Banche Raiffeisen della Valle di Blenio
Valle di Blenio: Cronaca della valle
foto cortesia: Roberto Cort, rcorti@tinet.ch
Lucomagno, foto cortesia: Roberto Corti, rcorti@tinet.ch
In questo piccolo "giornalino on-line" della Valle di Blenio sono riportate le principali notizie relative all'intera Valle e/o informazioni d'importanza regionale.
Le notizie vengono regolarmente aggiornate e quelle più importanti o di maggiore interesse vengono inserite nell'Archivio.
Attualmente la nostra cronaca contiene complessivamente 1267 articoli.
Se avete delle informazioni interessanti o delle segnalazioni da comunicarci, potete farlo scrivendo all'indirizzo: cronaca@vallediblenio.ch. Le vostre proposte verranno attentamente valutate.
La ripresa e pubblicazione di articoli che appaiono in questa Sezione
è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch.


PARC ADULA, ALLIEVI ALL'OPERA CONTRO LE PIANTE INVASIVE 30 / 10 / 2014


Dopo il primo intervento, svoltosi nel mese di giugno scorso, per contrastare la diffusione delle neofite invasive in Valle di Blenio, gli allievi della Scuola media di Acquarossa sono tornati al lavoro a Pian Castro, dove hanno anche potuto toccare con mano i primi successi.
La Verga d’oro maggiore, ad esempio, è ricresciuta, ma meno vigorosa e densa di prima.
Anche per il 2015 sono previsti diversi interventi ad opera dei nuovi allievi di seconda media, che riceveranno il testimone dai ragazzi che quest’anno sono intervenuti con successo, i quali coinvolgeranno così i compagni più giovani in una sensibilizzazionetra pari”.

La scuola si impegna in un progetto sul lungo termine, combinando la teoria alla pratica e assicurando nel contempo un beneficio per il territorio. Queste attività didattiche fanno parte del progetto pilota di lotta alle neofite invasive nell’alta Valle di Blenio, promosso dall’Associazione Parc Adula, dal Comune di Blenio e dal Cantone, sotto il coordinamento dei biologi della Consultati SA e dello Studio Natura.

Fonte: Comunicato stampa via mail dell'Associazione Parc Adula, 30.10.2014, ore 13.36.



MALVAGLIA, RESTAURATO L'ANTICO STEMMA VISCONTEO 29 / 10 / 2014



Nella frazione di Rongie, a Malvaglia, comune di Serravalle, sulla parete di una casa del vecchio nucleo a due passi dalla piazza S.Antonio c’è un affresco raffigurante lo stemma visconteo, affresco risalente al 16.mo secolo e che negli scorsi giorni è oggetto di un minuzioso lavoro di recupero da parte della restauratrice Gisella Burà.
In Ticino sono noti a tuttora solo due affreschi con lo stemma visconteo, risalente al periodo del dominio dei Signori di Milano: uno a Bissone e questo a Malvaglia.

Come noto lo stemma della Casata dei Visconti, raffigurante un biscione ondeggiante e un’aquila reale, fu poi ripreso in un primo tempo dalla famiglia degli Sforza.
Grazie all’interessamento del proprietario della casa a Rongie, Renato Canzali, il Municipio di Serravalle (e già precedentemente quello di Malvaglia tramite l’attuale municipale Fabrizio Prospero) ha preso contatto con l’Ufficio cantonale dei Beni culturali, essendo l’affresco inserito nella lista dei beni protetti, per valutare come salvaguardare l’opera quale testimonianza storica.
Il recupero dello stemma, che si trovava in uno stato critico, è dunque sostenuto dell’Ufficio stesso, dal Comune di Serravalle, da Blenio Turismo nonché dal proprietario della casa, dall’Associazione Parc Adula e l’impresa Milani di Ludiano.
L’intervento conservativo si è svolto tra il settembre e l’ottobre sull’arco di tre settimane. L’esistenza e l’ubicazione dello stemma figurano già su alcuni pannelli informativi lungo i sentieri pedestri del fondovalle.

Fonte: "laRegioneTicino", 29.10.2014, m.z, p.9

Foto: la restauratrice Gisella Burà al lavoro



ACQUAROSSA, IL COMUNE INTENDE OCCUPARSI DIRETTAMENTE DEL TERRENO RISERVATO ALLE TERME 20 / 10 / 2014


Il Consiglio comunale di Acquarossa riunito ieri sera in seduta straordinaria ha concesso al Municipio - con 21 voti favorevoli e un paio di contrari - l'autorizzazione a procedere all'acquisto del diritto di compera sul capitale azionario della "Centro Benessere Terme di Acquarossa SA" di Giudici e Pacolli e ed ha concesso un credito di 75 mila franchi per la necessaria proroga - che dovrebbe essere l'ultima - della validità dello stesso diritto fino al 31 dicembre 2015.

Nella breve e pacata discussione su questo atteso messaggio municipale che ha fatto per forza di cose seguito al disimpegno dei promotori (la coppia aglo svizzera Ashoob Cook e Andreas Schweitzer) che non hanno rispettato la scadenza del 30 giugno scorso per rilevare il pacchetto, i consiglieri comunali hanno espresso delusione per questo comportamento ed hanno in sostanza convenuto che ora questo è davvero il passo da fare affinchè il comune non resti più "alla finestra a guardare".
Un paio di voci, tra cui quella del consigliere Giuseppe Gianella (PPD), hanno però esternato la loro contrarietà al fatto che sia il Comune a dover sobbarcarsi questa ulteriore spesa di 75 mila franchi, ritenendo che "chi non rispetta un contratto deve anche assumersi le relative conseguenze. Ciò - ha continuato Gianella - avrebbe permesso di verificare le reali intenzioni dei promotori". La maggior parte dei consiglieri ha però seguito il Messaggio municipale e le risoluzioni, ritenendo non più né sensato né logico concedere un altro anno agli stessi promotori.
Attualmente, ha poi spiegato il sindaco Ivo Gianora, il Municipio sta verificato con gli avvocati tutti gli aspetti giuridici e i contenuti legati alla "Centro Benessere Terme di Acquarossa SA".

Nel corso della seduta, i 23 consiglieri presenti diretti dal presidente Mauro Tognali, hanno poi concesso un credito di 690 mila franchi per l'acquisto di azioni della Società Elettrica Sopracenerina (SES) e hanno accettato la proposta di sciogliemento del Consorzio depurazione delle acque della Media e Bassa Blenio e il credito di 1.1 milioni di franchi per l'assunzione dei relativi debiti.

PRESTO UN INCONTRO PER L'OSPEDALE?

Al termine della seduta i consiglieri hanno risollevato la questione “Ospedale di Acquarossa”: Fernando Ferrari (sinistra) ha chiesto se ci sono novità e Gianni Guidicelli (PPD) e deputato in Parlamento, ha riferito che ad inizio novembre è previsto un incontro tra la Commissione e il Consiglio di Stato. Non è ancora certo che la pianificazione verrà discussa nella seduta di dicembre.

Fonte: Red VdB, m.z, 20.10.2014



SERRAVALLE, VERSO LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA DELLA PASSERELLA 05 / 10 / 2014


Un Comune per le famiglie, immerso nella natura, che offre ai suoi abitanti una buona dotazione di servizi di base. Così si presentava Serravalle, con due priorità: la prima la scuola dell’infanzia di Ludiano (verrà inaugurata domenica 26 ottobre), la seconda la passerella di collegamento tra Semione (sponda destra del comune) e Malvaglia, (all’altezza del campo di calcio).

Si tratta, questo, di un progetto che il Comune intende concretizzare presto. Il messaggio municipale per la progettazione è stato licenziato dall’Esecutivo a metà settembre.
Il credito, per il progetto definitivo, è di 48’500 franchi.
Entro la fine del 2015 – ha spiegato il sindaco di Serravalle Luca Bianchetti – la passerella sarà agibile.
Secondo le prime stime l’investimento dovrebbe aggirarsi intorno ai 500mila franchi. Le prime valutazioni preliminari, condotte nei mesi scorsi dallo Studio d’ingegneria Gianora e associati di Biasca, hanno permesso di scartare una variante in parte in legno. Le arcate, ha spiegato il sindaco, sarebbero risultate troppo alte. Meglio quindi, a livello di impatto paesaggistico ma anche ragionando in termini di manutenzione, la soluzione in acciaio.

Le prime indicazioni sull’investimento necessario, ipotizzato a mezzo milione di franchi, contemplano i percorsi ciclopedonali di raccordo della rete viaria. Una spesa voluta per andare incontro alle famiglie, come indicato dal governo con il concetto ‘casa-scuola a piedi’. I bambini (una quindicina) di Semione potrebbero recarsi alla scuola elementare Gerre di Malvaglia (un centinaio di allievi) in sicurezza.
Un nuovo percorso che farebbe la felicità delle mamme della sponda destra, che potrebbero accompagnare i loro bimbi alla scuola dell’infanzia di Malvaglia senza quasi lasciare la campagna.

CONSIGLIO COMUNALE IL PROSSIMO 3 NOVEMBRE

Lunedì 3 novembre il Consiglio comunale di Serravalle sarà chiamato a esaminare in sessione straordinaria (alle 20.15 a Malvaglia Chiesa) anche l’esercizio dei diritti d’acquisto delle azioni della Società elettrica sopracenerina e lo scioglimento del Consorzio depurazione acque media e bassa Blenio.

Fonte: "laRegioneTicino", 4.10.2014, Mattia Cavaliere, p.12




©1999-2014; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch