Valle di Blenio: Talchronik
Pizzo Rossetto (Cima della Töira)
Pizzo Rossetto (Cima della Töira)
In dieser kleinen "On-line" Zeitung des Bleniotals werden Ereignisse berichtet, die von grossem Interesse für das Tal und/oder die Region sind.
Die Nachrichten werden regelmässig auf den neuesten Stand gebracht und die wichtigsten werden im Archiv.
abgelegt.
Insgesamt umfasst unsere Talchronik 1436 Beiträge.
Falls Sie interessante Informationen haben oder uns etwas mitteilen möchten, können Sie an folgende Adresse: cronaca@vallediblenio.ch schreiben. Ihre Beiträge werden wir mit grösster Aufmerksamkeit begutachten.
Artikel, dieser Sektion dürfen nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch verwendet werden.


DONGIO, DARIO COLOGNA GAREGGERA' CON I BASTONI BLENIESI 01 / 07 / 2016



Una grande novità nel mondo dello sci di fondo: per le prossime due stagioni invernali la punta di diamante dello sci nordico svizzero, il pluricampione e campione olimpico Dario Cologna, gareggerà infatti con i bastoni prodotti dalla KV+, l’azienda bleniese produttrice di articoli sportivi, conosciuta a livello mondiale proprio per i bastoni per lo sci di fondo.

Dario Cologna che, sulla scena dello sci nordico mondiale ha vinto tutto quanto si potesse vincere, segue quindi la scia di Martin Johnsrud Sundby, miglior fondista norvegese vincitore tra l’altro delle ultime tre Coppe del Mondo e ambasciatore della KV+ da oltre sei anni.
Ditta che, lo scorso anno, ha ricevuto una menzione particolare nell’ambito del concorso nazionale Prix Montagne 2015 proprio per le sue qualità innovatrici e le capacità di creare posti di lavoro in una regione periferica.

Fonte: "laRegioneTicino", 1.07.2016, m.z. p.7



PARC ADULA, ACCORDO TRA CONFEDERAZIONE, CANTONE E COMUNI 30 / 06 / 2016



Durante l’incontro svoltosi a Coira ieri mercoledì 29 giugno tra la Consigliera federale Doris Leuthard, i rappresentanti del Consiglio di Stato Ticino Claudio Zali, del Consiglio di Stato Grigioni Martin Jäger, Mario Cavigelli e Jon Domenic Parolini e una delegazione dell’Associazione Parc Adula guidata dal presidente Fabrizio Keller, sono stati discusse le divergenze emerse nei mesi scorsi e oggetto di una richiesta di chiarimento da parte dell’Associazione Parc Adula.

In un clima costruttivo e di dialogo, la Confederazione ha preso atto delle preoccupazioni sollevate dall’Associazione Parc Adula e trovato un accordo con la stessa.
In particolare la Confederazione sottolinea che:

- nella Zona periferica non vi saranno nuove restrizioni giuridiche sia per privati che per enti pubblici oltre a quelle già vigenti
- la cima dell’Adula/Rheinwaldhorn rimane integralmente nella Zona centrale del perimetro del futuro parco nazionale. In accordo con il DDPS (Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport) e il Comune di Hinterrhein
- rinnova il proprio sostegno alla realizzazione di Parc Adula nel rispetto di un processo democratico “bottom-up (dal basso verso l’alto) mediato dall’Associazione Parc Adula in rappresentanza dei 17 Comuni e delle 5 Regioni coinvolte dal progetto.

L’Associazione Parc Adula si dichiara molto soddisfatta per il risultato ottenuto e molto felice per la costruttiva attenzione che tutte le Autorità politiche comunali, regionali, cantonali e gli Uffici federali coinvolti hanno dimostrato nei confronti di questo importante progetto.
In particolare l’Associazione Parc Adula ringrazia la Consigliera federale Doris Leuthard e i Consiglieri di Stato Claudio Zali, Martin Jäger, Mario Cavigelli e Jon Domenic Parolini per il loro diretto e prezioso interessamento.

Fonte: Comunicato stampa via mail dall'Associazione Parc Adula, Roveredo, 30 giugno 2016, ore 12.15, Patrick Walser



OLIVONE, PER LA PRIMA VOLTA CONSEGNA DELLE MATURITA' IN VALLE 28 / 06 / 2016



Sono 132 gli studenti del Liceo di Bellinzona che hanno conseguito la maturità. Venerdì scorso a Olivone si è svolta la cerimonia con la consegna dei diplomi.

Jurij Nota ha conseguito il miglior risultato con una media di 5.96 (per lui il premio offerto da BancaStato).
Sono stati inoltre premiati, sempre da BancaStato, Lucilla Marina Agostini (5.57) ed Elena Moro (5.46). Ivana Matic e Alex Togni hanno ottenuto il premio del Consolato di Germania per i risultati conseguiti in tedesco lingua 2.
Per la lingua e la cultura inglese il premio ‘Milena Diviani’ è stato attribuito a Iman Cavargna-Sani per l’opzione specifica inglese. Il premio in memoria del prof. Silvio Vicari, per i brillanti risultati conseguiti in matematica, è attribuito a Giovanni Ambrosioni.
Il Consolato di Francia ha premiato Amy De Gottardi per i risultati raggiunti in francese. La Fondazione borsa di studio prof. Giancarlo Barassa ha offerto i premi per i migliori risultati conseguiti nelle opzioni specifiche biologia e chimica (attribuito a Gregory Francesco Junior Tiani) e fisica e applicazioni della matematica (attribuito a Jurij Nota).
L’Associazione di cultura classica ha attribuito il premio Fernando Zappa a Jurij Nota per il latino.
L’Associazione Amici della lingua spagnola ha premiato Sofia Leandra Bartsch per il miglior risultato nell’opzione di lingua. Infine, la Fondazione Gio e Fiorella Jelmini ha premiato Sara Briccola per il miglior risultato nell’opzione complementare sport.

NEL CORSO PASSERELLA, IL MIGLIORE E' UN BLENIESE

Anche gli esami del corso passerella si sono conclusi regolarmente: 16 i promossi. Hanno conseguito il miglior risultato Antonio Di Pietrantonio e Brenno Maestrani, con una media di 5.2.

Fonte: laRegioneTicino, 28.06.2016, p.7



DONGIO, GIOVANI IN SCENA PER UN VIDEO CLIP 25 / 06 / 2016


Ciak si gira’: chissà quante volte l’hanno sentita quest’espressione i trenta ragazzi e ragazze di prima e seconda media di Acquarossa e Biasca, mentre stavano girando e preparando un videoclip di 4-5 minuti con un tema speciale. E per un progetto speciale.
A ideare e “orchestrare” questo progetto, iniziato nell’ottobre del 2015, è l’animatore socioculturale del “C’entro” giovani della Valle di Blenio Christian Polti, che ha potuto contare – per questa sua prima iniziativa del genere – sull’appoggio finanziario dei tre Comuni della Valle (Serravalle, Acquarossa e Blenio), del Cantone (Dipartimento sanità e socialità, con il suo Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani), così come su un contributo dell’associazione Giovanimazione.
Di cosa si tratta esattamente? Ce lo hanno spiegato proprio loro, i ragazzi protagonisti del videoclip, incontrati un pomeriggio di inizio giugno al centro giovanile di Dongio.
«La trama narra di un ragazzo messo da parte dai suoi coetanei e dagli adulti, che stanno girando un film – ci illustra Giada, 12 anni -. Egli, però, non demorde e fa di tutto per attirare l’attenzione dei compagni. Lo fa ad esempio combinando disastri: inizialmente sembra non riuscirci, ma alla fine ce la fa».
Le riprese si svolgono alla ex Polivideo di Riazzino, in un ambiente professionale che motiva molto i giovani attori, tra i quali ci sono anche diverse ballerine dell’Associazione Danza Blenio.
«Sul palco mi sento bene e mentre recito sono felice – afferma Eleonora –. Anche se le prime volte ero un po’ in panico... Però tutti sono gentili con noi: da Chris (Christian Polti, ndr) ai tecnici che ci spiegano come e cosa fare».
«Il tema tratta anche il rapporto tra gli adulti e i ragazzi – aggiunge Lorenzol’importanza di lasciarci liberi di fare esperienze, di non imporci troppo ma, invece, di collaborare».

IL VIDEO SARA' PRESENTATO NEL 2017

Mentre i giovani “aspiranti attori” raccontano, sul grande schermo del C’entro vengono proiettate le primissime scene del videoclip, in cui si vedono le ballerine impegnate in una danza.
Su un elemento tutti – Riccardo (attore principale), Giada, Lorenzo, Eleonora, Marinella, Sara, Tamara e Katrin e i loro compagni – sono concordi: questa esperienza «è una bella opportunità per imparare molte cose. Anche conoscere meglio sé stessi e gli altri. Il tutto trasmettendo un bel messaggio a chi guarderà il video», che sarà presentato ufficialmente nel 2017 a livello cantonale con una prima al Cinema Teatro Blenio.
All’iniziativa collaborano in vari modi anche Epoks Studio’s e l’Associazione Danza Blenio, oltre alla Scuola media di Acquarossa.

Fonte: "laRegioneTicino", 25.06.2016, Mara Zanetti Maestrani, p.18



VALLE DI BLENIO, PIU' DI 600 FIRME PER MIGLIORARE ORARIO FFS 17 / 06 / 2016


Il progetto d’orario 2017 delle FFS, in consultazione fino a domenica 19 giugno, non soddisfa la Valle di Blenio che si è mobilitata per chiedere:

- un collegamento rapido, sicuro e frequente tra la Valle di Blenio e il Nord delle Alpi;
- migliori coincidenze di Autolinee Bleniesi e TILO in funzione dei treni AlpTransit a Bellinzona;
- una coincidenza per il primo treno AlpTransit del mattino;
- una maggiore frequenza dei bus in Valle di Blenio nell’orario serale (una corsa supplementare tre le ore 21-22).

Queste richieste sono state inviate oggi alla Sezione della mobilità cantonale tramite una presa di posizione firmata in pochi giorni da 641 persone: 52 studenti bleniesi oltre Gottardo, 207 abitanti di Blenio, 133 abitanti di Acquarossa e 192 abitanti di Serravalle, così come da 57 villeggianti e turisti.
Oltre agli studenti, agli abitanti e ai villeggianti e turisti della Valle di Blenio, anche i Municipi di Blenio, Acquarossa e Serravalle hanno preso posizione.

Fonte: Comunicato stampa via mail, 16 giugno 2016, Gina La Mantia e Eva Bianchi



PARC ADULA, ASSOCIAZIONE RIUNITA IN ASSEMBLEA A MESOCCO 16 / 06 / 2016



Ieri, mercoledì 15 giugno, nella suggestiva cornice del Castello di Mesocco, si è tenuto il consueto incontro annuale dell’assemblea dell’Associazione Parc Adula.
Dopo che il bilancio e il conto economico 2015 con rapporto di revisione sono stati approvati, i membri del Team hanno avuto modo di presentare i contenuti dei progetti in corso.
A seguire il presidente e il direttore hanno illustrato e chiarito le recenti discussioni intercorse con gli Uffici federali, rassicurando i presenti sul clima costruttivo e collaborativo che vige tra l’Associazione Parc Adula, i Cantoni e la Confederazione, atto a trovare le migliori soluzioni in vista del fondamentale voto popolare previsto per novembre 2016.

E’ stato poi presentato il ricco programma di attività che il progetto Parc Adula promuove sul territorio. Si va dalle recenti partecipazioni alle fiere Agrischa (Ilanz) e Muma (Andeer) alla sponsorizzazione di eventi di grande richiamo quali Sun Valley Festival (Malvaglia), Openair Rheinwald (Nufenen) e Greenhope Day (San Bernardino), fino ad arrivare a manifestazioni di stampo culturale come la serie Cultura El Liug (Surselva) e la Giornata dei Mulini (Braggio), o di natura sportiva, come la Gara Podistica (Rossa), il Torneo di Beach Volley (Blenio) e la Gara di Mountain Bike (Ghirone).
A seguire i presenti hanno potuto gustare il ricco aperitivo a base di prodotti tipici del Moesano, preparato dalla Macelleria Alpina di Fabiano Berni di Mesocco.

Fonte: Comunicato stampa via mail, 16.06.2016, ore 9.12



GHIRONE, LA FRANA DELLA VAL SELVA COSTRINGE ALLA CHIUSURA DELLA STRADA 14 / 06 / 2016



In un lungo comunicato stampa, il Municipio di Blenio informa sullo stato della frana di Ghirone che da alcuni mesi ormai fa parlare di sé. "A seguito degli eventi causati dalla frana in Val Selva a Ghirone e a complemento delle informazioni verbali ed a mezzo stampa comunicate nelle scorse settimane - si legge - il Municipio di Blenio informa la popolazione e gli utenti sulle disposizioni decise dal Municipio con risoluzione municipale del 6 giugno scorso e conformemente ai disposti dell’art. 107 della Legge organica comunale (LOC) e delle altre normative applicabili.

Dopo aver ripercorso l'istoriato della frana, il cui evento principale risale allo scorso 21 marzo, il Municipio elenca le disposizioni da ora in vigore:

1) Fino a nuovo avviso, a causa del continuo pericolo di caduta sassi e colate detritiche, la strada privata di proprietà OFIBLE è chiusa al traffico veicolare e pedonale a partire da Ghirone-Baselga fino al monte Scalvedo. La stessa Ofible, per accedere all’importante cantiere in corso nella diga del Luzzone e per facilitare l’accesso ai gestori di attività alpestri e turistiche, ha definito dei passaggi limitati di automezzi, controllati con sentinelle.

2) L’accesso pedonale alla zona del Luzzone da Ghirone, è autorizzato unicamente tramite il sentiero ufficiale con partenza nella parte bassa di Aquilesco.

3) L’accesso con piccoli veicoli cingolati o motociclette è autorizzato attraverso la mulattiera esistente e la nuova pista provvisoria, seguendo la segnaletica sul posto. L’accesso è autorizzato unicamente ai proprietari di edifici abitativi e gestori di attività in zona Luzzone e Valli superiori. Agli aventi diritto sarà rilasciata su richiesta e tramite l’ufficio tecnico comunale, la relativa autorizzazione di transito.

4) Il passaggio anche pedonale e lo sfalcio dei terreni agricoli nel cono di deiezione della frana al di sopra dei valli di protezione, è vietato per motivi di sicurezza.

5) La planimetria descrittiva ed allegata alla presente è parte integrante delle disposizioni.

6) Il Municipio e le OFIBLE effettueranno dei controlli regolari sul posto. Il mancato rispetto delle presenti disposizioni sarà perseguito tramite una procedura contravvenzionale.

Il Municipio ed in particolar modo l’ufficio tecnico comunale, restano a disposizione per ulteriori informazioni in merito, confidando nella comprensione e nel rispetto delle disposizioni atte a garantire la sicurezza di persone e cose.

Fonte: Comunicato stampa della Cancelleria del Comune di Blenio, 14.06.2016, ore 8.29

Foto: la frana vista dalla Töira



CAMPRA, CANTIERE RINVIATO ALLA PROSSIMA PRIMAVERA 13 / 06 / 2016



Con la recente approvazione degli aggiornamenti progettuali - da parte del Consiglio di Stato - si può ora dare avvio alla completazione delle procedure (edilizie, sussidiamento, finanziamento, ecc.).

Procedure che hanno implicato un maggiore impegno di quello inizialmente pianificato.
Giocoforza ne è conseguito un procrastinamento dell'apertura del cantiere principale di circa un semestre.

Mentre l'avvio dei lavori preliminari è prevista ancora nell'autunno 2016, così da poter assicurare un pronto e incisivo inizio di quelli principali immediatamente dopo la chiusura della stagione invernale 2016/2017.
Stagione permettendo, sarà quindi nell'aprile 2017 che si potrà dare inizio al vero grande cantiere.
Contingenze di natura tecnica e operativa del Centro, d'altra parte, hanno condotto a rinunciare a un inizio anticipato dei lavori principali. In particolare, un inizio a primavera inoltrata della demolizione delle strutture toccate dalla prima fase di progetto, avrebbe comportato conseguenze tecniche di difficile soluzione, trasferendo poi in pieno inverno interventi impossibili da eseguire in quella zona durante quel periodo dell'anno.
Un'operazione di questo tipo avrebbe compromesso l’esercizio del Centro per oltre due inverni; fatto che non può essere tenuto in considerazione, viste le necessità turistiche, di calendario così come gli impegni della stazione nei confronti dei suoi partner nell’ambito delle manifestazioni agonistiche internazionali.
Senza contare le perdite economiche che ne sarebbero derivate.

Inoltre, l’entrante stagione estiva, oramai programmata facendo appoggio sulle strutture rimanenti durante la prima fase dei lavori, avrebbe subito significativi scompensi a causa del sovrapporsi di incompatibili esigenze turistiche e di cantiere.
Al termine la stagione estiva si inizierà quindi con i lavori preparatori che permetteranno di facilitare poi il rapido inizio del cantiere del 2017.
Va ricordato che la particolare ubicazione geografica di Campra (il Centro si trova a 1500 m.s.m.), con una stagione invernale di durata media di 130 giorni, non permette infatti di tenere aperto il cantiere sull'intero arco dell'anno.
Nel frattempo sarà dato concreto avvio alla raccolta fondi, sulla quale prossimamente non mancheremo di informare.

Fonte: Comunicato stampa via mail della Centro Sci Nordico Campra SA, 13.06.2016, ore 17.27




©1999-2016; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.