Valle di Blenio: Talchronik
Pizzo Rossetto (Cima della Töira)
Pizzo Rossetto (Cima della Töira)
In dieser kleinen "On-line" Zeitung des Bleniotals werden Ereignisse berichtet, die von grossem Interesse für das Tal und/oder die Region sind.
Die Nachrichten werden regelmässig auf den neuesten Stand gebracht und die wichtigsten werden im Archiv.
abgelegt.
Insgesamt umfasst unsere Talchronik 1515 Beiträge.
Falls Sie interessante Informationen haben oder uns etwas mitteilen möchten, können Sie an folgende Adresse: cronaca@vallediblenio.ch schreiben. Ihre Beiträge werden wir mit grösster Aufmerksamkeit begutachten.
Artikel, dieser Sektion dürfen nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch verwendet werden.


OLIVONE, ATMOSFERA COSTRUTTIVA ALL'ASSEMBLEA DI OTR 22 / 06 / 2017



Si è respirata un’aria positiva, martedì 20 giugno scorso, nella sala patriziale di Olivone, durante l’assemblea ordinaria dell’Organizzazione turistica regionale (OTR) del Bellinzonese e Alto Ticino diretta dalla sua presidente Flavia Marone.

Positiva poiché, innanzitutto, i dati dei pernottamenti del 2016 nel comprensorio dell’OTR hanno registrato degli aumenti in tutte le categorie (alberghi, campeggi, case con alloggi, capanne, ecc).
Il trend positivo ha fatto segnare, ad esempio, circa 150 mila pernottamenti negli alberghi, con un aumento del 20% circa rispetto al 2015.

IN LUGLIO LA NOMINA DEL NUOVO RESPONSABILE DI SEDE OTR OLIVONE

Inoltre Flavia Marone ha confermato che il nuovo responsabile della sede OTR di Olivone, previsto con un’occupazione al 100% in luogo del 50%, verrà designato in luglio (sono in corso i colloqui con i candidati).

CRITICHE COSTRUTTIVE FORMULATE DAI SOCI

D’altra parte, dai soci presenti (erano una quarantina, tra cui molti bleniesi) sono venute sì alcune critiche, ma con toni costruttivi.
C’è chi ha fatto notare che la presenza della Valle di Blenio nel nuovo sito Internetè un po’ scarsa e va migliorata includendo anche le WEB Cam presenti sul territorio” e chi ha chiesto una “tavola rotonda” con tutti gli operatori turistici della valle, le società sportive e ricreative presenti e OTR al fine di conoscersi e trovare delle sinergie.
I vertici di OTR hanno raccolto questo spunto e, a proposito del sito Internet, hanno detto che i contenuti dello stesso sono ancora in fase di aggiornamento e che si terrà conto delle osservazioni pervenute.
Quanto ai trasporti pubblici, in particolare ai servizi del Bus Alpin verso la Greina e a quelli dell’autopostale sulla tratta del Lucomagno per i quali sono state evidenziate “importanti discrepanze” con i periodi di inizio e chiusura dei servizi sul versante grigionese, Marone ha preannunciato che è previsto un incontro con gli autotrasportatori.
Per la manutenzione dei sentieri (più volte definito in passato il “fiore all’occhiello” della Valle), il vicepresidente dell’OTR Fabrizio Barudoni ha confermato il momento critico vissuto dal Gruppo di gestione sentieri, mentre ora la sua attività dovrebbe riprendere in modo funzionale.

Flavia Marone ha tenuto a precisare che “sono stati fatti degli accantonamenti per gli investimenti nei sentieri” e che “tutto quanto incassato da OTR viene redistribuito in modo equo sul vasto territorio” che conta, tra l’altro, ben 7000 residenze secondarie, di cui 1200 in Valle di Blenio. Proprio per gestirne meglio l’utilizzo, l’OTR ha stretto una collaborazione con l’ufficio di Interhome presente da qualche anno a Malvaglia.
La responsabile del Marketing Debora Beeler ha poi passato in rassegna i vari grossi eventi organizzati (tra gli oltre mille all’anno nella regione) e le nuove collaborazioni concretizzate. Tra queste, il Ticino Ticket sta dando i suoi primi frutti. Infine, l’assemblea ha approvato all’unanimità i consuntivi 2016 e ha assistito alla presentazione del progetto MTB con i primi tre percorsi che verranno inaugurati durante l’estate proprio in Valle di Blenio.

Fonte: "laRegioneTicino", 22.06.2017, Mara Zanetti Maestrani, p.11



LEONTICA, LA MILIZIA NAPOLEONICA SFILA PER LE VIE DEL PAESE 19 / 06 / 2017



Come noto, la Milizia storica di Leontica fa parte delle Tradizioni viventi della Svizzera, la cui lista è pubblicata dall’Ufficio federale della cultura attuando la Convenzione UNESCO per la tutela del patrimonio culturale immateriale.

Per tramandare il voto espresso dagli antenati durante la sanguinosa campagna di Russia del 1812, i prossimi 24 e 25 giugno la Milizia sfilerà per le vie del paese, accompagnata da un folto contingente dei “Grenadiers de Fribourg” con pifferi e tamburi.
Il programma prevede sabato 24 giugno alle 16 la sfilata della Milizia seguita alle 17 dalla Santa Messa in onore dei soldati. Il contingente dei "Grenadiers de Fribourg" con pifferi e tamburi (una trentina di granatieri in divisa storica) sarà ospite della Milizia di Leontica e la delegazione romanda sarà accolta dalle 18 dal presidente del Gran Consiglio Walter Gianora e dal sindaco di Acquarossa Odis Barbara De Leoni.
La festa continuerà con la fornita cucina di Alfreda accompagnati dalla musica di Daniele Grieco "Dany" live.

Domenica 25 giugno la festa patronale dedicata a San Giovanni Battista continua dalle 9 quando sfileranno i tamburini con la Milizia; alle 10.30 ci sarà la Santa Messa solenne accompagnata dal contingente dei “Grenadiers de Fribourg”. Infine alle 15, dopo il pranzo nel capannone, ci saranno i vespri e la processione con il Santo Patrono (San Giovanni Battista), quindi saluto ai defunti sulla lapide in ricordo dei caduti del 1812. La festa continuerà nel capannone con cucina e musica dal vivo.

Fonte:Comunicato via mail da parte della Milizia napoleonica, Denys Gianora.



ACQUAROSSA, IN SETTEMBRE SERATA PUBBLICA SULLA NUOVA CASA COMUNALE 16 / 06 / 2017


In settembre il Municipio di Acquarossa organizzerà una serata pubblica sul progetto di nuova Casa comunale, contro il cui credito di costruzione di 3,5 milioni di franchi accettato a maggioranza dal Consiglio comunale nell’aprile scorso, un Comitato contrario ha lanciato come noto un referendum.
Questo è riuscito, avendo raccolto entro i termini 321 firme.

L’informazione è scaturita al termine della seduta ordinaria del Legislativo di Acquarossa, svoltasi lunedì 13 giugno scorso alla presenza di 19 consiglieri su 25.
Gli stessi, diretti dalla nuova presidente Giuliana Colombini (Sinistra e indipendenti) subentrata a Francesco Toschini (PPD e Indipendenti), ha approvato all’unanimità i consuntivi 2016 che hanno chiuso con un avanzo di 230 mila franchi (5,5 milioni di entrate; 7,4 milioni di uscite e un gettito d’imposta di 3,1 milioni di franchi) e ha approvato pure all’unanimità il credito di 250 mila franchi per l’implementazione di un sistema di telelettura sull’acquedotto comunale.

I consiglieri hanno poi preso visione e discusso anche sul Piano finanziario, mentre nelle fasi iniziali della seduta hanno accolto le dimissioni (per motivi famigliari) di Simone Ghisla (PPD) al quale è subentrato Marzio Imperatori.

Fonte: "laRegioneTicino", 16.06.2017, m.z. p.10



VALLE DI BLENIO, AVANZA IL PROGETTO MOUNTAIN BIKE 13 / 06 / 2017



I nuovi percorsi, Bovarina Bike, Valle Malvaglia Bike, Blenio Bike e la nuova tappa del percorso Gottardo Bike sono stati integrati nella rete ufficiale di Svizzera Mobile e nel corso di quest’estate si svolgeranno le inaugurazioni che prevedono pedalate di gruppo alternate a momenti ufficiali. Fondamentale la parte promozionale, è stato infatti realizzato un nuovo prospetto dedicato come anche una landing page tematica sul sito dell’OTR.

L’Organizzazione Turistica Regionale (OTR) Bellinzonese e Alto Ticino ha tenuto oggi una conferenza stampa all'Atelier Titta Ratti di Malvaglia dove ha presentato i primi concreti risultati del progetto Mountain Bike, un progetto - lo ricordiamo - inserito nel Masterplan della Valle di Blenio e quindi ritenuto di assoluta importanza per la promozione turistica del territorio che permette di generare importanti ricadute economiche e di immagine.
Tra le novità, è stato realizzato un nuovo prospetto che integra tutti gli itinerari ufficiali all’interno della piattaforma di SvizzeraMobile, con vari dettagli tecnici e una cartina che mostra inoltre anche diversi punti d’interesse. Vengono presentate anche le 32 strutture (grotti, ristoranti, ostelli, capanne, ecc) che hanno aderito quali BIKE STOP e BIKE STOP B&B, ovvero strutture ricettive «bike friendly» che sapranno accogliere in modo ottimale i biker che raggiungeranno queste mete, offrendo loro alloggio e/o ristoro come anche il kit base per le piccole riparazioni.

TRE I PERCORSI CHE SARANNO INAUGURATI QUESTA ESTATE

Le inaugurazioni dei percorsi si svolgeranno nel corso dell’estate: il 29 giugno verrà inaugurato il percorso 388 Bovarina Bike, il 16 luglio la nuova tratta del percorso 65 Gottardo Bike e infine il 5 agosto sarà il turno del percorso 389 Valle Malvaglia Bike.
L’offerta del nuovo prodotto Mountain Bike è completata dalla proposta di 10 visite guidate, in collaborazione con Marco Steiger della ditta bikesteiger.ch, che si svolgeranno nel corso dell’estate nell’Alto Ticino: Dötra, Narenduro, e-Bovarina Loop e Val Malvaglia Tour.

Fondamentale per la riuscita di questo progetto - condiviso dai tre Comuni della Valle di Blenio - è la collaborazione con un partner molto importante sul territorio, l’associazione BlenioBike che è stata pioniera della pratica di questo sport nell’Alto Ticino. In questa fase BlenioBike con i suoi volontari e in collaborazione con il Gruppo Gestione Sentieri (GGS) si è occupata dei lavori sul terreno con sistemazione e costruzione di nuovi tratti dei percorsi.
Altri partner fondamentali sono l’Ente Regionale di Sviluppo Bellinzonese e Valli, che con il mandato ad Allegra Tourismus ha dato il via all’intero progetto, come anche l’Ufficio per lo Sviluppo Economico che ha contribuito con il finanziamento di una parte della segnaletica.

Fonte: Comunicato stampa Organizzazione turistica regionale OTR Bellinzonese e Alto; Ticino Turismo; Bellinzona, 13 giugno 2017



CAMPRA, INIZIATO OGGI IL CANTIERE PER IL NUOVO CENTRO NORDICO 13 / 06 / 2017



Prima picconata, ieri a Campra, per l’edificazione e la riqualifica del nuovo Centro Sci Nordico di cui si parla da tempo e per il quale è previsto un investimento complessivo di 16,2 milioni di franchi. Il cantiere si svilupperà in 8 fasi, di cui i lavori preliminari (trasferimento cucina e realizzazione camere in container provvisori) già iniziati.
Oggi si comincia quindi a demolire lo stabile d’accoglienza attuale dove vi sono ristorante e camere. Il tutto dovrebbe concludersi a fine luglio per poi poter iniziare la costruzione dello zoccolo in calcestruzzo del nuovo edificio.
In questo pianterreno, che si prevede di finire entro l’inverno, troveranno poi posto tutti i servizi per gli sciatori e gli sportivi, spogliatoi, WC, docce e i locali tecnici.
Con la primavera del 2018 si provvederà quindi alla posa dei tre piani superiori, in legno (prefabbricati) dove dovranno spazio – secondo il progetto allestito dallo studio d’architettura Durisch & Nolli - l’ampio e luminoso refettorio e le camere. All’ultimo piano sorgerà una piccola area Wellness con bagno turco, sauna e idromassaggio. Finora l’80% circa delle opere sono state messe in appalto e buona parte già deliberate. L’ultima tappa saranno le sistemazioni esterne,
La consegna al pubblico è prevista tra due anni, nel 2019. Durante i lavori, come detto, il Centro sarà sempre aperto alla clientela (negli spazi provvisori) garantendo la continuità dell’esercizio.

SOSTEGNO UNANIME, POLITICO E SPORTIVO

Intanto prosegue la raccolta delle azioni (di 1000 franchi ciascuna) per l’aumento del capitale sociale: 1 milione di franchi sono stati raccolti (e andranno ad aggiungersi al milione già presente, composto da 500 mila franchi del Comune di Blenio e 500 mila dello Sci Club Simano), mentre per completare il Piano finanziario mancano all’appello ancora 700 mila franchi (per le sottoscrizioni, rivolgersi all’Ente regionale per lo Sviluppo a Biasca). Per rendere partecipe la popolazione degli sviluppi del progetto, la SA “Centro Sci Nordico Campra” ha poi previsto una serata pubblica per il 27 giugno, alle 20, nella sala patriziale di Olivone.

In estrema sintesi, sono questi i dati salienti scaturiti dalla conferenza stampa organizzata ieri a Campra dai promotori del progetto. Oltre ai membri del Consiglio d’amministrazione della SA e al loro presidente Roberto Zanetti, erano presenti diversi membri del Comitato d’onore (d’appoggio) tra cui due gran consiglieri bleniesi, i progettisti, il presidente dello Sci Club Simano Marino Vanzetti e il direttore del Centro Nicola Vanzetti, il Consigliere di Stato Paolo Beltraminelli e la sindaca di Blenio Claudia Boschetti Straub. Presenti anche il presidente dell’Ente regionale per lo Sviluppo (ERS) Filippo Gianoni e la sua antenna bleniese Dante Caprara, nonché la presidente dell’Organizzazione turistica regionale Bellinzonese e Alto Ticino Flavia Marone e Omar Terraneo, dello studio am-t architettura, che assumerà la direzione lavori.
Tra gli invitati anche Hansjürg Birrer dell’Ufficio federale dello sport che ha colto l’occasione per sottolineare l’importanza nazionale e internazionale per Swiss-Ski del Centro di Campra, al quale il CISIN (credito nazionale per la realizzazione di impianti sportivi di importanza nazionale) ha concesso un contributo di 1,5 milioni.
Tutti i presenti, a cominciare da Roberto Zanetti e dal Consigliere di Stato Paolo Beltraminelli, hanno sottolineato il momento storico della giornata, con l’avvio di un progetto atteso e di grande valenza non solo per la Valle, ma anche per il Cantone e per la Svizzera. Il Centro nordico bleniese sarà infatti una delle più attrezzate strutture delle Alpi svizzere per la pratica dello sci nordico.

Fonte: laRegioneTicino, 14.06.2017, Mara Zanetti Maestrani, p.



MALVAGLIA, LIFTING PER LA PIAZZA D'ARMI 08 / 06 / 2017


Malvaglia avrà la sua Piazza d’Armi sistemata e riordinata; così hanno voluto, martedì 6 giugno scorso, 17 consiglieri comunali di Serravalle che hanno accettato (2 gli astenuti e 5 i voti contrari) la relativa richiesta di un credito di 660 mila franchi così come proposto dal Municipio.
Il rapporto di minoranza della Commissione delle costruzioni, difeso da Massimo Oncelli (Serravalle Unita-Lega-UDC) che proponeva il rinvio del messaggio e interventi più incisivi fronte alla comunque rilevante spesa - non ha infatti raccolto i necessari consensi.

La Piazza, situata a nord dell’abitato di Malvaglia, verrà quindi riordinata e sistemata secondo il progetto allestito dall’architetto Nicola Castelletti.
È prevista la pavimentazione in asfalto della superficie riservata al traffico veicolare e ai posteggi, dei vialetti pedonali e delle superfici ad uso misto. Le aree pedonali verranno valorizzate con l’aggiunta di ghiaietto bianco alla miscela dell’asfalto. Gli spazi maggiori della piazza saranno occupati, come già ora, dai giardini con erba, fiori, alberi e parco giochi per bambini, mentre gli spazi restanti verranno valorizzati con una pavimentazione a dadi in pietra locale.
La piazza, come finora, potrà essere usata per feste e ritrovi, come la popolare castagnata proposta dalla Sezione Samaritani.
Come ha spiegato il Municipio nel suo messaggio, lo spunto per la ripresa di questo progetto (di cui si parla dal 2009) è venuto dai lavori in corso per la realizzazione delle canalizzazioni in questo preciso comparto, lavori la cui conclusione è prevista per questo mese. La proposta, giunta da cittadini privati, di realizzare un autosilo sotto la piazza è stata invece accantonata dall'Esecutivo a causa dei costi troppo elevati.

SI' ALLA SISTEMAZIONE DELL'ACQUEDOTTO DI SEMIONE

Nella stessa seduta, i consiglieri (24 su 25 i presenti, diretti dal neo presidente Antonio Salmina - PPD - che ha preso il posto della PLR Nidia Notari) hanno approvato all’unanimità i conti consuntivi del Comune (leggero avanzo di 26 mila franchi) e hanno accettato pure all’unanimità un credito di 187 mila franchi per il recupero del rustico dietro al Ristoro di Dandrio in Valle Malvaglia.
Accettati anche i 690 mila franchi per la sistemazione delle sorgenti “Utinal dell’acquedotto comunale a Semione, che in passato avevano causato problemi di potabilità dell’acqua, e altri 160 mila franchi a favore del Patriziato di Malvaglia per la ristrutturazione dell’alpe Pozzo in Valle Malvaglia.

Fonte: "laRegioneTicino", m.z, 8.06.2017, p.12




©1999-2017; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.