Valle di Blenio: Talchronik
foto cortesia: Roberto Cort, rcorti@tinet.ch
Lukmanier, Photo: Roberto Corti, rcorti@tinet.ch
In dieser kleinen "On-line" Zeitung des Bleniotals werden Ereignisse berichtet, die von grossem Interesse für das Tal und/oder die Region sind.
Die Nachrichten werden regelmässig auf den neuesten Stand gebracht und die wichtigsten werden im Archiv.
abgelegt.
Insgesamt umfasst unsere Talchronik 1244 Beiträge.
Falls Sie interessante Informationen haben oder uns etwas mitteilen möchten, können Sie an folgende Adresse: cronaca@vallediblenio.ch schreiben. Ihre Beiträge werden wir mit grösster Aufmerksamkeit begutachten.
Artikel, dieser Sektion dürfen nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch verwendet werden.


A OLIVONE I FESTEGGIAMENTI BLENIESI PER IL 1 AGOSTO 29 / 07 / 2014


A nome di tutta la comunità della Valle di Blenio il Comitato organizzatore del Primo Agosto esprime profondo rincrescimento per i fatti accaduti domenica scorsa all’esterno del Centro Polisport di Olivone. L’intera Valle vive un sincero sentimento di vicinanza alle persone e alle famiglie coinvolte. Il concerto è stato organizzato nel rispetto di tutte le norme di sicurezza vigenti, che purtroppo non sono state sufficienti ad evitare l’imprevedibile.
Malgrado la gravità di quanto avvenuto e dopo attenta riflessione, il Comitato organizzatore ha preso la decisione di mantenere il programma dei festeggiamenti.

I FESTEGGIAMENTI AL CENTRO POLISPORT

Un momento di festa, di riflessione, ma anche di incontro e di scambio, una festa voluta da bleniesi per incontrarsi ed incontrare chi in Valle arriva per l’occasione o vi trascorre abitualmente le ferie. Il comitato organizzatore è composto dalla Scuola Svizzera di Sci e Snowboard Blenio e dal Corpo Musicale Olivonese e gode della piena collaborazione di Blenio Turismo.
A far da cornice ai momenti ufficiali, sull’arco di tre giornate, ci saranno una serie di opportunità di incontro e di svago pensate per tutta la famiglia.

Il 31 luglio alle ore 20.30, in collaborazione con la Banca Raiffeisen, torna il cinema in dialetto ticinese con la proiezione del film “La Palmira”. Viste le incerte previsioni meteo il film sarà proiettato al Centro Polisport.
La giornata del 1° agosto avrà tutti gli ingredienti della più genuina tradizione festiva con delle attività pensate per i più piccoli: a partire dalle 15 un mercato di prodotti locali, il gruppo ticinese Corni delle Alpi, un parco giochi e la possibilità di fare delle gite a cavallo allieteranno la giornata.
A partire dalle 18.30 seguirà la grigliata per poi passare alla parte ufficiale con l’oratore On. Daniele Caverzasio. Dopo l’accensione del falò e lo spettacolo pirotecnico, la serata prosegue in musica con la band Danilo Ponti.

GITA NELLA ZONA DEL LUCOMAGNO

Sempre nell’ambito dei festeggiamenti del Natale della Patria, sabato 2 agosto verrà organizzata una gita tematica nella zona del Lucomagno (Gana Negra-Campo Blenio-Olivone) in collaborazione con Parc Adula.
Le iscrizioni sono da effettuarsi presso Blenio Turismo (091 872 14 87) e il programma prevede il ritrovo alle 8 ad Olivone, segue trasferimento in bus al Passo del Lucomagno per poi proseguire a piedi in direzione Gana Negra accompagnati dal biologo Christian Bernasconi. Previsto pranzo al sacco e rientro a Campo Blenio alle 16 dove verrà servita la merenda in Casa Greina.

E LA TRADIZIONALE SERATA-INCONTRO CON TUTTI I VILLEGGIANTI

La serata del 2 agosto sarà dedicata ai villeggianti con aperitivo alle 18, seguito dal concerto della Vox Blenii, dalla cena a base di prodotti locali ed infine dalla festa danzante. Per tutti vi sarà una griglia in funzione.

I festeggiamenti sono sostenuti dai tre comuni della Valle, dai Patriziati locali, da Blenio Turismo e da Parc Adula.

Fonte: Comunicato stampa del Comitato festeggiamenti 1. agosto, via mail tramite Blenio Turismo, 29.07.2014, ore 17.56



GHIRONE-COZZERA, FESTEGGIATI I 10 ANNI DI SALVA COZZERA 29 / 07 / 2014



Nel corso del fine settimana si è tenuto il tradizionale ritrovo dell’Associazione Salva Cozzera che ha festeggiato il decimo anno di attività, con la partecipazione di un centinaio di persone, il tempo inclemente non ha frenato l’entusiasmo alimentato dalla particolare orchestrina “I Titanic di Gianni”.

A proteggere i presenti le speciali tendine, una "novità svizzera" che ha destato parecchio interesse, montate velocemente e a scopo dimostrativo dalla Ditta Edy Giamboni di Malvaglia.
Presenti a titolo personale Werner Carobbio e Marina Carobbio Guscetti, che nel saluto rivolto ai presenti hanno ricordato che Werner è attinente di Ghirone, ritrovando lassù parenti ed amici e con il ricordo di curiosi aneddoti del tempo passato.

Anche la Comunità Ellenica del Canton Ticino, presente numerosa assieme al loro presidente Rantas Stavros, che a portato ai presenti il saluto dell’ ambasciatore greco a Berna Mr. Harris Manessis, già ricevuto ufficialmente a Cozzera in occasione delle sue vacanze pasquali in Ticino.

Fonte: Comunicato stampa via mail dell'Associazione Salva Cozzera, Emilio Guidi (coordinatore), 29.07.2014, ore 17.35

Foto: da sin. Emilio Guidi, coordinatore dell’Associazione, Werner Carobbio, il presidente Salvatore Vitali, dr. Stavros Rantas



OLIVONE, SCAZZOTTATA DOPO IL CONCERTO; GRAVE UN 35ENNE 28 / 07 / 2014


Il Ministero Pubblico e la Polizia cantonale comunicano che domenica mattina, poco prima delle 05:00, a Olivone all'esterno del Centro polisportivo, due uomini, per cause che l'inchiesta di polizia dovrà accertare, sono venuti alle mani ed uno di essi, un 35enne del Luganese, è caduto a terra ed ha battuto violentemente la testa al suolo.

Sul posto la REGA che ha soccorso e trasportato l'uomo all'ospedale Civico di Lugano.
A detta dei medici le ferite riportate ne mettono in pericolo la vita.
Il secondo uomo, un 19enne del Canton Grigioni, è stato prontamente arrestato e l'inchiesta prosegue per accertare la dinamica e la modalità dell'evento. Al fine di non pregiudicarne l'esito non verranno rilasciate ulteriori informazioni al riguardo.

Fonte: Comunicato stampa della Polizia cantonale, 28.07.2014.



ACQUAROSSA, GIORNATA DI PRIMI SOCCORSI AL CORSO L+S KIDS 26 / 07 / 2014



I 120 bambini del “Corso Lingue & Sport Kids” che si è svolto alle Scuole elementari di Acquarossa dal 14 al 18 luglio e dal 21 al 25 luglio scorsi hanno avuto l’occasione di conoscere da vicino i Primi soccorsi e di imparare “come si fa” in caso di bisogno.
Naturalmente, il tutto ridimensionato e adattato in base alle loro capacità di apprendimento, per cui - nelle postazioni messe in scena venerdì 18 e venerdì 25 luglio all’interno e all’esterno delle Scuole elementari> - si è fatto molto uso anche di forme giocate.
Le giornate sono state un successo – ci ha detto Luca Solari, che dirige il “Corso L+S Kids” da ben 7 anni – anche i genitori sono stati soddisfatti, ma specialmente i bambini che hanno seguito le varie attività con molto interesse e curiosità. Ad Acquarossa – spiega Solari – siamo soliti proporre un tema che caratterizza l’intero corso: quest’anno abbiamo scelto il corpo umano. L’estate scorsa erano i pompieri, prima ancora i puffi, i pirati, gli indiani, ecc. In genere, il tema funge da “filo conduttore” per le attività del corso e rafforza la motivazione dei partecipanti e dei docenti”.
Così, la giornata speciale organizzata alla chiusura di ognuna delle due settimane è stata l’ideale coronamento delle attività svolte in settimana. Durante le lezioni in lingua italiana e in lingua francese della mattina (tra cui figura anche lo studio dell’ambiente e un po’ di matematica), le docenti e i docenti hanno mantenuto il tema del corpo umano quale “fil rouge” utilizzandolo per arricchire il vocabolario degli allievi e come spunto per la conoscenza del proprio corpo. Nei pomeriggi, come d’abitudine, si sono svolte varie attività sportive e animazioni, passeggiate e giochi in comune.

PARTECIPAZIONE DEI SAMARITANI E DI TRE VALLI SOCCORSO

Ma torniamo alla giornata sui Primi soccorsi, che ha coinvolto una ventina di Samaritane e Samaritani delle due Sezioni bleniesi (Blenio e Acquarossa-Serravalle) nonché un milite professionista di Tre Valli Soccorso, con l’ambulanza.
Divisi in varie postazioni a rotazione, gli allievi hanno imparato a fare dei bendaggi, hanno appreso a realizzare una semplice barella per il trasporto di un compagno ferito e ad usare stampelle, sedie a rotelle e deambulatori. Poter vedere un’ambulanza (vedi foto) da vicino e anche all’interno ha entusiasmato i bambini mentre, grazie agli appositi manichini, gli allievi più grandicelli di 4a e 5a elementare hanno potuto provare a fare il massaggio cardiaco, assistiti dalle Samaritane.
In una postazione veniva poi loro spiegato il ruolo e i compiti dei Samaritani stessi a favore della società.

ALLIEVI IN CRESCITA AL CORSO DI ACQUAROSSA

A livello cantonale, l’organizzazione dei Corsi Lingue&Sport è gestita dall'Ufficio cantonale di “Gioventù e Sport”. Attualmente sono ben 14 le sedi dei corsi, sparse in tutto il Cantone, cui ogni estate partecipano complessivamente circa 2'500 tra bambini (Corsi Kids) e ragazze/i.
Nella sede di Acquarossa, degli oltre 230 bimbi che, complessivamente, hanno seguito una o tutte e due le settimane, la maggior parte proviene dai comuni bleniesi, ma parecchi arrivano anche dalla Riviera e dalla Bassa Leventina. E ad Acquarossa, le richieste di iscrizione aumentano di anno in anno!

Fonte: "laRegioneTicino", 26.07.2014, m.z, p.10



VALLE DI BLENIO, ARIANO BELLI NOMIATO DIRETTORE DELLE SEDI SCOLASTICHE 25 / 07 / 2014


Alla testa delle tre sedi di Scuole elementari SE bleniesi è stato nominato Ariano Belli.
Classe 1985, docente di scuola elementare (SUPSI) e bachelor USI in scienze della comunicazione, Belli è domiciliato a Personico ma – sottolineano i Comuni di Acquarossa, Blenio e Serravalle – ha origini materne bleniesi.

Il suo profilo è stato preferito tra una dozzina di candidature da un’apposita commissione d’esame.
Il Gran Consiglio – ricordano i Municipi – ha reso obbligatoria la figura del direttore didattico per le scuole comunali dal 2015. La convenzione intercomunale stabilisce una guida unica per le Scuole elementari (SE) e per le Scuole dell’infanzia (SI) bleniesi.

Fonte: "laRegioneTicino", 25.07.2014, p.9



ACQUAROSSA, PROMOTORI ANCORA INTERESSATI AL PROGETTO 16 / 07 / 2014



"Acquarossa Terme Sa", il tempo è scaduto il 30 giugno. A dirlo è il Municipio, che in un comunicato spiega di aver ricevuto dai promotori del previsto Centro turistico-alberghiero la richiesta di proroga di un anno del termine per l’esercizio del diritto di compera del pacchetto azionario della "Centro Benessere Terme di Acquarossa Sa", proprietaria dei terreni e dei diritti d’acqua interessati per la realizzazione del complesso turistico.

Tuttavia la convenzione sottoscritta tra il Comune e i promotori, ratificata dal Consiglio comunale, non prevede la facoltà di proroga. Perciò “la convenzione decade”, scrive l’esecutivo sottolineando di aver “sempre supportato e seguito i promotori nel loro progetto”.
Dopo la celere approvazione del Piano particolareggiato avvenuta nel 2013, nelle prossime settimane il Municipio valuterà quali passi intraprendere “onde garantire lo sviluppo economico della valle di Blenio”.
Qualora si presentasse la necessità di aggiornare la convenzione fra Comune e Sa, il sindaco Ivo Gianora mostra disponibilità a discuterne, premesso che la decisione spetterebbe al Consiglio comunale.
La domanda da cento milioni di franchi, a tanto ammonta l’investimento annunciato, è sempre quella: i soldi ci sono? «Gli investitori che intendono mettere i soldi vogliono guardare nel dettaglio tutte le parti del progetto, ogni cifra e ogni virgola», dichiara il vicepresidente della "Acquarossa Terme Sa" Andreas Schweitzer. Si tratta di un «processo molto delicato che richiede tempo e soldi».
Un lavoro «difficile, complicato, intenso, ma che facciamo con piacere e con impegno». E per motivi «di cui non voglio parlare in dettaglio, abbiamo chiesto la proroga». Quindi l’assicurazione: «L’interesse degli investitori è e rimane molto alto». Non da ultimo «con Ashoob Cook (presidente della SA) abbiamo dedicato quattro anni della nostra vita a questo progetto e non abbiamo la benché minima idea di lasciar perdere ora. Abbiamo solo bisogno di tempo, come richiesto dai nostri investitori». Quanto ai rapporti col Municipio, «al sindaco ho detto che noi continuiamo e cercheremo di accelerare il processo».
Che però è rallentato anche da una vertenza – sull’utilizzo del nomeTerme Acquarossa’ – attualmente al Tribunale d’appello.

Fonte: "laRegioneTicino", 16.07.2014, p.7



OLIVONE, AL MUSEO CA' DA RIVöI LE CARTOLINE DI PIERPAOLO SARRO 11 / 06 / 2014



Il Museo Cà da Rivöi di Olivone ospiterà durante i prossimi mesi estivi una parte della vasta collezione di cartoline di Pierpaolo Sarro aventi quale tema diverse vedute di Biasca e della Valle di Blenio, nonché avvenimenti e personaggi che nel tempo hanno contraddistinto la storia di questa regione.

AL MUSEO, STORIA E MEMORIA DELLA VITA RURALE DELLA VALLE

Il Museo Cà da Rivöi, nato nel 1969 con lo scopo di conservare oggetti, strumenti ed attrezzi caratteristici della nostra zona, ma in modo particolare di raggruppare molte opere d’arte un tempo sparse nelle diverse chiesette e in case private, rimane luogo privilegiato per conservare e conoscere storia e memoria della vita rurale della zona, arricchita dai numerosi apporti dell’emigrazione.

Proprio al Museo di Olivone dovrebbe far riferimento ogni gita nella in alta Valle di Blenio, in modo da poter comprendere come è stato costruito e gestito quel paesaggio che possiamo apprezzare ed ammirare sul terreno.
L’inaugurazione della mostra temporanea si terrà sabato 21 giugno alle 17.00 e per l’occasione sarà offerto l’aperitivo.

La mostra, unitamente agli altri elementi esposti nel Museo Cà da Rivöi, potrà quindi essere visitata fino al 15 ottobre durante i normali orari d’apertura, ossia dal martedì alla domenica dalle 14.00 alle 17.00.

Fonte: comunicato del Museo, Giovanni Canepa, 11.06.2014, ore 11.08



CORZONESO-CASSERIO, DENTRO IL PAESAGGIO: UNA MOSTRA PARTICOLARE 02 / 05 / 2014


Il programma espositivo dell’Archivio Roberto Donetta di Corzoneso prevede per l’estate 2014 la mostra “Dentro il paesaggio” che ha per tema l’utilizzo della fotografia storica per lo studio dell’evoluzione del territorio nell’ultimo secolo.

L’inaugurazione alla Casa Rotonda è in agenda sabato 10 maggio, alle 17, con la presentazione curata da Silvio Seno, direttore dell’Istituto scienze della terra alla SUPSI.
Seguiranno in data da stabilire un workshop internazionale per specialisti del settore e una serata pubblica al Cinema Teatro Blenio di Acquarossa destinata alla popolazione locale con la presentazione di lavori di ricerca svolti in Ticino.
Il territorio della Valle di Blenio di inizio ’900 compare in molte immagini di Roberto Donetta, documentato di proposito (ad esempio in occasione di catastrofi naturali come l’alluvione del 1927) o indirettamente in scatti dedicati ad altri soggetti.

La mostra curata dalla Fondazione Donetta in collaborazione con l’Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WSL) e con la SUPSI è rivolta a un pubblico di non specialisti.
L’esposizione presenta per la prima volta degli ingrandimenti di grande formato realizzati a partire dalle lastre impressionate da Donetta, ai quali vengono accostati dettagli dei paesaggi presenti nelle immagini, dando al visitatore la possibilità di immergersi nella storia della regione. Grazie a una breve escursione nei dintorni della Casa Rotonda sarà inoltre possibile riscoprire alcuni scorci del territorio nei dintorni di Corzoneso, facendo un paragone diretto tra i tempi di Donetta e quelli odierni.

Fonte: Comunicato stampa dell'Archivio Donetta, 29.04.2014.




©1999-2014; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.