Valle di Blenio: Cronaca della valle
Pizzo Rossetto (Cima della Töira)
Pizzo Rossetto (Cima della Töira)
In questo piccolo "giornalino on-line" della Valle di Blenio sono riportate le principali notizie relative all'intera Valle e/o informazioni d'importanza regionale.
Le notizie vengono regolarmente aggiornate e quelle più importanti o di maggiore interesse vengono inserite nell'Archivio.
Attualmente la nostra cronaca contiene complessivamente 1677 articoli.
Se avete delle informazioni interessanti o delle segnalazioni da comunicarci, potete farlo scrivendo all'indirizzo: cronaca@vallediblenio.ch. Le vostre proposte verranno attentamente valutate.
La ripresa e pubblicazione di articoli che appaiono in questa Sezione
è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch.


1 AGOSTO PER LA VALLE A GHIRONE, NEL PARCO SARACINO 25 / 07 / 2022



I festeggiamenti del 1 AGOSTO per la Valle di Blenio, quest'anno si terranno a Ghirone, Comune di Blenio, nell'area suggestiva e fresca della Pineta Saracino.
Gli eventi commemorativi si svolgeranno sull'arco di due giornate: il 31 luglio e il 1 agosto. L’organizzazione sarà curata dalla Società Impianti Campo Blenio, Scuola Svizzera Sci Blenio e Corpo Musicale Olivonese.

Le manifestazioni inizieranno domenica 31 luglio con una giornata tutta dedicata ai bambini; a partire dalle 10.00 divertimento con gonfiabili, spettacoli di magia e tante altre attività tutte da scoprire.
La giornata del 1° agosto prevede invece gite a cavallo a partire dalle 10.00, grigliata dalle 12.00 (è gradita la riservazione allo 091.872.21.15) e attività per bambini durante l’arco del pomeriggio, il tutto allietato dalla musica di IvanMaff.
Durante la giornata saranno presenti anche i “Corni da Curzönas”. Alle 18.00 aperitivo e cena alle 19.30. La parte ufficiale avrà inizio alle 20.30; dopo il saluto dei sindaci seguirà l’allocuzione ufficiale del Consigliere Nazionale Grigionese e presidente della Pro Lucomagno Martin Candinas. Alle 21.30 fuochi d’artificio e falò. La serata proseguirà con la musica dei “Menagrama”.

UNA GITA TRA SURSELVA E BLENIO

Per sottolineare il legame tra la Surselva e la Valle di Blenio, lo stesso lunedì sarà organizzata una gita da Vrin a Ghirone. Il programma prevede partenza da Ghirone alle 7.00 con bus Autolinee Bleniesi, trasferta a Vrin (GR). Alle 9.00 escursione Vrin-Pian Gieirett, attraversando la Greina, con tappa merenda alla capanna Scaletta, alle 17.30 arrivo a Pian Gieirett e trasferta in bus fino a Ghirone. L'escursione sarà accompagnate da Cristian Scapozza geografo alpino e esperto in geomorfologia. La gita richiede una buona preparazione fisica, iscrizioni c/o OTR Bellinzona e Valli – Infopoint Valle di Blenio allo 091.872.14.87 oppure scrivendo a blenio@bellinzonaevalli.ch.

Fonte: Comunicato stampa Società Cooperativa impianti turistici Campo Blenio, luglio 2022



LEONTICA, INAUGURATO IL LARICE 27 / 06 / 2022



Nell’ambito della tradizionale sagra di San Giovanni Battista a Leontica, si è svolta lo scorso 26 giugno l’inaugurazione del progetto Il Larice. Con la nascita di un rinnovato punto d’incontro, si è ricreato un centro di aggregazione per mettere in rete i diversi attori presenti sul territorio, con l’obiettivo di mantenere e possibilmente sviluppare il contesto socio-economico e culturale del paese di Leontica e dintorni. Presso il Larice è stato sviluppato anche un angolo dedicato ai prodotti della regione, in stretta collaborazione con il Centro di competenza agroalimentare (CCAT). Qui si potrà così trovare una ricca selezione di prodotti locali – soprattutto della Valle di Blenio – alcuni certificati con il marchio Ticino regio.garantie che è una garanzia di qualità per il consumatore.
Questi ambiti d’intervento virtuosi creano una nuova e positiva dinamica di sviluppo, identificando Il Larice quale progetto pilota a livello regionale, cantonale e addirittura federale, ciò che ha permesso di attivare un sostegno finanziario importante oltre al supporto operativo dell’Ente regionale per lo sviluppo Bellinzonese e Valli.
Durante la parte ufficiale dell’inaugurazione, condotta dalla presidente dell’Associazione Blenio Viva Alessia Baroni, il Consigliere di Stato Christian Vitta ha portato il saluto dell’Autorità cantonale che ha creduto da subito in questo progetto sostenuto anche dall’Ente regionale e dai Comuni di Acquarossa e Serravalle. Decisivo anche il sostegno di altre fondazioni ed entità private e la proficua collaborazione instaurata con l’Organizzazione turistica regionale (OTR-BAT). Oltre all’inaugurazione de Il Larice, le tradizionali funzioni religiose sono state condecorate dalla Milizia storica di Leontica che ha altresì commemorato i suoi 210 anni di esistenza e i 50 anni della bandiera. Presentato inoltre il nuovo libro ""Radiss" di Delio Beretta.

Fonte: Comunicato stampa ERS-BV, Loris Beretta, 27.06.2022, via mail



LUDIANO E LOTTIGNA VISITATE DAL CELEBRE CUOCO MOSIMANN 23 / 06 / 2022



Anton Mosimann, celebre Chef de cuisine, è stato ospite lo scorso 18 giugno del Grotto Milani a Ludiano per degustare uno dei menù gastronomici medievali ispirati dalle ricette originali di Maestro Martino, presenti nei ristoranti della regione.
L’Organizzazione Turistica Regionale Bellinzonese e Alto Ticino (OTR BAT) e la Valle di Blenio hanno ospitato il celebre Chef svizzero Anton Mosimann che, prima dell’inaugurazione dell’esposizione al Museo di LottignaMaestro Martino, Principe dei cuochi”, è stato ospite del Grotto Milani di Ludiano dove ha potuto degustare un menù composto da ricette originali proprio di Maestro Martino.

Il progetto legato a Maestro Martino, presentato alla stampa durante il mese di maggio, è stato realizzato in collaborazione con l’Associazione Blenio Bellissima e con la partecipazione di Gastro Bellinzona Alto Ticino, ha voluto riportare alla luce la figura di questo personaggio bleniese considerato il fondatore della cucina italiana e creatore di un ricettario manoscritto considerato la pietra miliare della storia della cucina italiana.
Le ricette di Maestro Martino originali sono state introdotte in una ventina di ristoranti in tutta la regione di Bellinzona e Valli, e saranno proposte a complemento delle carte dei menù tradizionali, proprio per valorizzare questo importante elemento che fa parte della tradizione del territorio.

Dopo il pranzo molto apprezzato dallo Chef svizzero, esso si è recato al Museo di Lottigna per presentare la sua “Mosimann Collection” creata dalla sua passione dei libri di cucina: in effetti, nel corso di diversi decenni, ha allestito una prestigiosa collezione con 6.000 libri dal XV secolo ai giorni nostri, 2.000 numeri di riviste specializzate e più di 1.000 menu. L’esposizione a Lottigna continuerà fino al prossimo 6 novembre.
Gli appuntamenti continueranno anche nel corso dei prossimi mesi con diversi eventi, come per esempio delle conferenze con ospiti del calibro di Federica Fanizza il prossimo 9 settembre o Bruno Laurioux il 2 di ottobre, o ancora degli appuntamenti gastronomici, come delle passeggiate, in tutta la regione di Bellinzona e Valli. Per la realizzazione del progetto sono state coinvolte anche la scuola di sartoria di Biasca (SAMS) e il Centro di risorse didattiche digitali (CERDD) per la realizzazione di alcune parti dell’esposizione, o ancora gli allievi delle elementari di Acquarossa per la realizzazione di una guida del Museo interamente a fumetti. L’Escape Room, curata dal Dipartimento Formazione e Apprendimento (SUSPI), mette alla prova i partecipanti che dovranno uscire dalle vere prigioni del Museo.

Fonte:Comunicato stampa dell'Organizzazione turistica regionale (OTR) del Bellinzonese e Alto Ticino, 23 giugno 2022, via mail



OLIVONE, PRESENTAZIONE LIBRO SU VINCENZO DALBERTI 21 / 04 / 2022



Sabato 7 maggio alle 17.00 nell’Oratorio festivo presso la Parrocchia San Martino a Olivone si terrà la presentazione del libro dello storico bleniese Alessandro Ratti: “Vincenzo Dalberti (1763-1849). Una vita per il Ticino”, pubblicato da Armando Dadò editore.
L’evento, con la presenza dell’autore e del giornalista culturale Michele Fazioli, comprenderà la presentazione del nuovo volume nell’Oratorio festivo, cui faranno seguito, alle 18.00, un breve percorso guidato nei luoghi significativi dove visse Dalberti e un momento conviviale con vini e prodotti tipici della Valle di Blenio. In caso di tempo cattivo saranno comunicati eventuali cambiamenti.

Red



ACQUAROSSA, UNA SERATA PER VILLI HERMANN AL CINEMA 01 / 04 / 2022



«Tra cinema e fotografia»: una serata per Villi Hermann ad Acquarossa al Cinema Teatro Blenio.

Sarà l’occasione per scoprire in anteprima le ultime opere (i cortometraggi Ultima mazza, Ultima sfornata e Ultime luci rosse) e rivedere il film girato in Valle di Blenio (Greina, 2006) e il ritratto di uno dei più grandi fotografi svizzeri del XX secolo (Gotthard Schuh. Una visione sensuale del mondo, 2011). Queste le caratteristiche della serata a entrata libera in programma domenica 10 aprile al Cinema Teatro Blenio di Acquarossa a partire dalle 17.30.
Sotto il titolo «Tra cinema e fotografia» saranno infatti proiettati cinque film del regista Villi Hermann di cui, fino al 20 maggio, è in corso una mostra fotografica alla Casa Rotonda di Corzoneso.

Fonte: Villi Hermann - Imagofilm Lugano -hermann@imagofilm.ch



NEGRENTINO, UN CONCERTO PER DIRE GRAZIE! 30 / 03 / 2022



Dopo la loro prima esibizione nella Chiesa di San Carlo nell’ormai lontano 2014, torna ad esibirsi nello stesso, suggestivo luogo, il “Senioren Trio” chiamato “I contenti” di Sarnen (Canton Obvaldo).
Il loro concerto, aperto a tutta la popolazione, è previsto per sabato 14 maggio prossimo alle 16.00. Si tratta di un trio di musicisti amatoriali composto da Peter Kastlunger (flauto traverso), Max Spichtig (violino) e Oskar Stockmann (cello).

Va detto che Max Spichtig frequenta da oltre 40 anni la Valle di Blenio, in particolare Leontica, suo luogo prediletto per periodi più o meno lunghi di vacanza.
I tre musicisti si esibirono, come detto, nel 2014 prima degli importanti lavori di restauro dell’antica chiesetta romanica svoltisi negli scorsi anni. Ora “I contenti” vogliono proporre il loro concerto in segno di ringraziamento per i lavori conclusi. Sono previsti brani di W.A. Mozart, di A. Flitz, di A. Besozzi, di C. Fr. Abel e di Fr. A. Hoffmeister. Il concerto è offerto. Sono gradite offerte per la Chiesetta di San Carlo di Negrentino.

Fonte: Red sito VdB



SERRAVALLE, UN SONDAGGIO PER IL FUTURO DEL BOSCHETTO 29 / 03 / 2022



Coinvolgere l’intera popolazione di Serravalle e anche gli interessati degli altri due comuni bleniesi sui contenuti e sul futuro utilizzo del pregiato comparto ricreativo del Boschetto, un’area prativa (e in minima parte boschiva) di circa 26’000 metri quadrati situata tra il fiume Brenno e l’Orino, e sulla cui destinazione ottimale si discute a periodi alterni da ormai oltre 20 anni.

Nel corso del 2021, il Consiglio comunale aveva di nuovo sollevato la questione esprimendo la volontà di definire finalmente una destinazione per l’area, migliorandone le strutture a tutto beneficio della popolazione locale e da fuori valle, come area di svago e sportiva qualificata. Ma quali sono i contenuti desiderati dalla popolazione? Con quali scopi viene maggiormente “usata” questa zona? E chi sono le persone che la frequentano maggiormente?
La volontà espressa dal Legislativo ha spinto il Municipio a creare un’apposita Commissione municipale che ha deciso, cosa mai fatta finora, di effettuare un sondaggio ad ampio raggio per poter finalmente definire una destinazione condivisa del comparto che corrisponda ai maggiori bisogni espressi dalla popolazione.
Della commissione fanno parte il vicesindaco Fabrizio Giamboni e il municipale Pascal Venti, accompagnati dai consiglieri comunali Marco Baggi (PPD, Generazione Giovani), Luca Falconi (Sinistra, Verdi e Indipendenti), Fabio Menegalli (PLR), Stadler Claudio (Lega dei Ticinesi-UDC) e Damiano Notari (Associazione Asilo Beach).

Il sondaggio, redatto in modo semplice e funzionale, è anonimo e di facile compilazione: richiede infatti pochi minuti di tempo. È già stato inviato a metà marzo a tutti i fuochi del Comune di Serravalle e può essere ancora scaricato dal sito www.serravalle.ch/boschetto per chi volesse partecipare da fuori Comune. Possono compilarlo anche i proprietari di case di vacanza in valle. Più ampia sarà infatti la partecipazione, più utile sarà questo sondaggio.
Infine – ci dice il vicesindaco Fabrizio Giambonilasciamo uno spazio per esprimere le modifiche o i contenuti desiderati. Inoltre abbiamo contattato anche le Scuole elementari e quelle Medie per sondare i loro bisogni e raccogliere le loro idee. Sono infatti i giovani ad usare frequentemente l’area del Boschetto, ed è per questa ragione che abbiamo aperto la partecipazione al sondaggio a partire dai 15 anni. Ma tutti possono esprimersi: apprendisti, studenti, mamme e nonni; è una procedura democratica aperta a tutte le fasce d’età. Speriamo in un’ampia rispondenza; è una condizione, questa, fondamentale affinché dopo oltre 20 anni il comune possa poi finalmente compiere i passi successivi, accompagnato anche dall’Ente regionale per lo sviluppo (ERS) e dalla sua Antenna per la Valle. È dunque un’occasione unica e buona per esprimersi democraticamente”.

Entro fine aprile

Il termine di consegna scade alla fine di aprile. Ricordiamo che, se scaricato dal sito citato, il questionario può essere compilato in forma elettronica e spedito via mail all’indirizzo info@serravalle.ch, oppure può essere stampato e inviato al Comune per posta cartacea o consegnato di persona nella bucalettere all’entrata della Cancelleria comunale.

Fonte: Red sito VdB



DA CAMPO BLENIO, AIUTO PER L'UCRAINA 09 / 03 / 2022



Campo Blenio, Impianti turistici, Scuola Svizzera Sci, Società Carnevale Ghirone, Associazione Bambini e dintorni e Sci Club Greina hanno raccolti fondi per le vittime della guerra in Ucraina.

Grazie ai proventi della vendita del risotto di sabato 5 marzo scorso e ai contributi di alcuni volontari, la Società Cooperativa Impianti turistici Campo Blenio, la Scuola Svizzera Sci Blenio, la Società Carnevale Ghirone, l’Associazione Bambini e dintorni e lo Sci Club Greina hanno devoluto 1500 franchi al fondo “Solidarietà Valle di Blenio – Ucraina” (fondo appena creato da alcune persone vicine all’Ucraina con il sostegno dei tre Comuni bleniesi) in favore delle vittime della guerra.
In questo difficile momento le Società desiderano così inviare un messaggio di solidarietà alla popolazione Ucraina duramente colpita.

Gli impianti rimarranno aperti fino a Domenica 13 marzo, seguiranno info per la settimana successiva. Altre informazioni sui canali Facebook e Instagram così come sul sito web campoblenio.ch. Info Impianti 091.872.21.15; Info Scuola sci 079.834.80.96.

Fonte: Comunicato del 9 marzo 2022m, via mail, Denis Vanbianchi – Impianti Campo Blenio



CAMPO BLENIO SI VESTE DI... CARNEVALE! 24 / 02 / 2022



Per la settimana di carnevale la stazione invernale ed estiva di Campo Blenio apre parzialmente i suoi impianti e prevede un ricco programma di attività.
Durante la settimana saranno in funzione sci lift piattello e tappeto mobile. Sarà aperto il Ristorante Servisol Casa Greina, il bar Cupola e lo sci-bar e sarà in funzione anche la locale Scuola sci svizzera (SSS Blenio), nonché il noleggio del materiale.

Ma ecco il programma della settimana: domenica 27 febbraio dalle 11.00 al Bar Cupola, musica con Emiliano Porta... e griglia in funzione! Lunedì 28 febbraio dalle 16.30 tradizionale gara in maschera delle famiglie, alle 19.00 risottata al servisol Casa Greina. Iscrizioni dalle 15.00 alla bancarella SC Greina. Mercoledì 2 marzo il gruppo "Bambini e Dintorni" organizza la sfilata mascherata per le vie del paese di Campo Blenio, a seguire maccheronata in compagnia al Servisol della Casa Greina (riservazione entro il 1 marzo a Sheila, 076 424 08 76) e, per concludere la serata, alle 21.00 al Fuoco al Fantoccio!

Giovedì 3 marzo sciata in notturna dalle 18.00 alle 20.00, après-Ski con DJ Giona, raclette per i buongustai! Venerdì 4 marzo si passerà dalla neve al ghiaccio in un baleno, con una pattinata in maschera, contornata da un delizioso Hot-dog Party per i più piccoli e tanta musica al Bar Cupola! Sabato 5 marzo (dopo l’assenza forzata a causa del Covid), torna il delizioso risotto e luganighe presso il Bar Cupola preparato dai cuochi del Carnevale di Ghirone. Dalle 11.00 aperitivo, 12.00 distribuzione risotto e luganighe, il tutto accompagnato dalla musica di IVANMAFF.
Per informazioni, basta telefonare al numero: 091.872.21.15.

Fonte: Comunicato stampa via mail della Cooperativa Impianti turistici di Campo Blenio e Ghirone, 24 febbraio 2022.



QUASI PRONTO IL PONTE TIBETANO 18 / 01 / 2022



Verrà inaugurato in primavera il ponte sospeso realizzato nel Comune di Blenio, sopra il riale Riascio, tra la frazione di Aquila (in particolare Pinaderio e Ponto Aquilesco) e quella di Olivone (frazione di Sallo) a nord.
La struttura, lunga circa 60 metri, è inserita nel sentiero che collega le due località dell’Alta Blenio, come pure in un itinerario circolare (di circa 6 km) che, in futuro, è previsto passare anche dall’antica fornace presente a nord dell’abitato di Aquila. Lungo l’itinerario vi sono tra l’altro antiche cappelle restaurate ed edifici di culto.

Promotore dell’opera, costata 320 mila franchi, è il Gruppo restauri Blenio (GRB) in collaborazione con il Patriziato generale di Aquila-Torre e Lottigna.
Il progetto ha beneficiato del sostegno finanziario dei tre comuni della Valle, dell’Organizzazione turistica regionale (OTR) del Bellinzonese e Alto Ticino e di altri enti e associazioni cantonali, patriziali e altro.
In vista dell’inaugurazione verranno sistemati anche i sentieri d’accesso e le scarpate e realizzati lavori di finitura al ponte. Pertanto fino alla sua inaugurazione il ponte rimane chiuso al transito pedonale, con divieto d’accesso.

Fonte: red sito VdB



NUOVO MASTERPLAN, VIA AI LAVORI 10 / 01 / 2022



L’opportunità di sviluppare delle strategie di sviluppo a medio lungo termine per la Leventina e la Valle di Blenio è stata condivisa da tutti i Comuni delle due valli negli scorsi mesi. Questo fondamentale passo da parte degli enti locali ha dato dunque l’avvio alla procedura che ha permesso di ottenere importanti finanziamenti cantonali e federali per elaborare i cosiddetti Masterplan.
All’Ente regionale per lo sviluppo del Bellinzonese e Valli è stato chiesto di promuovere e coordinare questo processo, compito che l’ERS-BV ha assunto con entusiasmo, essendo sia stimolante che lungimirante. Disporre di una strategia di sviluppo condivisa da tutti gli attori del territorio, è lo strumento più efficace per prendere in mano il proprio sviluppo socio-economico e creare quell’unità d’intenti necessaria per raggiungere obiettivi anche ambiziosi.

La condivisione di una strategia passa dal coinvolgimento del territorio. La formazione di due gruppi di riflessione per le rispettive valli è un primo importante tassello per raggiungere questo obiettivo. L’ERS-BV ha avviato giovedì 2 dicembre scorso a Biasca il processo per l’elaborazione di strategie di sviluppo a lungo termine per la Valle di Blenio e la Leventina incontrando i neo-costituiti gruppi di riflessione e condividendo con quest’ultimi gli obiettivi e la metodologia dei lavori dei prossimi mesi. Il compito di questi gremi sarà quello di accompagnare l’ERS-BV nell’elaborazione di una prima visione di sviluppo socio-economica.
Il coinvolgimento di tutta la popolazione sarà comunque garantito ed è previsto in una seconda importante fase ad inizio 2022. Nessuna strategia può infatti funzionare se non è condivisa poi da chi vive e opera sul territorio stesso.

Sulla base delle risultanze di questa prima fase di analisi condivise, il processo masterplan sarà in seguito caratterizzato da una fase più operativa con la costituzione di filoni di progetto ai quali sarà affidato il compito di concretizzare gli obiettivi condivisi che la Leventina e la Valle di Blenio si saranno nel frattempo posti.

Fonte: Comunicato stampa Ente Regionale per lo Sviluppo Bellinzonese e Valli



CASTRO, PREMIO MONDIALE PER IL FORMAGGIO PIAN LAGHETTO 07 / 01 / 2022



Il prestigioso e alto riconoscimento è stato conferito agli inizi dello scorso mese di novembre ad Oviedo, in Spagna, nell’ambito degli “World Cheese Awards”, ossia i Campionati mondiali del formaggio.
Grazie al progetto “Eccellenze alpestri” e all’intermediazione della società Cetra Alimentari SA, il Ticino ancora una volta ha ben figurato conquistando una medaglia d’oro con una forma di formaggio d’alpe di Pian Laghetto (Boggesi alpi patriziali Castro) e una medaglia d’argento attribuita al formaggio dell’Alpe Ravina, in Valle Leventina.

I World Cheese Awards, giunti alla 33sima edizione, sono il più grande concorso internazionale dedicato ai formaggi. Basti pensare che nel 2021 vi hanno partecipato più di 4000 formaggi provenienti da ben 45 Nazioni. La valutazione della giuria, composta da circa 230 giudici, si è svolta come detto ad Oviedo tra il 3 e il 6 novembre scorsi. I giudici assegnano il loro punteggio in base all’aspetto visivo, alla struttura, al profumo e al gusto del formaggio. I formaggi ticinesi premiati sono stati presentati, anche in degustazione, lo scorso 9 dicembre alla Cetra Alimentari SA di Mezzovico.

Un grande onore dunque, per il formaggio d’alpe di produzione bleniese e grande soddisfazione per i boggesi tra cui il gestore responsabile Renzo De Bolla e per il suo casaro Valerio Fallati, nonché per tutto il personale dell’alpe, tra cui il pastore della stagione 2020 Luigi Pezzotti. “Siamo molto soddisfatti, tutto il nostro team era emozionato – ci dice con gioia Giacomina De BollaQuesto riconoscimento ci stimola per andare avanti! È stata una cerimonia bellissima ed eravamo tutti emozionati, compresi i contadini proprietari della mandria, una cinquantina di capi in tutto. Il nostro è un alpe piccolo, non molto conosciuto e ricevere un premio mondiale è un grande onore per tutto il nostro impegno e il nostro lavoro! Portiamo avanti tutti con tenacia e passione la stessa missione, come nei grandi alpeggi e per noi è un merito che ci tocca il cuore.

Il premio di miglior formaggio del mondo in assoluto del 2021 (premio Super Gold) è stato attribuito a un formaggio di capra spagnolo, l’Olavidia, di un caseificio in Andalusia.
L’ultima edizione del concorso era stata quella del 2019 a Bergamo, dove già in quell’occasione il Ticino di era distinto con una medaglia Super Gold per il formaggio dell’Alpe Carì, in Leventina, e una medaglia d’oro per il “Campo la Torba”, in Valle Maggia, con forme dell’annata 2018. Anche in quel caso, le due forme erano state ritirare e affinate nella cantina della Cetra Alimentari SA di Mezzovico.

Fonte: Red sito vdb, m.z



SERRAVALLE, VIA ALLA PROGETTAZIONE DELLE SCUOLE 02 / 01 / 2022



Due „sì“ importanti equivalenti a due autorizzazioni a dare il via a progetti significativi per Serravalle, rispettivamente per la Valle intera. Stiamo parlando dell’accordo dato dai consiglieri comunali di Serravalle, lo scorso 13 dicembre in occasione della sessione ordinaria del Legislativo, all’avvio di un progetto a lungo atteso per la comunità della Bassa Blenio, ossia la ristrutturazione della Scuola elementare con sede a Malvaglia e, d’altro canto, all’approvazione della convenzione con i Comuni di Blenio e Acquarossa inerente la partecipazione ai costi di gestione della futura piscina pubblica che verrà realizzata nell’ambito del progetto di Centro turistico-alberghiero “Sun Village ad Acquarossa.
Il credito di 610 mila franchi concesso per la progettazione della ristrutturazione delle scuole comunali è stato quindi approvato. I lavori verranno eseguiti secondo il progetto denominato “Picchio”, vincitore del concorso di architettura, e che è stato elaborato dallo studio Hartmann, con sede a Vaz/Obervaz nella regione dell’Albula (Grigioni). La proposta grigionese ha avuto la meglio sugli altri 32 progetti inoltrati da professionisti attivi anche oltre i confini nazionali. Il Municipio potrà ora formalizzare il contratto con lo studio d’architettura e, nel 2022, dare avvio alle procedure d’appalto.

SÌ ALLA CONVENZIONE PER LA PISCINA

Il Legislativo della Bassa Blenio ha poi concesso l’autorizzazione al Municipio per firmare la convenzione con i Comuni e di Blenio e di Acquarossa voluta per definire la partecipazione ai costi di gestione della piscina pubblica inserita nel futuro Villaggio del Sole: la stessa, in sintesi, prevede che i Comuni di Serravalle e di Blenio verseranno ciascuno al Comune di Acquarossa 65 mila franchi all’anno, equivalenti a una partecipazione forfettaria ai costi di gestione della struttura. E questo a partire dal 1 gennaio successivo all’apertura del Centro turistico-alberghiero (prevista nel 2028), e per 10 anni consecutivi. La convenzione scadrà nel caso in cui la Sun Village Projects SA non dovesse realizzare la piscina dentro il 31 dicembre 2028.
In contropartita, ai cittadini bleniesi domiciliati e agli allievi delle scuole comunali sarà concesso uno sconto sulle entrate di almeno il 20%.
Nella stessa seduta, diretta dal Giacomo Cavargna (PPD), sono stati approvati pure il conto preventivo del comune per il 2022 (che prevede di chiudere con un avanzo d’esercizio di 221’453 franchi); un credito di 76 mila franchi a favore del Patriziato di Semione per il progetto di lariceto pascolato in località Piano del Gualdo e una domanda di naturalizzazione.

Fonte: Red sito vdb

Foto aerea: di Bruno Pellandini



SUN VILLAGE ACQUAROSSA, NESSUNA OPPOSIZIONE AL PROGETTO 30 / 10 / 2021



Notizie positive dal Comune di Acquarossa che, tramite un comunicato stampa diffuso il 29 ottobre via mail, rende noto che - dopo la relativa pubblicazione ed entro i termini stabiliti - non è giunta nessuna opposizione al Municipio a riguardo della domanda di costruzione definitiva del Villaggio turistico-alberghiero un Village.
Un buon primo passo, dunque, per questo progetto che si spera sia quello definitivamente della... "volta buona"!

Nello stesso comunicato, il Municipio comunica un'altra notizia positiva: ossia che la vertenza tra la Acquarossa Terme SA (della presidente inglese Ashoob Cook e del vice svizzero Andreas Schweitzer) e il Comune di Acquarossa è definitivamente chiusa. Il Tribunale Federale, infatti, ha respinto il ricorso inoltrato dalla Acquarossa Terme SA contro la decisione del Tribunale arbitrale che aveva respinto su tutta la linea le pretese avanzate verso il Comune di Acquarossa, sia per il risarcimento di 4.6 milioni che per l’adozione di una misura supercautelare volta a fermare lo sviluppo del progetto di villaggio turistico (Sun Village Acquarossa).
Il Municipio esprime la propria soddisfazione per questa decisione che "pone fine ad una vertenza da subito apparsa infondata".
Ora - si legge ancora nel comunicato stampa - "l’Autorità comunale e i promotori si possono concentrare sul progetto del villaggio turistico"

Fonte: Comunicato stampa Municipio Acquarossa, 29 ottobre 2021, ore 15.21



ACQUAROSSA, DOMANDA DI COSTRUZIONE PER IL SUN VILLAGE 24 / 09 / 2021



Inoltrata la domanda di costruzione per il Sun Village Acquarossa, mentre continua la vertenza con la Acquarossa Terme SA.

Il Municipio di Acquarossa comunica oggi che i promotori del Sun Village hanno inoltrato la domanda di costruzione definitiva per realizzare il villaggio; progetto i cui contenuti , sempre più definiti, sono stati presentati ai delegati dell’Assemblea dei Comuni di Blenio (ASCOBLE) di ieri, giovedi 23 settembre a Olivone (Centro Polisport).

Il Municipio comunica pure che la Acquarossa Terme SA (che fa capo alla coppia Andreas Schweitzer e Ashoob Cook) si è rivolta al Tribunale federale per contestare la decisione con la quale il Tribunale arbitrale ha respinto su tutta la linea la pretesa di risarcimento.
Le motivazioni non sono note: il Municipio attende comunque fiducioso la decisione da parte del Tribunale federale.

Fonte: Comunicato stampa Municipio di Acquarossa, 24 settembre 2021

Nell'immagine: uno scorcio del futuro progetto



GREINA TRAIL, TUTTO PRONTO PER DOMANI E DOPO!!! 20 / 08 / 2021


Campo Blenio, 12 agosto 2021 Tutto è pronto per la 4° edizione del Greina Trail! Domani sabato 21 agosto e domenica 22 agosto si svolgerà la quarta edizione del Greina Trail, una gara di corsa in montagna che sta riscontrando sempre un maggiore successo tra i partecipanti, che potranno scegliere di sfidare la Greina tra quattro discipline differenti.
Sabato 21 sarà la volta del SUPER TRAIL di 55 km, con partenza alle 5.00, del celebre CLASSIC TRAIL di 27 km che partirà alle 9.30 e il WALKING di 16 km che partirà alle 8.45 da Campo Blenio.
Alle 12.00 è previsto il pranzo mentre la premiazione si svolgerà alle 16.00. Dalle 17.00 seguirà aperitivo e cena con accompagnamento musicale.
Domenica alle 10.00 è il turno del VERTICAL TÖIRA, 4.5 km con un dislivello positivo di 900 metri. Alle 12.00 è previsto il pranzo mentre alle 14.30 la premiazione dei vincitori.

La situazione COVID è tenuta sotto controllo e costantemente monitorata, gli organizzatori prenderanno tutte le misure per assicurare la massima sicurezza e serenità nello svolgimento dell’evento.
Tra i partecipanti spiccano i fratelli Delorenzi, vincitori delle 3 precedenti edizioni, e anche Elhousine Elazzaoui, corridore di ottima caratura. Durante la manifestazione ci sarà inoltre la presenza dello sciatore lituano di Coppa del Mondo (bleniese d’adozione) Andrej Drukarov.
Le iscrizioni alle quattro gare sono ancora aperte, basta visitare il sito www.greinatrail.ch per trovare tutte le informazioni.



BLENIO, RICONFERMATA LA SINDACA CLAUDIA BOSCHETTI STRAUB 19 / 04 / 2021



Sindaci riconfermati in Valle di Blenio: a Blenio Claudia Boschetti Straub, prima sindaco donna in Alta Valle entrata in carica nel 2016 sulla lista della Lega dei Ticinesi ha riconfermato con una bella votazione la sua funzione: 739 i voti raccolti, 16 in più rispetto al 2016.
Confermato ad Acquarossa pure il sindaco PLR Odis Barbara de Leoni con 611 voti (dopo l’elezione tacita del 2016), mentre a Serravalle Luca Bianchetti (PLRT), in carica dal 2012, non ha avuto difficoltà a mantenere la poltrona di sindaco, raccogliendo 807 voti, 89 in più rispetto al 2016.
Stabilità, dunque, ai vertici degli Esecutivi bleniesi per il prossimi 3 anni.

BLENIO, UN SOLO VOLTO NUOVO IN MUNICIPIO

Il volto nuovo in seno all’Esecutivo di Blenio è quello di Stefano Piantoni (PLRT) di Aquila che con 406 voti ha ottenuto il miglior risultato dopo la sindaco. Piantoni prende il posto lasciato libero dal vicesindaco PLRT Giampietro Canepa.
Il secondo seggio liberale-radicale sarà occupato come nella scorsa legislatura da Graziano Franzi di Olivone (391 voti).
Riconfermati poi Marino Truaisch di Olivone per il Gruppo Area di Sinistra (349 voti) e Vasco Bruni di Olivone (lista Blenio 2016) con 339 voti.

A Blenio ha votato il 66,06% degli iscritti in catalogo (ossia 985 su 1491 iscritti), in calo rispetto al 2016 quando la percentuale era di 69,06%. I voti per corrispondenza sono stati ben il 90,89% (895 voti).
A livello di percentuali delle schede, in confronto al 2016 la Lega dei Ticinesi ha aumentato la sua percentuale dal 19,8% all’attuale 20,02%. In aumento pure la percentuale di schede di Blenio 2016 che dall’11% del 2016 passa al 12%, mentre rimane invariato il Gruppo Area di Sinistra con il 13,9%. In calo invece il PLRT che passa dal 24,7% di cinque anni fa all’attuale 19%.
In aumento le schede senza intestazione (SSI) - motivo di riflessione per tutti i partiti -: sono 22 in più del 2016, ossia 332. Con il 34,9% le SSI sono il primo “partito” di Blenio.

Fonte: Red sito VdB



ACQUAROSSA, ODIS BARBARA DE LEONI RICONFERMATO SINDACO 19 / 04 / 2021



Dopo l'elezione tacita del 2016, questa volta Acquarossa si è confrontata con l'elettorato che, con 611 voti, ha riconfermato senza particolari esitazioni il suo sindaco Odis Barbara de Leoni di Largario. Barbara de Leoni è in carica dal 2016 quando è subentrato al dimissionario Ivo Gianora.
I voti di scarto dal secondo municipale eletto soon ben 149: si tratta di un nuovo volto nel banco del PPD, Generazione giovani e Indipendenti, ossia Matteo Jemini che ha raccolto 462 voti e che sarà accompagnato dalla collega di partito (pure neo eletta) Michela Gardenghi (445 voti). Jemini e Gardenghi occupano i posti lasciati liberi da Riccardo Bozzini e Maurizio De Lumè.

Nuovo volto anche per il secondo seggio PLR a fianco del sindaco: Lucio Tironi (con 345 voti) subentra al dimissionario Massimo Ghisla.
Eliane Jemini è stata invece riconfermata con 452 voti quale municipale in rappresentanza della lista Sinistra, Indipendenti e Verdi. Tre volti nuovi su 5 dunque, ma riconfermata la "formula magica": 2 PLRT, 2 PPD e 1 Sin.

Acquarossa registra la percentuale di votanti più bassa del Distretto di Blenio, con una partecipazione del 55,97% (830 i votanti sui 1483 iscritti in catalogo). Il 92,89% degli elettori ha preferito il voto per corrispondenza.

Anche ad Acquarossa le schede senza intestazione (SSI) sono il primo "partito" del Comune, con ben 336 schede, pari al 42% (la percentuale più altra del distretto).
Il PLRT si conferma il partito di maggioranza con il 23,5% delle schede (188), seguito dal PPD, Generazioni giovani e Indipendenti (20% con 160 schede) e dalla Sinistra, Indipendenti e Verdi con 116 schede (14,5%).

Fonte: Red sito VdB



SERRAVALLE, LUCA BIANCHETTI RICONFERMATO SINDACO 19 / 04 / 2021



ASerravalle il sindaco uscente Luca Bianchetti (PLRT), in carica dal 2012, non ha avuto difficoltà a mantenere la sua poltrona raccogliendo 807 voti, 89 in più rispetto al 2016.

Nell’esecutivo di Serravalle fanno la loro nuova entrata Fabrizio Giamboni nel PPD, Generazioni giovani, Indipendenti con 562 voti, al posto del vicesindaco e politico di lungo corso Matteo Baggi che non si è più ricandidato.
Nuovo volto anche nel banco della Lega dei Ticinesi – UDC con Massimo Oncelli (431 voti) che ha “rubato” la poltrona al collega Franco Tschopp.
Riconfermato il collega di partito del sindaco, Pascal Venti, con 698 voti (miglior elezione dopo il sindaco) e Lea Ferrari (Sinistra, Verdi e Indipendenti) con 448 voti.

A Serravalle ha votato il 69,20% degli iscritti in catalgo, ossia 1301 elettori su 1880. Percentuale in rialzo rispetto al 2016 quando si recò alle urne solo il 51,82% degli aventi diritto.
Il voto per corrispondenza è decisamente favorito: per il 94,31% dei votanti, in netto aumento rispetto a cinque anni fa quando la percentuale era del 75,79%.

Anche a Serravalle, come a Blenio e ad Acquarossa, il “maggior partito” è quello delle schede senza intestazione che, con 346 schede, porta la percentuale al 27,3% (era del 24,2% nel 2016).
Il partito più forte resta sempre il PLRT con il 23,3% delle schede (24,2% cinque anni fa). In calo più marcato la lista congiunta Lega dei Ticinesi-UDC con un 15,2% attuale (18,6% nel 2016), mentre la lista Sinistra, Verdi e Indipendenti segna un passo avanti con un 14,4% di schede (13,3% nel 2016) Praticamente invariata, invece, la percentuale di schede del PPD che registra un 19,8% come nel 2016.

Fonte: Red Sito VdB



ACQUAROSSA, PRIMA LICENZA EDILIZIA PER IL SUN VILLAGE 14 / 04 / 2021



Nelle scorse settimane, il Municipio di Acquarossa ha rilasciato la licenza edilizia sul piano di quartiere presentato dalla Sun Village Projects SA per la realizzazione di un villaggio turistico nella zona di Comprovasco.

Si tratta di un nuovo e significativo passo avanti per questo importante progetto che ora ha convinto anche le istanze cantonali che lo hanno esaminato e che hanno espresso il loro preavviso favorevole.
Questa ennesima e concreta tappa dà ulteriore fiducia anche ai promotori che stanno promuovendo un aumento di capitale per dare la possibilità a tutti coloro che credono in questo importante progetto di partecipare.
La presentazione della domanda di costruzione ufficiale è prevista entro fine giugno 2021.
Da parte sua, il Consiglio comunale ha avallato lo scorso 13 aprile un credito di 112'000 franchi per l’allestimento di un piano di indirizzo per il rilancio del Nara: si vuole in tal modo accompagnare lo sviluppo del Sun Village con un’offerta parallela che aumenti le proposte turistiche locali.
Grazie a queste due importanti decisioni, la Valle di Blenio si trova in un momento particolare in cui l’unità di intenti tra promotori privati e ente pubblico è la premessa necessaria per gettare delle buone basi per un programma di sviluppo socioeconomico pianificabile nel breve-medio termine.

Fonte: Comunicato stampa Municipio di Acquarossa, 14 aprile 2021
Fotomontaggio: l'area SPA del futuro villaggio



CAMPO BLENIO, ULTIMO LUNGO FINE SETTIMANA PRIMA DELLA CHIUSURA 18 / 03 / 2021



La direzione della stazione sciistica comunica che gli impianti saranno aperti venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 marzo. Da lunedì 22 gli impianti saranno chiusi fino al prossimo inverno. Durante le 3 giornate si potrà ottenere uno sconto del 30% su tutti gli abbonamenti giornalieri.

Saranno in funzione tappeto mobile, sci-lift piattello, sci-lift Fopp Zott, pista di fondo e parco giochi sulla neve. Le condizioni di innevamento sono buone e l’accesso agli impianti è consentito senza prenotazione.
Casa Greina sarà in funzione come take-away. Sabato sera, 20 marzo, su prenotazione cena da asporto (tartare o pizzoccheri).
Ricordiamo a tutti gli abbonati stagionali che a Disentis si potrà beneficiare di 5 giornate gratuite e nelle altre stazioni ticinesi (+Andermatt Sedrun, Obersaxen e Briegels) vale sempre lo sconto del 50%.

La Scuola Svizzera Sci Blenio e il noleggio materiale saranno aperti. Lezioni private da prenotare allo 079.834.80.96. Altre informazioni sul sito: www.campoblenio.ch.

Fonte: Comunicato stampa via mail da parte della direzione degli impianti, Denis Vanbianchi, 17 marzo, ore 15.00



MALVAGLIA, CONCORSO PER LA RISTRUTTURAZIONE E L'AMPLIAMENTO DELLA SCUOLA ELEMENTARE 17 / 03 / 2021



Il Comune di Serravalle ha il piacere di informare che il concorso di progetto è giunto alla sua conclusione. Al termine di due intensi giorni la giuria composta da 5 membri, presieduta dall’architetto Roberto Briccola, ha esaminato gli elaborati inoltrati dai concorrenti e all’unanimità, nella valutazione finale, ha premiato il progetto “Picchio” presentato dallo Studio d’architettura Hartmann Michael di Vaz/Obervaz che si aggiudica il primo rango e il primo premio.

La graduatoria finale comprende inoltre nelle posizioni dal secondo al quinto rango i progetti: “Elementare” degli architetti Baserga e Mozzetti di Muralto; “Il sabato del villaggio” di Durisch e Nolli Architetti Sagl, Massagno; “Con Tatto” dell’architetto Stefano Micheli di Sant’Antonino e "Quarzo" presentato dall’architetto Gaëlle Verrier, Canzo/I. Il progetto vincitore risponde al meglio agli obiettivi del bando di concorso.

Il Municipio ringrazia i partecipanti a questo importante progetto per il Comune, compresi ovviamente tutti gli architetti e ingegneri per il grande lavoro svolto e per la qualità dei progetti consegnati.
Gli stessi sono ora esposti nella sala del Consiglio comunale di Serravalle (pianterreno Casa comunale a Malvaglia) da oggi, 17 marzo, fino al 31 marzo 2021 (dal lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00, oltre che nelle sere di mercoledì 24 e 31 marzo 2021 dalle 19.00 alle 21.00).
In considerazione dell’attuale situazione sanitaria l’esposizione è attualmente visibile ad un massimo di 5 persone in contemporanea e vige l’obbligo del distanziamento sociale e di indossare correttamente la mascherina. I progetti ed il rapporto della giuria sono consultabili, sempre a partire dal 17 marzo, anche online tramite il sito del Comune www.serravalle.ch

Fonte: Comunicato stampa via online della Cancelleria di Serravalle, Malvaglia 16 marzo, ore 14.48.



CAMPO BLENIO, IMPIANTI APERTI DAL 26.12; CON STAGIONALE E TAKE AWAY 23 / 12 / 2020



La stazione invernale di Campo Blenio informa via comunicato stampa che, nel rispetto delle norme anticovid, da sabato 26.12 gli impianti saranno aperti giornalmente.
Nelle giornate di bel tempo l’accesso sarà consentito ai possessori della stagionale Campo Blenio/Nara (più quelli che la acquisteranno sul posto), a chi frequenta le lezioni della locale Scuola Sci.
Sarà inoltre possibile acquistare un massimo di 200 giornaliere prenotandole telefonicamente allo 091.872.21.15.

Per evitare grandi assembramenti non si esclude la possibilità di chiudere ad Olivone, la strada che porta a Campo Blenio.
Saranno in funzione tappeto mobile, sci-lift piattello, sci-lift Fopp Zott, pista di fondo, pista di ghiaccio e parco giochi sulla neve. Per la ristorazione saranno aperti 4 punti take-away (Casa Greina, Cupola, Sci Bar e bar Acca al laghetto). Non ci sarà nessuna possibilità di consumare i pasti seduti o in piedi nelle vicinanze dei punti vendita.

La Scuola Svizzera Sci Blenio e il noleggio materiale saranno aperti. Lezioni private da prenotare allo 079.834.80.96. La direzione della Società Cooperativa Impianti Turistici, unitamente alla Scuola Svizzera Sci Blenio invitano la gentile clientela ad attenersi al rispetto delle regole e delle norme igieniche accresciute.
Altre informazioni unitamente ai piani di protezione si possono trovare sui siti www.campoblenio.ch o al numero 091.872.21.15 e sui vari canali social.

Fonte: Comunicato stampa Cooperativa impianti Campo Blenio-Ghirone, 23.12.2020, via mail, ore 16.34



CIMA NORMA, ECCO LA QUARTA EDIZIONE DELLA COLLEZIONE CIOCCOLATO 20 / 12 / 2020



La tradizione del cioccolato ticinese continua! CimaNorma lancia la quarta edizione della CimaNorma Chocolate Collection dedicata al suo Cantone natale, il Ticino, continuando così la tradizione della cioccolateria svizzera.

La CimaNorma Chocolate Collection rende omaggio alla leggendaria storia dei cioccolatieri svizzeri e della "Fabbrica della Cioccolata" a Dangio-Torre, con l'uscita annuale, nel periodo natalizio, di una collezione unica di cioccolatini ispirati alle confezioni vintage e alle ricette storiche. Il cofanetto dell'edizione ticinese contiene quattro tavolette di cioccolato selezionate, avvolte in un'elengante confezione basata sui disegni e sulle ricette originali di CimaNorma degli anni Quaranta.
Essa celebra la resistenza dell'industria svizzera del cioccolato durante la Seconda Guerra Mondiale, che, su incarico del Consiglio federale, fu incaricata di formare dei consorzi e che, di conseguenza, riuscì a produrre 84 milioni di tavolette di cioccolato per gli abitanti e i soldati d'Europa. CimaNorma registrò una crescita dei profitti del 40% nonostante la carenza di manodopera, di materie prime e il cambio di gestione dopo la morte di Giuseppe Pagani nel 1939.

Fondata nel 1903 dai fratelli Cima, CimaNorma è tra i pionieri della produzione svizzera di cioccolato e ha contribuito a far sì che l'industria diventasse famosa in tutto il mondo. CimaNorma è conosciuta non solo per il suo eccellente cioccolato, ma anche per la promozione dell'arte, della bellezza e dell'unità sociale attraverso la sua azienda e i suoi prodotti.

Oggi il cioccolato non viene più prodotto nella vecchia "Fabbrica" di Dangio-Torre, ma la produzione si è trasferita nelle pianure ticinesi. A Rancate, Domani Food SA produce il cioccolato nel suo moderno stabilimento di produzione, realizzato in Svizzera, con i migliori ingredienti biologici di origine sostenibile.
Domani Food è un giovane produttore svizzero di cioccolato e snack food fondato dall'imprenditore persiano Abouzar Rahmani, da sua moglie Julia e dalla nipote Funda Dilmaghanian, il cui patrimonio aziendale familiare risale a oltre 140 anni fa. In linea con la sua filosofia di rispetto della tradizione, pur rimanendo rilevante attraverso la ristorazione alle moderne esigenze dei consumatori, Domani Food si è posta come missione quella di promuovere un approccio equilibrato verso la nutrizione e lo stile di vita per favorire la felicità e il benessere della società.
Il nuovo cofanetto è disponibile per l'acquisto online.



ENTE REGIONALE PER LO SVILUPPO, SI AGGIORNA IL MASTERPLAN DELLA VALLE 20 / 10 / 2020



Si è svolta giovedì 15 ottobre scorso a Bellinzona l’assemblea dell’ERS-BV che, dopo l’annullamento forzato dell’assemblea primaverile, si è chinata, approvandoli, sui conti consuntivi 2019 e preventivi per l’anno 2021.
Dopo il saluto iniziale del sindaco Mario Branda, che ha ben illustrato le sfide e le opportunità che la nostra regione sta vivendo, è stata colta l’occasione per presentare a delegati dell’ente e agli ospiti, le intense attività svolte dall’agenzie dell’ERS-BV. Oltre a quanto svolto nel recente passato, si è voluto evidenziare in particolar modo le future attività del 2021, considerato che sono numerosi i “cantieri” per i quali è previsto un contributo fattivo dell’ente e che vedono importanti novità sul fronte operativo.

Una prima importante e accattivante sfida da affrontare sarà l’allestimento e l’implementazione del Masterplan Leventina assieme ai Comuni della Leventina. Tutti i Municipi del distretto hanno confermato infatti in queste settimane la volontà di intraprendere uniti questo importante percorso, affidando all’ERS-BV il ruolo di promotore-coordinatore del processo che ricordiamo permetterà alla Leventina di identificare e valorizzare le proprie potenzialità.
Si tratta di elaborare, in sintesi, un piano di sviluppo a medio termine (2030) per la Valle che possa fungere da strategia coordinata e strutturata per sfruttare l’alto potenziale del territorio e identificare i progetti che concorrono a realizzare una visione condivisa.
Oltre alla volontà di dotarsi di questo strumento, i Comuni hanno anche confermato di volersi dotare assieme all’ERS-BV, come già in atto con successo da diversi anni per la Valle di Blenio, di un coordinatore masterplan dedicato alla Leventina, attivo operativamente presso l’ERS-BV (Antenna Leventina). L’ente inizierà ora la fase preliminare di preparazione del progetto e dell’iter formale di richiesta di finanziamento pubblico in quanto obiettivo specifico del Programma d’attuazione della politica economica regionale 2020-2023.
L’obiettivo è di partire con i lavori e l’assunzione del coordinatore Masterplan Leventina non appena ottenuta la conferma di sostegno finanziario cantonale e federale.

AGGIORNARE IL MASTERPLAN VALLE DI BLENIO

In contemporanea ai lavori “leventinesi”, proprio per sfruttare al massimo le sinergie previste e sostenute dalla politica economica regionale, i Comuni della Valle di Blenio e l’ERS-BV, prevedono di aggiornare il masterplan Valle di Blenio considerato che, elaborato nel 2015, ha gettato le basi per sviluppare molteplici collaborazioni e realizzare svariate iniziative in valle ma necessita oggi di un aggiornamento, permettendo dunque di identificare e concordare le nuove priorità progettuali e le sfideda affrontare nei prossimi anni per l’ente con la sua antenna, i Comuni e gli attori del territorio.

Ma durante l’assemblea non si è parlato solo di masterplan. Le attività previste per il 2021 includono la collaborazione e il sostegno alle iniziative di molti Comuni e Patriziati della regione così come progetti sviluppati da attori privati, sia in ambito di politica economica regionale che iniziative di micro e autoimprenditorialità sostenuti finanziariamente direttamente dall’ERS-BV tramite il Fondo di promozione regionale (www.ers-bv.ch).

TRA I PROGETTI, POLISPORT, SVILUPPO CAMPO-GHIRONE E RILANCIO NARA

Tornando ai progetti, benché impossibile elencarli in modo esaustivo, il 2021 vedrà un elevato impegno da parte dell’agenzia dell’ERS-BV per il supporto e l’accompagnamento, ad esempio, per importanti iniziative di riposizionamento turistico della Valle di Blenio promosse e sostenute dagli enti locali quali il futuro centro di rilevanza regionale Polisport e l’iniziativa Campo Blenio – Ghirone 365 che entrano ora in un’importante fase di consolidamento progettuale. Restando nella valle del sole si sottolinea l’importante impegno per il rilancio del Nara, così come la concretizzata unione d’intenti di molteplici attori di Serravalle per la valorizzazione della Valle Malvaglia con numerose iniziative già identificate e pronte per essere sviluppate.
Già oggi poi la Leventina mostra sul proprio territorio un’elevata propositività con progetti strategici come la prossima copertura autostradale di Airolo, progetto con ricadute dirette e indirette per l’intera regione, il rilancio di una zona turistica di pregio come il comparto Ritom-Piora che ricordiamo essere tra i principali attrattori turistici, o ancora i progetti di valorizzazione sempre turistica della media Leventina con, ad esempio, la probabile valorizzazione di stabili industriali dismessi quali centri d’appoggio per attività sportive e turistiche. Passando invece a temi più strettamente legati alle PMI, rilevanti progetti di sviluppo nei quali l’ente è coinvolto attivamente e che potranno consolidarsi a breve termine riguardano i poli di sviluppo economico di Biasca e della bassa Leventina così come il supporto allo sviluppo del polo dell’aeronautica della Riviera, con focus particolare al mondo dei droni e di tutti i settori produttivi e di ricerca e sviluppo collegati direttamente e indirettamente a quest’ultimi: poli che in un’ottica di medio termine potranno presentarsi, assieme agli importantissimi sviluppi in atto nel bellinzonese, quale rete sinergica di poli di sviluppo e attrattori moderni per insediamenti di iniziative imprenditoriali locali e internazionali. Proprio nel bellinzonese inoltre sono molteplici i progetti di valorizzazione turistica in atto che potranno sinergicamente posizionare la regione anche da questo punto di vista.
L’assemblea si è conclusa ringraziando per il sostegno e la collaborazione tutti i partner dell’ente e nella consapevolezza che di “carne al fuoco” ve n’è parecchia in un momento particolarmente difficile ma che presenta anche delle opportunità. Il lavoro non manca, ma ciò è anche sinonimo di vitalità e progettualità per una regione sempre più propositiva e interconnessa, coscienti che l’unione d’intenti a livello regionale è la via da percorrere, fattore ancora più evidente in questo particolare momento storico di cambiamenti strutturali socioeconomici.

Fonte: Comunicato stampa dell'Ente Regionale per lo Sviluppo Bellinzonese e Valli, 19 ottobre 2020

Foto aerea: di Bruno Pellandini, CdT



COMUNE BLENIO, COMUNICATO IN MERITO ALLA LEGGE SULLA CACCIA 17 / 09 / 2020



Il Comune di Blenio è un comune alpino, fortemente legato al suo vasto territorio di oltre 222 km2, in cui si svolgono delle importanti attività umane: l’essenziale attività agricola e pastorizia nonché l’attività turistica e di svago. La vicinanza con la Surselva che ha un’alta concentrazione di branchi, ci porta a dover correre ai ripari e trovare al più presto dei correttivi che possano garantire lo svolgimento equilibrato delle attività citate, in modo particolare preservando i capi di bestiame e l’incolumità degli escursionisti che spesso e volentieri si trovano confrontati con i cani di protezione dei greggi.

Sul nostro territorio comunale si stanno intraprendendo numerosi sforzi per cercare d’incrementare l’attività turistica che non devono essere vanificati dall’impossibilità di fruire liberamente del territorio. La situazione attuale è insostenibile e fuori controllo, mette a repentaglio importanti attività economiche locali, pregiudica la cura del territorio e la possibilità di goderne in piena tranquillità e sicurezza.
Il Municipio di Blenio invita pertanto tutta la popolazione a comprendere la gravità, a correre ai ripari prima che sia troppo tardi e fornire i giusti strumenti votando SI alla modifica della legge federale sulla caccia in votazione il 27 settembre, perché il lupo non è più solo una favola.
Il Municipio di Blenio

Fonte: Comunicato stampa via mail, Cancelleria Comune di Blenio, 17 settembre 2020, ore 15.45



GREINA TRAIL, SUCCESSO DEL VERTICAL TÖIRA 24 / 08 / 2020



Sono stati 133 i partecipanti alla prima edizione della corsa in salita Vertical Töira. Il tempo clemente di domenica 23 agosto scorso ha permesso un buon svolgimento della manifestazione che ha registrato un’affluenza di pubblico notevole e 133 concorrenti che si sono dati battaglia per il miglior tempo sui sentieri della Valle di Campo.

Vincitore assoluto di giornata e della categoria uomini è stato Roberto Delorenzi che ha completato l’ascesa verso il Pizzo Rossetto in soli 36:43 minuti su una salita di 900m per 4.5km di lunghezza. Secondo, staccato di pochi minuti, il fratello Marco Delorenzi con il tempo di 39:40 minuti. Sul gradino più basso del podio si è piazzato Mirco Pervangher che ha chiuso la gara in 41:31 minuti.

Nella categoria donne, la vincitrice è stata Nina Zoller (rappresentante della corsa amica “Rheinquelle Trail”) che ha terminato la gara in 46:02 minuti. In seconda posizione si è piazzata Paola Vollmeier-Casanova con il tempo di 48:41 minuti (vincitrice anche della categoria donne over-50). Il terzo posto è stato guadagnato dalla bleniese (ora domiciliata ad Airolo) Manuela Leonardi con il tempo di 49:00 minuti.
Gli organizzatori ringraziano di cuore tutti i volontari, gli sponsor, le istituzioni e i partecipanti. Un’edizione un po’ particolare che non ha però mancato di suscitare emozioni forti e di tenere allegro lo spirito del Soprasosto. Il comitato vi da l’arrivederci alla prossima edizione, che si terrà il 21 e 22 agosto del 2021!

Il Comitato organizzatore



GREINA TRAIL, PRONTA LA TERZA EDIZIONE, IN VERSIONE RIDOTTA 04 / 08 / 2020



Questa edizione 2020 verrà ricordata come l’edizione “ridotta” della gara di corsa in montagna Greina Trail in calendario per domenica 23 agosto.
Il Vertical Töira, che doveva essere l’aggiunta ai classici altri 3 percorsi per la 3a edizione della gara, sarà invece l’unica competizione offerta quest’anno agli sportivi che vorranno cimentarsi nella sfida. Una corsa in salita che da Campo Blenio si arrampica su verso il Pizzo Rossetto a 2’097m.
Un percorso con un dislivello di 900m su 4.5km di lunghezza che metterà alla prova le gambe allenate dei partecipanti.
In vetta, sarà disponibile un ristoro per riprendersi dalla fatica e, in zona Predasca, un comodo bus navetta per la discesa per chi non volesse fare il ritorno a piedi!

In questi tempi grigi per tutti, 3 gare molto importanti della regione si sono unite per rendere ancora più interessante la partecipazione a queste competizioni e per lanciare un messaggio di unione ed amicizia. Il Vertical Sanbe, il Greina Trail e la Claro Pizzo si sono unite per un “challenge” pronto a stimolare i più competitivi e chi volesse mettersi alla prova. 3 gare, 3 tempi e 2 categorie premiate (uomo e donna). Un premio alla costanza e alla bravura, che riempie lo spirito di chi si adopera per organizzare queste gare e vede la passione negli occhi di chi partecipa!

Le iscrizioni per il Greina Trail sono valide solamente online, non ci sarà per quest’anno la possibilità di iscriversi sul posto. Informazioni sul sito: www.greinatrail.ch

Fonte: Comunicato stampa via mail dell'Organizzazione turistica Bellinzonese e Alto Ticino, 4 agosto 2020, ore 9,49



BUON PRIMO AGOSTO, AUGURI DAL PICCOLO CERVINO DEL TICINO 01 / 08 / 2020



Negli scorsi giorni, il Sosto, massiccio simbolo della Valle di Blenio, si è illuminato con i colori della bandiera nazionale. È la nuova, grandiosa opera, firmata dall’artista delle luci Gerry Hofstetter che, supportato dal Comune di Blenio, ha realizzato quello che viene definito un “saluto di ritorno” dopo quello andato in scena sul Cervino nel marzo scorso. Potente ed emblematico il messaggio lanciato nel giorno della festa nazionale: “La Svizzera è unita”.

Se il Cervino chiama, il Sosto risponde. È un vero e proprio dialogo luminoso tra due emblematiche montagne svizzere quello messo in scena dall’artista Gerry Hofstetter. Dopo aver illuminato lo scorso marzo la montagna sopra Zermatt con diversi simboli di speranza e solidarietà - oltre che con i colori della bandiera ticinese -, nel giorno del Natale della Patria tocca al Ticino e alla Valle di Blenio farsi ambasciatori di un forte segnale di unità nazionale.
Nei giorni scorsi Hofstetter, accompagnato dal suo team di fotografi, ha realizzato l’installazione su quello che viene chiamato il “Cervino” del Ticino, il Sosto appunto.

Si tratta di una sorta di “saluto di ritorno” in un periodo che, con l’emergenza sanitaria ancora in atto, permane delicato e incerto. Cinque i simboli proiettati sulla parete rocciosa della cima bleniese: gli stemmi della Svizzera, del Vallese, del Ticino, del Comune di Blenio e – per non dimenticare l’importanza crescente dei social media – anche l’hashtag #blenio. “La similitudine tra queste due montagne mi ha sempre affascinato. L’installazione vuole esprimere la coesione del nostro Paese, ma anche sottolineare la diversità e l’unicità delle singole regioni. Il messaggio forte che abbiamo voluto lanciare, è: la Valle del Sole, attraverso uno dei suoi simboli, è vicina alla Svizzera. Continuiamo a rimanere uniti”, dichiara Gerry Hofstetter.
La proiezione è avvenuta a una distanza di oltre 3,5 chilometri dal massiccio per un’altezza totale di 1100 metri.

Conosciuto in tutto il mondo, da oltre 20 anni l’artista svizzero trasforma, tramite giochi di luce, edifici, monumenti, paesaggi e montagne in oggetti d’arte contemporanea. Per motivi tecnici la proiezione luminosa ha avuto una durata limitata alle riprese delle suggestive foto. La nuova installazione luminosa è stata accolta molto favorevolmente dal Consigliere federale Ignazio Cassis, che nelle scorse settimane ha indirizzato a diversi Ministri degli Esteri nel mondo le immagini del Cervino illuminato da Gerry Hofstetter con la specifica bandiera del Paese. Un bel gesto di solidarietà e ringraziamento per la cooperazione nella gestione della crisi Covid-19. “Oggi festeggiamo la Svizzera, il nostro Paese, che fa della coesione nazionale il proprio portabandiera” – rileva Cassis. “E’ davvero una splendida idea quella di gemellare il Sosto con il Cervino e inserire così anche il Ticino in questa azione di solidarietà. L’emergenza ci ha messi a dura prova ma, come spesso accade nelle crisi, ha avuto anche risvolti positivi: ha contribuito ad avvicinarci e a rinsaldare il patto federale”.

Il Ticino è stato il Cantone tra i più colpiti dalla pandemia. “In questo giorno così importante è bello ringraziare, ancora una volta, tutti coloro che hanno lavorato spendendosi per il prossimo in questi mesi difficili e bui – evidenzia il presidente del Consiglio di Stato ticinese Norman Gobbi – . Oggi più che mai possiamo dirci orgogliosi di essere svizzeri, grati per lo spirito di fratellanza che contraddistingue il nostro Paese. Purtroppo, non possiamo ancora dire di essere usciti dal guado. Anche per questo, iniziative come quella promossa dal Comune di Blenio, volte a favorire lo spirito di vicinanza tra le varie regioni svizzere, fanno molto piacere. Continuiamo così, verso una nuova normalità.”

Da parte sua la sindaca di Blenio Claudia Boschetti Straub, afferma: “Non è un caso che l’artista abbia scelto proprio il nostro Comune per dare vita a questa installazione - afferma -. Da una parte vi è senz’altro la somiglianza tra le due montagne, il Cervino e il Sosto, che ha permesso di realizzare un vero e proprio dialogo tra due entità simili. Dall’altra vi è la volontà di puntare i riflettori su una regione, l’alta Valle di Blenio, che negli ultimi anni ha saputo proiettarsi con slancio verso il futuro. Basti pensare alle strutture già realizzate come il Campra Alpine Lodge & Spa e il Centro Pro Natura – entrambe in continua evoluzione – o ai progetti in corso d’opera come l’Osservatorio astronomico di Gorda o il rilancio di Campo Blenio e del Centro Polisport. Questo dimostra che le difficoltà insite nel fatto di essere una regione periferica possono essere superate: serve una visione e la capacità di lavorare in sinergia”.

Fonte: Cancelleria comunale, Comune di Blenio, Olivone, 1 agosto 2020, ore 9.00

Foto: illuminazione Gerry Hofstetter, foto Frank Schwarzbach



VALLE MALVAGLIA, UNA MINICENTRALE OFIBLE 29 / 06 / 2020



Dopo i grandi impianti Luzzone, Olivone e Biasca, entrati in servizio negli ormai lontani anni ’60, le OFIBLE realizzano ora anche una minicentrale. Essa sarà ben più modesta come dimensioni, potenza e produzione ma darà comunque il suo valido contributo alla produzione idroelettrica cantonale.
La minicentrale “Rasoira verrà realizzata in roccia presso la diga di Malvaglia, in sponda destra. Nei prossimi giorni inizierà lo scavo della caverna per ospitare la valvola farfalla del diametro di 2.2 metri, la turbina Kaplan da 4 MW e il generatore dal peso di 40 tonnellate, oltre a tutti i complessi aggregati elettromeccanici e gli automatismi.
La caverna avrà dimensioni di tutto rispetto: lunghezza 20 metri, altezza 10 metri e larghezza 12 metri. Il volume totale dello scavo in roccia, incluse le gallerie di adduzione e scarico dell’acqua, ammonta a 5'000 metri cubi. La centrale sarà completamente sotterranea e quindi non sarà visibile dall’esterno. Essa sfrutterà la grande portata d’acqua di 25 m3/s proveniente principalmente dalla centrale Olivone e dalle prese Sosto e Lucomagno sul salto variante tra i 12 metri e i 25 metri, tra lo sbocco della galleria Olivone–Malvaglia ed il livello dell’omonimo bacino.
La minicentrale “Rasoira” entrerà in servizio nell’autunno 2022 e produrrà 8 milioni di kWh all’anno, pari al consumo di 2’000 economie domestiche. L’investimento previsto è di 14 milioni, a carico degli azionisti delle OFIBLE, tra cui il Cantone che detiene una quota del 20 %.

Fonte: Comunicato stampa OFIBLE, 25 giugno 2020



ACQUAROSSA, UN INFOPOINT PER LA FERMATA AUTOLINEE 18 / 06 / 2020



La nuova fermata intermodale delle Autolinee bleniesi ad Acquarossa (in fase di ultimazione) avrà anche un moderno infopoint. Lo ha deciso il Legislativo di Acquarossa martedì sera, 16 giugno, accogliendo all’unanimità il credito di 120mila franchi quale partecipazione ai costi di costruzione preventivati in circa 280mila franchi.
La struttura, promossa dalle Autolinee stesse su progetto dell’architetto Davide Conceprio, sarà in legno e ospiterà anche uno spazio per il noleggio delle bici elettriche (bike sharing), uno per la promozione turistica e un’area per la vendita self-service di prodotti locali (in collaborazione con la Società agricola bleniese), nonché un servizio igienico. I lavori di sistemazione dell’intero comparto dovrebbero concludersi entro fine estate.

DA SETTEMBRE IL NIDO D'INFANZIA

Il Consiglio comunale si è riunito in via eccezionale nell’Aula magna delle Scuole medie (in ossequio alle misure di prevenzione Covid-19) per la seduta ordinaria che era prevista nel marzo scorso e che ha dovuto essere posticipata a causa della pandemia.
Alla presenza di 23 consiglieri, diretti dal nuovo presidente Andrea Guidicelli (Sinistra e indipendenti), sono state approvate le due convenzioni già accolte il giorno prima dai Legislativi di Blenio e Serravalle, ossia la convenzione con l’Associazione Raggiodisole e con gli altri due comuni per la gestione del Nido d’infanzia la cui apertura è prevista in settembre proprio ad Acquarossa, e la convenzione per l’istituzione di un Servizio sociale di Valle. Un servizio, questo – come hanno sottolineato alcuni consiglieri – che proprio in questo periodo risulta essere oltremodo benvenuto e utile, dato che anche in valle la pandemia non è priva di conseguenze a livello socio-economico. Il nuovo servizio avrà sede nel Comune di Serravalle, a Ludiano (nei locali dell’ex casa comunale), ma il responsabile sarà presente regolarmente anche negli altri due enti locali.

CONSUNTIVI IN NERO E NUOVO OSPEDALE

Anche per Acquarossa, il consuntivo 2019 ha chiuso con un avanzo di oltre 122mila franchi (9 milioni alle entrate e 8,8 alle uscite). Cifre approvate all’unanimità. Il Municipio ha sottolineato come il quadriennio sia stato proficuo, con la realizzazione della nuova Casa comunale (che sarà inaugurata a data da stabilire), del nuovo spogliatoio al Centro sportivo di Dongio, con l’avvenuta sottoscrizione con il Dipartimento cantonale della socialità e sanità e l’Ente ospedaliero cantonale di una convenzione per il nuovo Polo sociosanitario e con l’approvazione di un diritto di compera della Centro turistico Acquarossa Sa che dovrebbe preludere alla costruzione di un villaggio turistico.
A questo si aggiungono il Nido d’infanzia e il Sevizio sociale appena votati.

Nel quadriennio appena concluso il Municipio ha licenziato 57 messaggi. Gli investimenti complessivi sono stati dell’ordine dei 13 milioni di franchi.
Nella seduta di martedì sera il Legislativo ha anche approvato una modifica del Piano regolatore di Corzoneso Piano in funzione della creazione del nuovo Polo socio-sanitario della Valle, comprendente il nuovo ospedale e alcuni studi privati. A questo proposito il sindaco Odis Barbara De Leoni ha confermato che i lavori di verifica e approfondimento in vista del concorso di progettazione sono in corso e impegnano la Fondazione la Quercia e l’Ente ospedaliero cantonale. Infine i consiglieri hanno approvato anche il nuovo Regolamento organico dei dipendenti e un paio di crediti: uno di 87mila franchi per l’ottimizzazione degli acquedotti di Leontica-Comprovasco-Prugiasco e Castro e uno di 690mila franchi per il rifacimento di un ponte in località Taverna.

Fonte: articolo apparso su laRegione, www.laregione.ch, mara zanetti maestrani, p.7

Foto: la Foglia, scatto di Clara Conceprio (2020)



BLENIO E SERRAVALLE, SÌ AL NIDO D'INFANZIA E AL SERVIZIO SOCIALE 17 / 06 / 2020



A OLIVONE, CONSIGLIO COMUNALE AL POLISPORT

Si è tenuto lunedì sera, 15 giugno, in via straordinaria nell’ampio Centro Polisport l Consiglio comunale di Blenio, previsto in marzo e posticipato a causa della pandemia.

All’ordine del giorno c’era l’esame del Consuntivo 2019 che è stato approvato all’unanimità (presenti 24 consiglieri su 29, diretti dalla nuova presidente Stefania Grassi, Ps, subentrata ad Alex Gianella, Plr). Blenio ha chiuso il 2019 con un avanzo di poco più di 156mila franchi (7,5 milioni alle uscite; 5,2 alle entrate; 3,9 milioni di gettito d’imposta). Da notare che dal 2007, primo anno dopo l’aggregazione comunale dell’Alta Blenio, il Comune di Blenio ha sempre ottenuto un avanzo d’esercizio, ciò che dimostra – ha scritto il Municipio nel messaggio che accompagna i conti – la bontà dell’avvenuta fusione sia dal lato amministrativo che finanziario. “In questi primi 13 anni”, si legge ancora, “il Comune ha messo a consuntivo investimenti per complessivi 50,4 milioni di franchi. Dedotti i relativi sussidi e contributi vari, gli investimenti netti ammontano a circa 26,9 milioni di franchi, che il Comune è riuscito a finanziare per la maggior parte attraverso la liquidità corrente”.

SÌ AL NIDO D'INFANZIA E AL SERVIZIO SOCIALE

Dato lo scarso interesse della popolazione, il Legislativo ha poi autorizzato l’annullamento della decisione di effettuare la distribuzione del sale durante le elezioni comunali.
Sono poi state approvate due importanti convenzioni intercomunali: quella con Acquarossa e Serravalle per l’istituzione di un Servizio sociale di Valle (servizio che avrà sede a Serravalle, con regolare presenza anche negli altri due comuni) e quella con la neo Associazione Raggiodisole e i Comuni di Acquarossa e di Serravalle per il finanziamento dei costi di gestione del nuovo Nido d’infanzia che aprirà in settembre ad Acquarossa. Il via libera a questi due progetti dal carattere sociale è giunto in contemporanea anche dal Consiglio comunale di Serravalle.

I consiglieri di Blenio hanno in seguito approvato anche un credito di 860mila franchi per il ripristino di alcune strade agricole comunali – ad Aquila e Olivone – danneggiate dall’alluvione del giugno 2019.
Al termine sono state presentate alcune interpellanze e mozioni, tra cui la richiesta della distribuzione di buoni alla popolazione residente e maggiorenne da scontare in ristoranti, bar, capanne e B&B del Comune a mo’ di incentivo agli esercizi pubblici nel post-quarantena (come fatto a Serravalle).
Una mozione è invece volta a migliorare la raccolta di ingombranti e i punti di raccolta comunali con un’estensione, ad esempio, degli orari d’apertura. Un’interpellanza era intesa a migliorare la qualità dell’insegnamento, mentre alcuni consiglieri hanno in seguito sollecitato il Municipio ad intervenire presso la Cooperativa Albergo Olivone&Posta per conoscerne i passi a breve termine.
Infine, nel rispetto della mozione sulla promozione del turismo industriale già approvata dal Legislativo il 21 ottobre 2019, alcuni consiglieri hanno auspicato uno sforzo maggiore da parte del Municipio nella ricerca di un coinvolgimento attivo delle Ofible (e di altri attori) in una promozione più visibile delle visite agli impianti (centrali, dighe, ecc.), come pure alle micro-centrali o ad altre opere di genio civile presenti sul territorio comunale.

A SERRAVALLE, UNA MOZIONE PER GLI APPRENDISTI

Anche il Consiglio comunale di Serravalle si è riunito lunedì a Malvaglia in seduta a porte chiuse a causa del Covid-19. Oltre alle convenzioni intercomunali sopraccitate, la seduta ordinaria è stata dedicata all’esame dei conti consuntivi 2019 del Comune (approvati all’unanimità) che hanno chiuso con avanzo di oltre 232mila franchi (8,8 milioni di franchi alle entrate; 8,5 milioni alle uscite).
Una situazione, come si legge nel relativo messaggio del Municipio, “che permetterà di eventualmente assorbire futuri disavanzi e soprattutto permette all’Esecutivo di portare avanti con convinzione gli investimenti previsti nei prossimi anni”.
Il Legislativo ha pure approvato una modifica della convenzione tra il Comune di Serravalle e la Fondazione Elisa e Titta Ratti. Al termine della seduta è stata trattata la mozione PPD a favore degli apprendisti (1’000 franchi per ogni ditta che ne assume e richiesta al Comune di assumerne in numero maggiore) e per l’istituzione di un fondo sociale comunale: la proposta è stata demandata ad una Commissione ad hoc e il Municipio si esprimerà tramite preavviso.

Fonte: articolo apparso sul quotidiano laRegione www.laregione.ch, 17 giugno 2020, m.z, p.6



BIASCA, GENEROSE DONAZIONI A TRE VALLI SOCCORSO 10 / 06 / 2020



Si è svolta lo scorso sabato 6 giugno la piccola cerimonia che Tre Valli Soccorso ha voluto organizzare per ringraziare i tre gruppi, il Leo Club Lugano, l’Associazione DreamsGivers e l’Associazione Noi Amici del Chiara, che hanno voluto dimostrare la propria solidarietà nell’ambito dell’emergenza sanitaria Covid-19 devolvendo la cifra di 1'000 franchi ciascuno all’ente ambulanza impegnato attivamente negli scorsi mesi alla lotta contro il coronavirus.

Nella breve parte ufficiale, comitato e direzione dell’ente hanno potuto ringraziare di persona alcuni dei rappresentanti delle tre associazioni e spiegare le misure straordinarie che si sono dovute intraprendere nel periodo di picco della pandemia tra marzo e aprile scorsi.
La somma ricevuta va ad aggiungersi ai proventi della campagna di raccolta fondi lanciata nel corso del mese di aprile e sarà impiegata per il parziale finanziamento di apparecchiature e materiale appositamente acquistato per far fronte alla pandemia.
Durante gli scorsi mesi sono state molte le altre dimostrazioni di solidarietà ed aiuto pervenute all’ente da singoli cittadini e aziende della regione nelle più svariate forme; a tutte queste persone vanno i più sentiti ringraziamenti da parte di tutta Tre Valli Soccorso.

Fonte:Comunicato stampa Tre Valli soccorso, via mail, 6 giugno 2020, dir. Marco Bonfanti

NELLA FOTO: (da sinistra): In piedi: Rinaldo Volpers (Vice Presidente TVS), Gianluca Ugolini (Direttore Operativo), Marco Bonfanti (Direttore Amministrativo), Alex Corti (Leo Club Lugano), Christian Vitali (Noi Amici del Chiara) Seduti: Carlo Bazzi (Leo Club Lugano), Carlotta Giacometti (Leo Club Lugano), Andrea Delmuè (DreamsGivers), Paolo Signorelli (DreamsGivers), Marusca Lecci Vitali (Noi Amici del Chiara)



LOTTIGNA, L'11 GIUGNO APRE LA MOSTRA 50 DI VOCE 50 DI BLENIO 04 / 06 / 2020



50 e più anni di storia della Valle di Blenio raccontati da 50 anni di pubblicazione ininterrotta del mensile “Voce di Blenio”.
È questo il fulcro della rassegna che aprirà i battenti giovedì 11 giugno alle ore 14.00 al Museo della Valle di Blenio di Lottigna e che, partendo da materiale selezionato, ritagliato, scorporato e reincorporato dai 600 numeri di “Voce di Blenio”, farà rivivere i fatti e i momenti più rilevanti di quest’ultimo mezzo secolo, mettendone in evidenza i cambiamenti e le costanti, facendone un modello per narrare il destino delle regioni alpine.

La storia dei cinque decenni che ci separano da quel fatidico gennaio del 1970 è stata raccolta, scritta e raccontata in 50 anni di “Voce di Blenio”: 50 anni di cronaca e approfondimento, 50 anni di informazione scritta e fotografica; ma anche 50 anni di annunci, inserzioni e pubblicità. 50 anni della nostra storia collettiva che non è esclusivamente composta da date e avvenimenti, ma è costellata da innumerevoli piccoli frammenti che testimoniano dei piccoli e grandi cambiamenti economici, sociali e ambientali che hanno coinvolto tutte le generazioni nate, cresciute e vissute, per intero o solamente in parte, durante questo cinquantennio.

Per coprire al meglio l’ampio ventaglio degli aspetti che compongono la storia della nostra valle e per coinvolgere al meglio coloro che l’hanno vissuta, documentata, raccontata e quindi, in fondo, scritta, l’esposizione è stata curata a sei mani da Vilmos Cancelli, Tarcisio Cima e Cristian Scapozza. L’allestimento è stato progettato da Elia Schneider e Cristian Scapozza, la grafica è stata curata da Carla Ferriroli mentre le interazioni audiovisive sono state sviluppate da Marco Lurati e Edy Radice.

Da venerdì 12 giugno sarà possibile visitare anche la mostra parallela Non solo cronaca. Pagine letterarie scelte in 50 anni di storia di Voce di Blenio, allestita presso la Biblioteca Comune di Blenio a Olivone. Apertura: durante l'anno scolastico, martedì 15.00–16.30 e venerdì 20.00–21.30; estivo e vacanze scolastiche, giovedì 20.00–21.30, fino a venerdì 6 novembre 2020.



SERRAVALLE, MANUELE BERTOLI VISITA LE SCUOLE ELEMENTARI 28 / 05 / 2020


Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) comunica che il Consigliere di Stato Manuele Bertoli ha reso visita oggi, giovendì 28 maggio, all'Istituto scolastico comunale di Serravalle a Malvaglia e all'istituto scolastico comunale di Mendrisio incontrando i rispettivi rappresentanti delle autorità politiche, i direttori di sede, alcuni docenti e visitando gli allievi di alcune classi di scuola elementare dei due istituti.
Questa doppia visita, a cui ne seguiranno altre nelle prossime settimane, è stata voluta dal Consigliere di Stato Bertoli per toccare con mano la situazione effettiva di due istituti scolastici comunali, ascoltando direttamente da chi è sul terreno come si è vissuta la scuola a distanza e come si sta vivendo e affrontando concretamente l’attuale rientro a una diversa normalità scolastica.
Analisi e riflessioni utili ad arricchire ulteriormente lo sviluppo attualmente in corso dei possibili scenari, in previsione della riapertura delle scuole a settembre, che saranno poi ulteriormente messi in consultazione.

Alla visita presso l’istituto scolastico comunale di Serravalle, oltre al direttore del DECS Manuele Bertoli, hanno partecipato il sindaco di Serravalle Luca Bianchetti, le capo dicastero delle scuole di Serravalle, Ursula D’Andrea, e di Acquarossa, Eliane Jemini, l’ispettore scolastico Michele Tamagni, il direttore delle scuole comunali della Valle di Blenio Ariano Belli e due rappresentanti dei docenti.

Fonte: comunicato stampa del DECS, via mail, 28.05.2020



GREINA TRAIL, POSSIBILE LA VERSIONE VERTICAL TOIRA 20 / 05 / 2020



La novità del 2020, il Vertical Töira, che doveva completare l’offerta dell’ormai consolidato evento Greina Trail, si trasforma nella gara di punta per questa edizione un po’ particolare.
Il Vertical Töira, corsa in salita che parte da Campo Blenio per salire verso il Pizzo Rossetto a quota 2099 metri, sarà la sola gara offerta e possibile quest’anno ai corridori e si terrà domenica 23 agosto.
Il comitato ha deciso di ridimensionare, seppur in modo passeggero, il grande evento sportivo che per la terza edizione si terrà nella zona del Soprasosto alla fine di agosto. L’offerta ridotta (a causa delle disposizioni Covid-19) ha portato all’annullamento in blocco della camminata popolare "Walking", molto apprezzata, e delle due gare di corsa “Classic” & “Super”. Le gare menzionate sono comunque già state messe in calendario per l’edizione seguente che è programmata per il 21 e 22 agosto 2021!

VERTICAL TOIRA, ISCRIZIONI APERTE

Il Vertical Töira è una corsa in salita di 4.5km con 900 metri di dislivello e partirà da Campo Blenio per salire verso il Pizzo Rossetto, chiamato anche Töira. Per questo tipo di gare le partenze vengono scaglionate per garantire la risalita libera ad ogni corridore e quindi non ci sarà l’assembramento alla partenza come lo sarebbe invece stato per tutte le altre categorie. Questo ha fatto sì che la gara potesse essere offerta nel rispetto delle normative vigenti in questo momento.
Ovviamente, nel caso di un contrordine da parte delle autorità, saremo pronti ad altri cambiamenti in perfetto spirito collaborativo con le istituzioni. Le iscrizioni sono aperte: sul sito www.greinatrail.ch , troverete le informazioni dettagliate e il link per le iscrizioni.

Fonte: mail da parte di Bellinzonese e Alto Ticino, OTR, 19 maggio 2020



FONDAZIONE BERLA, BORSE DI STUDIO PER I BLENIESI 19 / 05 / 2020


La Fondazione Avv. Dott. Angelo Berla, Console generale, e Teresita Berla nata Veglio, mette a concorso borse di studio per l'anno scolastico / anno accademico 2020/2021.
Scopo della fondazione è quello di promuovere la formazione professionale e accademica di giovani bleniesi, sovvenzionandone gli studi professionali o accademici, lavori di perfezionamento e periodi di apprendistato o perfezionamento fuori domicilio.

Possono beneficiare di borse di studio giovani dotati di famiglie non agiate, originari di un comune della Valle di Blenio oppure domiciliati da almeno due anni in un comune del distretto di Blenio, che intendono avviare o continuare la loro formazione scolastica o accademica in Ticino o fuori Cantone (studi professionali o accademici, lavori di perfezionamento e periodi di apprendistato o perfezionamento fuori domicilio).
Le borse verranno assegnate tenendo conto del profitto negli studi, delle condizioni economiche del richiedente o della sua famiglia, nonché di eventuali altri aiuti agli studi di cui già beneficia il richiedente. Inoltre il Consiglio di fondazione si riserva la facoltà di decidere l’assegnazione di due prestiti di studio a studenti che frequentano le Università e i Politecnici.

Le borse non verranno assegnate agli apprendisti che percepiscono un salario. Le domande incomplete o inoltrate in ritardo non verranno prese in considerazione.

La domanda, stesa sull'apposito formulario, da richiedere presso la Fondazione, dovrà essere inoltrata entro il 30 settembre 2020 alla sede della Fondazione c/o Studio legale Respini, Jelmini, Beretta Piccoli, casella postale 6316, 6901 Lugano (tel. 091 921 22 21, fax 091 921 13 13).



LA NOTTE DEL RACCONTO ANCHE IN VESTE DIGITALE 19 / 05 / 2020


In un periodo di emergenza come quello attuale, nascono in Ticino due progetti pensati su misura per bimbi e ragazzi. Sono iniziative legate alla Notte del Racconto 2020, promosse da ated-ICT Ticino in collaborazione con Libera il Libro di Ludiano-Serravalle e Swisscom e vedono coinvolti numerosi enti che operano nella Svizzera italiana: Bibliomedia Svizzera italiana (BMS), ISMR-Istituto Svizzero Media e Ragazzi, ASPI, Gruppo 20 novembre per i diritti del bambino, Pro Juventute e Rete Tre.

La prima iniziativa è legata alle favole e ai racconti dell’”Audio cabina” di Serravalle, che per l’occasione sono stati trasferiti, con lo scopo di dare a tutti la possibilità di accedervi, su un podcast, che potete trovare alla pagina https://solidarietadigitaleated.ch/solidarieta4kids/ e sui siti degli enti promotori. Gli organizzatori inviteranno persone note al grande pubblico a offrire la loro ricetta per la felicità tramite nuove storie, che andranno ad arricchire l’attuale offerta; una vera e propria “chiamata alla storia” in un momento storico così particolare.

La seconda iniziativa si riferisce a un concorso dedicato ai bambini della scuola dell’infanzia e della scuola dell’obbligo. E si pone l’obiettivo di riflettere sul tema scelto quest’anno da Bibliomedia e ISMR per la Notte del racconto che si terrà in tutta la Svizzera il prossimo 13 novembre: CHE FELICITÀ (Quel bonheur! - So ein Glück! - Tge ventira!). I bambini della scuola dell’infanzia e del primo ciclo delle scuole elementari potranno spedire un disegno ispirato alla loro storia preferita. Mentre gli allievi delle scuole elementari e medie potranno sottoporre un breve racconto, realizzato con la classe o individualmente. Disegni e racconti dovranno, naturalmente, essere attinenti al tema proposto: Che felicità!

Infine, una giuria, composta dai rappresentanti dei vari enti promotori, sceglierà i migliori testi, che potranno essere registrati e inseriti nelle audio storie della pagina sito . Tutti i disegni saranno pubblicati in una gallery online e i vincitori riceveranno dei buoni acquisto da utilizzare nelle librerie del cantone.
Per partecipare al concorso, bambini e ragazzi dovranno spedire le loro produzioni entro il 2 giugno 2020 a: Ated - ICT Ticino - Casella Postale 1261 - 6502 Bellinzona



CORZONESO, RIAPRE LA CASA ROTONDA-ARCHIVIO DONETTA 13 / 05 / 2020


Dopo il periodo di chiusura forzata in seguito alle misure di sicurezza relative all’epidemia di Covid-19, la Casa Rotonda riaprirà i battenti Sabato 6 giugno alle 14.00.
A causa delle interruzioni forzate delle attività artigianali delle scorse settimane e mesi, la Fondazione Archivio Roberto Donetta è stata costretta a modificare i suoi programmi.
Dal 6 giugno al 30 agosto verrà così prolungata la mostra «Amici sconosciuti - Roberto Donetta e Andrea Garbald» che punta i riflettori sul fotografo della Bregaglia, quasi contemporaneo di Donetta, e presenta anche alcune opere di artisti contemporanei che si sono ispirati a Garbald (Hans Danuser, Katalin Deér e Florio Puenter). La mostra è curata da Stephan Kunz, direttore del Museo d’Arte dei Grigioni di Coira.

Sabato 12 settembre alle 17.00 sarà invece inaugurata la mostra «Pietra e Cemento. Vincenzo Vicari e la Valle di Blenio» nell’ambito delle iniziative che intendono ricordare il fotografo luganese e che comprendono anche una mostra al MASI di Lugano.
La Casa Rotonda si può visitare il sabato e la domenica dalle 14.00 alle 17.00 oppure su appuntamento scrivendo a info@archiviodonetta.ch o telefonando allo 091/8711263. Ulteriori informazioni sul sito: www.archiviodonetta.ch
Dal 29 luglio al 30 agosto la Casa Rotonda sarà invece aperta dal mercoledì alla domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00.



RIAPRE IL MUSEO DI BLENIO A LOTTIGNA 06 / 05 / 2020



Il Museo storico etnografico della Valle di Blenio di Lottigna riaprirà al pubblico, dopo la chiusura straordinaria avvenuta a causa dell’emergenza sanitaria, sabato 16 maggio alle 14.00.
Le disposizioni sanitarie da adottare per una confortevole e salutare visita delle nostre sale presso il Palazzo dei Landfogti saranno indicate direttamente sul posto.

Apertura: dal martedì alla domenica 14.00–17.30, fino a domenica 8 novembre 2020.

DALL'11 GIUGNO VOSTRA 50 ANNI DI VOCE 50 DI BLENIO

Da giovedì 11 giugno alle 14.00 sarà aperta al pubblico presso il Palazzo dei Landfogti la tanto attesa rassegna temporanea 50 di voce 50 di blenio, dedicata agli ultimi 50 anni di storia della Valle di Blenio raccontati dal mensile Voce di Blenio.

Da venerdì 12 giugno sarà possibile visitare la mostra parallela Non solo cronaca. Pagine letterarie scelte in 50 anni di storia di Voce di Blenio, presso la Biblioteca Comune di Blenio a Olivone. Apertura: durante l'anno scolastico, martedì 15.00–16.30 e venerdì 20.00–21.30; estivo e vacanze scolastiche, giovedì 20.00–21.30, fino a venerdì 6 novembre 2020.
Per maggiori informazioni: museodiblenio@vallediblenio.ch



CAMPRA, ANNO NUOVO DIVISA NUOVA PER LA SCUOLA SVIZZERA DI SCI 10 / 02 / 2020



Lo sci di fondo è sempre più in voga e riconosciuto come disciplina sportiva molto salutare, dai pochissimi rischi di incidente e adatta a tutti. Ne è la conferma la forte affluenza registrata dallo scorso mese di novembre, specialmente durante i fine settimana, al nuovo Centro di sci nordico di Campra, aperto agli inizi della stagione invernale.

Notevole anche l’afflusso di famiglie con bambini: bambini che sulla neve si divertono e che, se sapientemente accompagnati da maestri qualificati, imparano con gioia e piacere i primi rudimenti dello sci di fondo.

Con questo entusiasmo e quindi parecchio lavoro, è iniziata la nuova stagione invernale della locale Scuola svizzera di sci (SSS) Blenio-Campra.
Composta da 15 maestri qualificati, in grande parte bleniesi, la SSS Blenio-Campra si è dotata quest’inverno di una nuova divisa, come si vede nella foto di gruppo.

La scuola è attiva al Centro nordico di Campra dal 1973 e, oggi come ieri, impartisce giornalmente lezioni di sci private o di gruppo e organizza corsi e gite con racchette da neve.
Sul sito www.sssblenio.ch, sotto la rubrica sci di fondo, si possono trovare le informazioni di dettaglio. Le lezioni private si devono riservare telefonando allo 079 541 92 53.



CAMPO BLENIO, GARA DEI PARLAMENTARI: GHISLA FA IL BIS 09 / 02 / 2020



Si è svolta sabato 8 febbraio sulle nevi di Campo Blenio la tradizionale gara dei parlamentari: 2 le discipline in programma: sci alpino (2 manches) e sci nordico (3.5 km).
Nello sci alpino si è imposto Alessio Ghisla con un tempo di 50.79, al secondo posto Bixio Caprara in 52.83 e terzo Alex Gianella con 54.06, a seguire Paolo Caroni, Marco Bertoli, Henrik Bang e Fabio Schnellmann.
Per la categoria femminile la vittoria è andata a Giovanna Viscardi con 1.00.44 seguita da Tatiana Lurati con 1.07.15.

Nello sci di fondo la vittoria è andata ancora ad Alessio Ghisla con un tempo di di 12 minuti 13 secondi 80 centesimi, seguito da Alex Gianella e Fabio Schnelmann.
La gara è terminata con un aperitivo e un pranzo in compagnia.

Fonte: Comunicato via mail dalla Società cooperativa Impianti turistici Campo Blenio Ghirone, 8 febbraio 2020, ore 13.51.

Nella foto: il podio della gara di sci di fondo



CAMPO BLENIO, INVESTIRE NEL RIPOSIZIONAMENTO ESTIVO 31 / 01 / 2020



Moltissimi i soci accorsi, il 25 gennaio scorso, alla Casa Greina a Campo per l’assemblea ordinaria della Società cooperativa Impianti turistici Campo Blenio-Ghirone, chiamata ad approvare i conti d’esercizio della stagione 2018/2019 ma soprattutto ad assistere alla presentazione del progetto Campo Blenio Estate, di cui già riferito anche su questo sito lo scorso mese di settembre.
In estrema sintesi, considerati gli inverni sempre meno inverni e la difficoltà oggettiva di innevare artificialmente le piste, Campo come molte altre stazioni invernali dell’arco alpino si trova di fronte alla necessità di riposizionarsi e "destagionalizzarsi". Il progetto “Campo Blenio Estate”, di cui non esiste ancora un piano di finanziamento, è stato introdotto da Stefano Cavadini, contabile della Cooperativa, e illustrato nel dettaglio da Mauro Carobbio dello Studio Comal.ch.
Assodato che la destinazione di Campo è prevalentemente frequentata da famiglie con bambini e da principianti e tenuto conto che è proprio la zona bassa degli impianti (attorno a Casa Greina, tappeto mobile, piattello, cupola) a generare gli introiti maggiori (in primis quelli della ristorazione), la Cooperativa è intenzionata a puntare proprio su questa zona, rinnovandone la struttura di ricezione (una nuova cupola panoramica dotata di tutti i servizi e Info Point) e le attrazioni con uno Snow Park con giochi e gobbe che, in una certa misura, possono essere riutilizzati in estate per le Mountain Bike (MTB). E proprio, anche, sulle MTB punta, tra le altre cose, il progetto estivo con itinerari adatti alle due ruote per grandi e piccini, ma non solo: in zona Saracino, nel bosco, si pensa di realizzare una sorta di campeggio con casette e una nuova struttura d’accoglienza con bar e servizi.

20'000 PRIMI PASSAGGI NEL 2018/19

La stagione 2018/2019, malgrado l’innevamento non proprio ottimale, ha registrato 20 mila primi passaggi (lontani dalle annate record 2008-2010 con 40 mila primi passaggi). In calo, rispetto alla stagione precedente, sia la cifra d'affari della ristorazione che degli impianti. La ristorazione, comunque, si è ancora una volta dimostrata essere fondamentale per la stazione di Campo

Fonte: da un articolo apparso su "laRegione", 31.01.2020, m.z. p.9 e Red sito vallediblenio.ch



50 ANNI PER LA VOCE DI BLENIO, NUOVA GRAFICA 22 / 01 / 2020



È uscito negli scorsi giorni il primo numero del 2020 del mensile “Voce di Blenio”, organo di stampa bleniese che festeggia i 50 anni di esistenza.
Un anniversario prestigioso per un piccolo mensile locale - che conta 2300 abbonati in valle e fuori Distretto – e che è stato sottolineato in particolare già con il numero 600 del dicembre scorso. Un’edizione di 24 pagine con numerosi articoli commemorativi che ripercorrevano la vita del mensile, dai motivi che hanno portato i lungimiranti promotori alla sua nascita fino ai giorni nostri.
E con l’anno nuovo la Fondazione Voce di Blenio (presieduta da Tarcisio Cima) e il suo comitato redazionale (diretto da Mara Zanetti Maestrani) hanno deciso di rinnovare la grafica della Voce. Un’impaginazione giovane e fresca, curata dalla Tipografia Dazzi SA di Chironico-Biasca, e un formato leggermente più piccolo, ma sempre “tabloid” che tra l’altro consentirà in futuro al mensile di sfuggire alla pellicola di plastica che avvolgerà via via sempre più riviste e periodici.
Lo scopo di questi cambiamenti, come si legge nella prima pagina della Voce, è quello di “migliorare e rendere più piacevole e scorrevole la lettura per chi sfoglia di mese in mese, o solo saltuariamente, la “Voce””.

Da notare, tra i cambiamenti più visibili, il fatto che il mensile è ora tutto a colori e stampato su carta riciclata. Inoltre, nel corso del 2020 la sua uscita mensile verrà gradualmente anticipata all’inizio del mese e non più alla terza settimana. La redazione, che dà lavoro a tempo parziale a due persone, si avvale di numerosi collaboratori volontari.

UNA MOSTRA AL MUSEO DI LOTTIGNA

Per sottolineare i 50 anni del mensile, in aprile al Museo Blenio di Lottigna verrà inoltre inaugurata una mostra tematica nella quale – grazie proprio agli scritti e alle testimonianze riportate sul foglio bleniese – verranno rievocati i fatti salienti degli ultimi 50 anni della Valle di Blenio.

Fonte: Comunicato stampa via mail dalla Redazione Voce di Blenio, 23 gennaio 2020.



CAMPO BLENIO, GRAZIE AL SOLE PISTE MOLTO FREQUENTATE 07 / 01 / 2020



La stazione invernale di Campo Blenio può dirsi soddisfatta: il bilancio delle vacanze natalizie appena concluse è infatti ottimo: con ben 12 giornate consecutive baciate dal sole, l’affluenza sulle piste è stata molto positiva; circa 8000 primi passaggi, passeggiate pedonali ben frequentate, pista di ghiaccio apprezzata da grandi e piccini.
Oltre 150 bambini hanno partecipato ai corsi della locale Scuola svizzera di Sci (SSS) Blenio. Inoltre le lezioni private hanno registrato quotidianamente il tutto esaurito.

Con la speranza che arrivi ancora un po’ di neve, la stazione comunica che da martedì 7 a venerdì 10 gli impianti rimarranno aperti parzialmente, mentre per il week-end 11-12 gennaio gli impianti saranno aperti. Sabato 11 gennaio alle 16.00 in Casa Greina ci sarà lo spettacolo del Mago Renato.

Fonte: comunicato stampa via mail della Cooperativa impianti turistici, 7 gennaio 2020.



SERRAVALLE, MOLTIPLICATORE GIÙ DI 2 PUNTI 18 / 12 / 2019



Sono occorse due ore di discussione, lunedì 16 dicembre scorso in Consiglio comunale a Serravalle, per decidere se approvare o meno la diminuzione di 2 punti percentuali (dall’attuale 95 al 93%) del moltiplicatore d’imposta per il 2020; diminuzione proposta dal Municipio – che già l’aveva preannunciata mesi fa in sede di consuntivo 2018 – al fine di evitare nei prossimi anni consistenti avanzi d’esercizio.
Le finanze del Comune della Bassa Blenio, come si legge nel messaggio municipale, sono buone. Il mantenimento della situazione perequativa cantonale e la prossima introduzione del nuovo sistema contabile a livello cantonale, hanno spinto l’Esecutivo a formulare questa proposta considerato il pressoché nullo influsso sulla gestione corrente (trattasi di una minore entrata di circa 70 mila franchi) e i risultati degli ultimi esercizi che hanno permesso di portare il capitale proprio dagli iniziali 2,1 milioni di franchi agli attuali 3,2 milioni.

DIBATTITO LUNGO E PROPOSTE DI EMENDAMENTI

La questione non ha però convinto in toto i 5 membri della Commissione della gestione. È infatti stato presentato un rapporto di minoranza (dal rappresentante del Gruppo Serravalle Unita-Lega-UDC), sostenuto nella discussione dai consiglieri del Gruppo Area Socialista-Verdi-Indipendenti (GASVI) e volto a mantenere il moltiplicatore attuale e ad inserire nel preventivo una serie di emendamenti allo scopo di aumentare gli importi a favore di alcune posizioni (dai contributi ad associazioni culturali, agli aiuti per famiglie, dal sostegno a cure ortodontiche, a strade e piazze e altro) per un importo complessivo di circa 200 mila franchi.
La maggioranza dei consiglieri ha tuttavia ritenuto “affrettata a presentata all’ultimo minuto” questa scelta di contributi “da elargire”, non supportata da una reale richiesta e non attentamente valutata, per cui ha respinto gli emendamenti, invitando tuttavia il Municipio a proporre – quando si tratta del moltiplicatore - una discussione preliminare con tutti i consiglieri.
Inoltre, è stato formulato l’invito, rivolto ai consiglieri stessi ma anche ai Municipali, di essere più propositivi durante l’anno, per arrivare ad ottenere un preventivo condiviso da tutti.

Il preventivo è stato infine approvato con 22 voti favorevoli e 3 astenuti. Esso prevede 8,8 milioni di franchi alle uscite nella gestione corrente, 5,2 milioni di entrate per un fabbisogno di 3'580'160 franchi e un gettito d’imposta (al 93%) di 3’740'000 franchi. Ne risulta un avanzo di poco meno di 160 mila franchi. Il moltiplicatore al 93% infine ha raccolto 15 voti favorevoli, 5 contrari (Serravalle Unita-Lega-UDC) e 5 astenuti (Area di sinistra).

FONTE: www.laregione.ch, 18 dicembre, m.z, p.10 (qui in versione più estesa)

COMPLEMENTI SUL NUMERO DI GENNAIO DEL MENSILE "VOCE DI BLENIO"



BLENIO, CONCESSO L'AIUTO ALLA STAZIONE TURISTICA DI CAMPO 18 / 12 / 2019



Durante il Consiglio comunale di Blenio, svoltosi lo scorso lunedì 16 dicembrea Olivone, è stato concesso il via libera, con due astensioni, all’aggiornamento del preventivo 2019 per stanziare 130 mila franchi alla società che gestisce gli impianti sciistici di Campo Blenio, trovatasi con 180 mila franchi di fatture scoperte a causa di alcune stagioni con scarse precipitazioni.
Altri 50 mila franchi, precisa il Municipio nel messaggio, sono stati versati a settembre. Il preconsuntivo 2019 prevede un avanzo d’esercizio che dovrebbe coprire in buona parte il contributo straordinario.

Nella stessa seduta, diretta da Alex Gianella (PLR), è stato approvato anche il preventivo 2020 (avanzo di circa 5mila franchi e moltiplicatore mantenuto al 90%) e due crediti in materia di edilizia scolastica: uno suppletorio di 200 mila franchi per la ristrutturazione della Scuola dell’infanzia di Aquila e 750 mila per la quarta fase di manutenzione straordinaria dello Stabile scolastico di Olivone.
Stanziati inoltre quasi 3,5 milioni di franchi per sottostrutture in alcune zone di Olivone e 175 mila per opere di premunizione da frane in località Chèmp Fira (Olivone).

Infine il capogruppo PLR Giuseppe Buzzi ha presentato un’interpellanza sulla scorta di quella consegnata ad Acquarossa per creare un Parco regionale di valle: i tre Municipi parleranno di questa possibilità a inizio 2020.

Fonte: www.laregione.ch, 18 dicembre 2019, SAM, p.10

Foto: La Casa comunale di Blenio a Olivone, in uno scatto di un paio di anni fa

COMPLEMENTI SUL NUMERO DI GENNAIO 2020 DEL MENSILE "VOCE DI BLENIO"



DANGIO-TORRE, TERZA EDIZIONE DELLA CIMA NORMA 12 / 12 / 2019



È stata presentata negli scorsi giorni in conferenza stampa a Rancate, nella sede di Domani Food SA, la terza edizione del cioccolato Cima Norma Collection.
Come noto, nel maggio scorso la Cima Norma SA, rappresentata da Mijo e Mario Venturini, ha ceduto alla Domani Food SA, rappresentata da Abouzar Rahmani, il marchio di cioccolato Cima Norma.
Per questa terza edizione (sei sono quelle previste) i promotori hanno lavorato molto intensamente sia sulle ricette che sullo sviluppo delle particolari confezioni. La nuova scatola con le prelibate tavolette di cioccolato è stata presentata, come detto, a Rancate dove Rahmani si è detto “fiero ed onorato di aver guidato questo progetto che ridarà splendore all’eccellenza della tradizione CimaNorma nel campo del cioccolato in tavoletta”.
Nel corso dello sviluppo di questa collezione, particolare attenzione è stata posta al rispetto della tradizione CimaNorma, sia per quanto riguarda la selezione dei migliori ingredienti, che sono tutti di origine biologica certificata e di altissima qualità, sia nella cura del processo, interamente svolto in Svizzera, dalla lavorazione della fava di cacao fino alla tavoletta finita. Il risultato è un cioccolato svizzero di altissima qualità.

"LES ANNEES DOREE" DELLA CIMA NORMA

La terza edizione celebra “gli anni d’Oro” di CimaNorma, la quale, dopo aver attraversato numerose avversità nei primi anni del XX secolo, dall’allagamento a un incendio, finalmente negli anni 20 consolida la propria crescita anche grazie al proficuo contratto con l’Associazione dei Consumatori della Svizzera, oggi nota come COOP. In termini di marchio e confezione, i promotori e produttori si sono oggi ispirati dagli originali CimaNorma risalenti a quel periodo.

Come le due precedenti edizioni, il cofanetto contiene quattro tavolette di cioccolato di gusto diverso. Gli imballaggi riflettono il design degli anni 1923-1932 e sul retro si può scoprire un tratto di storia della fabbrica di cioccolato durante quel periodo. I gusti del cioccolato sono stati studiati proprio nella sede di Rancate.
Anche quest’anno come per le precedenti edizioni (avviate nel 2017) hanno collaborato per la stampa: la ditta Fratelli RODA SA di Taverne e per la grafica “Senz’acca Design” (Samanta Martinoli) prsente alla conferenza stampa.

I prodotti si possono acquistare, nei negozi elencate sul sito www.cimanorma.ch, nello shop natalizio della Domani Food, Via Prati Maggi 4 a Rancate oppure nella sede di Cima Norma SA a Torre.

Fonte: Comunicato Cima Norma SA, 10 dicembre 2019



A CAMPRA SI SCIA, APERTI I PRIMI KM DI PISTE AL NUOVO CENTRO 16 / 11 / 2019



A distanza di due settimane dall’apertura del nuovo stabile ricettivo Campra Alpine Lodge & Spa, grazie alle copiose nevicate di questi giorni, Campra Nordic ha il piacere di annunciare l’apertura della stagione sciistica.
La neve caduta nell’ultima settimana sommata alla bella nevicata della scorsa notte ha permesso ai responsabili del Centro di preparare per sabato 16 novembre già diversi chilometri di piste. Per il momento la passeggiata e la pista di ghiaccio sono chiuse. È così lanciata la stagione 2019/2020.

Un ricco programma di avvenimenti, aventi apice il 4 e 5 di gennaio con una FIS Continental Cup che muoverà circa 400 persone da tutta l’Europa, ma con proposte adatte anche a sportivi non professionisti, contribuirà al rilancio del Centro Sci Nordico Campra così come dell’ alta valle di Blenio.

Fonte: comunicato stampa 15.11.2019, Campra Nordic, Centro sci di Campra




©1999-2022; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch