avv. Rossi di avere nel frattempo presentato le proprie sentite scuse all’indirizzo dei tre Municipi bleniesi e, loro tramite, alla popolazione della valle.

Concludiamo confidando su di un’effettiva presa di coscienza della gravità dell’episodio, auspicando nel contempo che simili situazioni non abbiano mai più a ripetersi.

Fonte: Comunicato stampa Comitato ASCOBLE, presidente Luca Bianchetti, segretario Curzio Andreoli, Serravalle, 15 novembre 2018.



CAMPRA, PIÙ COLLEGAMENTI PER IL CENTRO NORDICO 09 / 11 / 2018



"Un potenziamento di vitale importanza, a supporto del progetto più grande e interessante per la Valle del Sole": così la sindaco di Blenio, Claudia Boschetti Straub, ha definito la strategia di collegamento al trasporto pubblico del Centro sci nordico di Campra, presentata l'8 novembre scorso ad Olivone dall’Ente regionale per lo sviluppo Bellinzonese e valli (ERS-BV) insieme alla Commissione regionale dei trasporti Tre Valli, alla Pro Lucomagno e alla direzione del Centro.
Come affermato dal direttore dell’ERS-BV, Raffaele De Rosa, l’obiettivo è quello di porre rimedio all’inconveniente legato alla mancanza di corse durante il periodo invernale tra Campra e la Val Surselva.
Inoltre, si punta a potenziare pure il servizio tra Olivone e il Centro nordico. A questo proposito lo studio di fattibilità affidato all’ingegner Luigi Lucchini dal gruppo di lavoro comprendente tutti gli enti coinvolti, ha permesso anzitutto di considerare realistica l’idea di condurre in porto il progetto che, dopo l’iter per la realizzazione, dovrebbe vedere la luce entro uno o due anni.

L’offerta ideale individuata prevede due corse giornaliere in entrambe le direzioni sul passo del Lucomagno nel periodo invernale (in estate sono quattro), da Campra a Disentis, per un costo di 255mila franchi annui a carico dei Cantoni e della Confederazione. Oltre all’offerta di base, si vogliono potenziare i collegamenti tra Olivone e il Centro, con due coppie di corse aggiuntive ogni giorno, quattro il sabato e i giorni festivi , quattro durante le vacanze scolastiche invernali e due il mercoledì pomeriggio. Il costo lordo per l’offerta completa ammonta a 320mila franchi (100mila se il servizio fosse limitato alla tratta Olivone-Campra).
Le informazioni raccolte da un sondaggio svolto al Centro sci nordico confermano la propensione a utilizzare i mezzi pubblici per raggiungerlo. In particolare i clienti provenienti dalla valle, dal Sopraceneri e dalla Svizzera tedesca attraverso il passo che, tuttavia, negli ultimi 5 anni è rimasto chiuso in media 32 giorni (10,5 negli ultimi 2 anni).

LANCIATA LA STAGIONE DEL FONDO

La conferenza stampa dell'8 novembre scorso è stata pure l’occasione per il direttore del Centro sci nordico, Nicola Vanzetti, di lanciare la stagione in cima alla Valle di Blenio, dove si attendono la prima nevicata e l’arrivo delle temperature sufficientemente rigide per aprire (normalmente tra metà novembre e metà dicembre).
Dopo la positiva stagione passata contraddistinta da circa 20-25mila passaggi, anche quest’anno 30 chilometri di piste attendono appassionati e non, i quali potranno inoltre beneficiare del ristorante con alloggio, della scuola di sci e del servizio per il noleggio del materiale.
Non mancheranno gli eventi, sportivi e ricreativi, come la gara agonistica internazionale targata FIS e la corsa sulla neve in mountain bike. Diversi i corsi e le giornate rivolti a tutti gli interessati a scoprire la disciplina. Info info@campra.ch o 091 872 22 78.

Fonte: "laRegioneTicino", 9.11.2018, G.R, p.9



CAMPO BLENIO, FERVONO I PREPARATIVI PER LE PRIME SCIATE 03 / 11 / 2018



La prima nevicata, ancora autunnale, ha riacceso gli entusiasmi per l'imminente inverno che si spera ricco di neve. Dalla stazione di Campo Blenio, che è stata pure imbiancata negli scorsi giorni, i responsabili degli impianti comunichiamo che a partire da subito è possibile ordinare la stagionale Campo Blenio 2018/19.
La stagionale famiglia è offerta per soli 469 franchi, oltre al libero accesso agli impianti di Campo Blenio (pista di ghiaccio compresa), sarà possibile sciare con il 50% di sconto al Nara, Disentis, Airolo, Carì, Bosco Gurin e alla Ski Arena Andermatt Sedrun. Per chi ordina la stagionale entro il 30 novembre, avvertono i responsabili della stazione, sarà offerto un buono da Sarci Sport del valore di 50 franchi e un buono sconto allo Splash & Spa di Rivera. Da quest’anno la stagionale è ordinabile online.

DALL'8 DICEMBRE SI PATTINA E...

Il prossimo 8 dicembre è prevista l’apertura della pista di ghiaccio e (neve permettendo) degli impianti. Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi della Scuola Svizzera Sci Blenio, le stesse si possono effettuare direttamente online. Numerosi gli eventi previsti durante la stagione invernale, dal mercatino, allo spettacolo con il mago Renato, staffetta del Soprasosto, Snow Volley e tanto altro ancora.. Il prossimo 1 dicembre è prevista l’assemblea della Società.

Fonte: Comunicato stampa Società Cooperativa Impianti turistidi di Campo Blenio, 2 novembre 2018, info 091.872.21.15.

Foto: Campo Blenio, immagine dall'alto della passata stagione



AL VIA LA RASSEGNA GASTRONOMICA CON LE ZUCCHE 02 / 11 / 2018



Sono dieci i locali sul territorio del Bellinzonese e Alto Ticino che durante tutto il mese di novembre propongono specialità a base di zucca.
In seguito al grande successo del Mercato delle zucche tenutosi lo scorso 20 ottobre a Malvaglia, l’Associazione Meraviglie sul Brenno propone la Rassegna gastronomica della zucca.
Le 60 varietà di zucche che sono state coltivate in zona offrono infinite possibilità in cucina: l’”Associazione Meraviglie sul Brenno” in collaborazione con Meret Bisseger chiede ai cuochi di sbizzarrirsi con questo prodotto così versatile, creando piatti sfiziosi o riproponendo piatti della tradizione.

Ecco i ristoranti dove si possono gustare queste specialità: Osteria Tre Vie, Motto; Ristorante della posta, Malvaglia; Ristorante Stazione, Malvaglia; Casa Merogusto (corsi e tavolate), Malvaglia; Ristoro Sass Malt, Dagro (Malvaglia); Osteria del Ponte, Iragna; Albergo Defanti, Lavorgo; Grotto Pergola, Giornico; Osteria Tremola San Gottardo, Airolo e Osteria del Calrlin, Claro.
Per maggiori informazioni: www.lezucchedellavalledelsole.ch

Fonte: Comunicato stampa via mail, 2 novembre 2018, OTR Bellinzona e Alto Ticino.



ACQUAROSSA, IL NARA È RITENUTO IMPORTANTE PER LA VALLE 25 / 10 / 2018



Per il momento, il prospettato acquisto di un terreno a Comprovasco per realizzare un innovativo progetto residenziale di cui si è parlato qualche tempo fa, non avrà luogo.
Di fronte alle ulteriori domande e ai dubbi espressi dalla Commissione della Gestione e sorti in seno ai gruppi partitici, il Municipio – in apertura della seduta del Legislativo di martedì 23 ottobre scorso a Dongio – ha ritirato il messaggio per poter fornire ulteriori informazioni più tardi.

Si è invece discusso a lungo della stazione turistica del Nara. In un messaggio, infatti, il Municipio ha proposto delle modifiche del Contratto sottoscritto dal Comune (proprietario degli impianti) con la società Amici del Nara SA che gestisce la stazione. Modifiche volte, in sostanza, a meglio definire le singole competenze, specialmente a carattere finanziario e a sgravare i gestori di diversi costi.
Sul Nara le opinioni e i sentimenti sono stati contrastanti: se da una parte c’è chi sottolinea l’importanza della stazione e invita ad essere propositivi, dall’altra c’è chi è più scettico e realista, a causa dei non indifferenti costi generati, a carico della comunità.
Alla fine, con qualche ulteriore ritocco, il contratto è stato approvato con 17 voti favorevoli, un astenuto e 2 contrari.

Approvato pure un credito di 170 mila franchi per lavori di sistemazione e miglioria della strada che attraversa la frazione di Marolta.

In sede di mozioni e interpellanze, il sindaco Odis Barbara De Leoni ha risposto negativamente all’interpellanza di Piero Ferrari (Sinistra) che chiedeva di valutare l’ipotesi di introdurre una tassa di posteggio per gli stabili da reddito o commerciali.

PURE RICHIESTA LA CREAZIONE DI UN ASILO NIDO E DELLO SPORTELLO SOCIALE

In seguito. anche ad Acquarossa, come a Blenio, sono state presentate due mozioni interpartitiche dal carattere sociale: una volta a valutare la possibilità di creare un Asilo nido in seno al Polo socio-sanitario di Acquarossa e l’altra volta a istituire un unico sportello sociale per tutta la valle, pure da insediare nel Polo sanitario. Per approfondire le due questioni, anche in collaborazione con gli altri due Comuni bleniesi, sono state elette le due rispettive commissioni.

Infine, Gianni Guidicelli (PPD) ha presentato un’interpellanza che chiede di studiare la possibilità di incentivare la residenza nel Comune di Acquarossa attraverso la valorizzazione delle residenze dismesse nei nuclei, dei terreni edificabili esistenti o altri progetti modello, un atto che segue un’analoga mozione presentata in Gran Consiglio da Ivo Durisch e Nicola Pini.

Fonte: laRegioneTicino, 25 ottobre, m.z, p.11

Foto: il Nara innevato, nella speranza che lo sia anche quest'anno!



BLENIO, UNA MOZIONE CHIEDE UN ASILO NIDO PER LA VALLE 24 / 10 / 2018


Un asilo nido per la Valle di Blenio, da insediare nel Polo socio-sanitario di Acquarossa: lo ha chiesto con una mozione lunedì scorso, nella seduta straordinaria del Consiglio comunale di Blenio – il consigliere Fausto Rusconi a nome del Gruppo Incontro democratico e Area Sinistra.
La struttura, per la quale si ipotizzano 10 posti, andrebbe realizzata – come spiegato dal mozionante - in collaborazione con i Comuni di Serravalle e di Acquarossa, allo scopo di creare un ulteriore servizio specie per i dipendenti del Polo, ma anche per le famiglie della Valle.
Il tema verrà approfondito dall’apposita commissione eletta e formata da Stefania Grassi Corazza (Sinistra), Alex Gianella e Christian Broggi (PLR), Loris Solari (Lega) e Nancy Rigozzi (Blenio 2016).
Lo stesso Rusconi, in un’altra mozione firmata dallo stesso gruppo, ha chiesto la creazione di un unico sportello sociale per i tre comuni bleniesi da insediare pure ad Acquarossa nel Polo socio-sanitario, in collaborazione con gli altri due comuni. L’elezione dell’apposita commissione è stata posticipata alla prossima seduta.

STRADA DEL LUCOMAGNO, INTERVENTI IN VISTA

In sede di interpellanze, Stefano Bruni (PLR) ha chiesto se corrisponde al vero che nel 2019 il Cantone avvierà i lavori di miglioria della strada del Passo del Lucomagno.
Il sindaco Claudia Boschetti-Straub ha risposto che un messaggio governativo in questo senso è atteso in Parlamento entro la prossima primavera.
Dal canto suo, il presidente del Legislativo Denis Vanbianchi (Blenio 2016) ha invitato il Municipio a monitorare la situazione dei cani a protezione delle greggi di pecore, a seguito di situazioni di disagio tra la popolazione o gli escursionisti venutesi a creare nel comprensorio dell’Alta Valle.

Durante la seduta sono stati approvati all’unanimità ben tre regolamenti che, per vari motivi, necessitavano di revisione: dapprima il regolamento più importante, ossia quello del Comune (ROC) e in seguito il regolamento organico dei dipendenti e il regolamento sulla gestione dei rifiuti.
Pure approvato il progetto definitivo e il credito lordo di 690 mila franchi per la sostituzione dei serramenti e l’isolazione delle facciate delle Scuole elementari di Olivone.
Luce verde anche per il credito di 50 mila franchi quale aumento di capitale a favore della Biomassa Blenio SA in particolare in vista della realizzazione dell’impianto di Acquarossa.
Infine Stefano Piantoni (PLR) e Christian Broggi (PLR) sono stati designati rispettivamente delegato nell’assemblea della Centro sci nordico Campra SA e nell’assemblea della Biomassa Blenio SA.

Fonte: laRegioneTicino, 24.10.2018, m.z, p.8 e Red Sito VdB




©1999-2018; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.