Valle di Blenio: Cronaca della valle
Pizzo Rossetto (Cima della Töira)
Pizzo Rossetto (Cima della Töira)
In questo piccolo "giornalino on-line" della Valle di Blenio sono riportate le principali notizie relative all'intera Valle e/o informazioni d'importanza regionale.
Le notizie vengono regolarmente aggiornate e quelle più importanti o di maggiore interesse vengono inserite nell'Archivio.
Attualmente la nostra cronaca contiene complessivamente 1445 articoli.
Se avete delle informazioni interessanti o delle segnalazioni da comunicarci, potete farlo scrivendo all'indirizzo: cronaca@vallediblenio.ch. Le vostre proposte verranno attentamente valutate.
La ripresa e pubblicazione di articoli che appaiono in questa Sezione
è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch.


BLENIO, ALLIEVI DELLA SCUOLA MEDIA DI UETIKON IN VALLE 26 / 07 / 2016



Proseguono gli scambi culturali e ricreativi tra i Comuni della Valle di Blenio e il Comune di Uetikon am See.

Dal 4 all’8 luglio scorso, infatti, otto allievi della Scuola Media di Uetikon hanno trascorso 5 giorni presso il Centro Pro Natura Lucomagno ad Acquacalda, dove hanno potuto svolgere alcuni lavori nella natura nei dintorni del Centro e in Valle di Campo, apprezzandone le particolarità naturalistiche e culinarie.
Una giornata di svago a metà settimana è stata trascorsa al fiume e svolgendo un’introduzione all’attività dell’arrampicata sportiva.

La settimana, sostenuta e coordinata dall’Associazione dei Comuni di Blenio (ASCOBLE), è stata seguita in prima persona dal personale del Centro Pro Natura di Acquacalda.

Fonte: Comunicato stampa via mail dell'Associazione Comuni di Blenio (ASCOBLE), segretario Loris Beretta, 26 luglio 2016, ore 11.52

Foto: un’istantanea durante una pausa di lavoro



ACQUAROSSA-CAMPRA, GARA IN BICICLETTA CON BERTOGLIATI IL 3O LUGLIO 21 / 07 / 2016


Il nome dell’evento fa riferimento all’oro. Un richiamo al colore del sole che caratterizza la Valle di Blenio, ma anche alla maglia gialla indossata dal ciclista ticinese Rubens Bertogliati per due giorni durante il Tour de France nel 2002 dopo aver vinto la prima tappa.
È proprio lui l’ideatore della "Blenio Gold Race", una pedalata popolare a tempo la cui prima edizione è prevista sabato 30 luglio in mattinata.

Il percorso per bici da strada o rampichino, lungo circa 16,5 km, si snoda tra Acquarossa e la località di Campra con un dislivello di 938 metri, passando da Largario e dal tornante che porta sulla strada del Lucomagno. Tutti coloro dotati di un po’ di allenamento possono iscriversi alla pedalata (su www.bleniogoldrace.ch) entro giovedì 28 luglio o sul posto la mattina della gara. Età minima 15 anni.

Perché proprio in Valle di Blenio? "Si presta benissimo alla pratica estiva del ciclismo. Ha percorsi bellissimi e, essendomi allenato molto spesso lì, conosco ogni centimetro di strada", ha spiegato lo stesso Bertogliati durante la conferenza stampa di presentazione ieri a Bellinzona.
Non è dunque stato difficile trovare un percorso adatto per lanciare la "Blenio Gold Race" che, come ha precisato Edgardo Mannhart del comitato organizzatore, vuole diventare un appuntamento annuale per la valle.
Anche se non è famosa in ambito ciclistico come lo è per esempio la Leventina a causa della salita della Tremola, questa regione viene definita un paradiso per ciclisti da Bertogliati, che dopo 12 anni di carriera da professionista è ora direttore sportivo per la squadra Iam Cycling e allenatore.
"Pedalerò anch’io, ma non sarà facile vincere", aggiunge sorridendo Bertogliati. C’è infatti chi gli ha lanciato la sfida. Per ora sono una sessantina gli interessati a partecipare; in totale il numero massimo di iscritti sarà di 120.

L’evento segna anche il debutto del fumetto ‘Skeletrik’, ideato da Bertogliati e disegnato da Beniamino Del Vecchio, già illustratore di Diabolik. "Mi piacerebbe rilanciare il fumetto ticinese attraverso questo personaggio positivo che promuove l’utilizzo della bici", ha spiegato il ciclista.
La partenza neutralizzata è prevista tutti insieme alle 10 dal campo sportivo di Dongio, mentre il cronometro scatterà ad Acquarossa. Inoltre, chi non avesse le gambe sufficientemente allenate, può partecipare in sella alla bici elettrica (senza iscrizione né cronometraggio): in questo caso la partenza è prevista alle 9.45 dal piazzale delle Autolinee Bleniesi ad Acquarossa. Il casco è obbligatorio per tutti.
I primi arrivi sono attesi per le 11. Alle 13 pranzo al ristorante di Campra, mentre le premiazioni si terranno alle 13.30.

Fonte: laRegioneTicino, 21.07.2016, p.11



OLIVONE, NATO IL GRUPPO BLENIESE A SOSTEGNO DEL PARC ADULA 18 / 07 / 2016



Negli scorsi giorni si è costituito a Olivone il Gruppo di sostegno della Valle di Blenio “Sì al Parc Adula”.

Fanno parte del gruppo Alcide Barberis, Cristian Scapozza, Pietro Aiani, Odis Barbara De Leoni, Stefano Cavadini, Fabrizio Conceprio, Fausto Saglini, Walter Gianora, Lara Ambrosetti, Francesco Toschini, Gina La Mantia, Bianchi Anita, Bianchi Eva, Bianchi Ettore, Bianchi Roberta, Christian Broggi, Giovanni Pettinari, Ursula Dandrea, Simone Ghisla, Gianni Guidicelli, Sandro Bonetti, Claudio Blotti, Fabio Mandioni, Gianni Martinelli.
Bleniesi accumunati dalla volontà di sostenere un progetto fondamentale per il rilancio e lo sviluppo della Valle di Blenio.

L’obiettivo principale del Gruppo è di condividere e approfondire in particolare con tutti i cittadini bleniesi che lo desidereranno, gli argomenti e i temi che giustificano la scelta di concretizzare il progetto del Parc Adula.
Durante le prossime settimane si terrà un incontro di discussione e coordinamento tra i sostenitori. Chi fosse interessato potrà partecipare annunciandosi direttamente agli attuali membri del Gruppo di sostegno. In vista della votazione, seguiranno poi una serie di incontri, dibattiti e attività aperti a tutta la popolazione. Per maggiori informazioni, e pure per l’adesione al Gruppo di sostegno basta contattare Christian Broggi; mail christianbroggi@yahoo.it, telefono 079 509 40 33.

Fonte: Comunicato stampa via e-mail, Christian Broggi, 18 giugno 2016



VALLE DI BLENIO, COMUNI E OTR SOSTENGONO BEA SCALVEDI 18 / 07 / 2016



I Comuni di Acquarossa, Blenio e Serravalle e l’Organizzazione turistica regionale (OTR) Bellinzona e Valli hanno siglato un accordo di sponsorizzazione con la sciatrice professionista Bea Scalvedi di Ghirone che dalla prossima stagione si è guadagnata il diritto di gareggiare nelle prove di discesa di Coppa del Mondo di sci alpino.

L’accordo prevede un sostegno finanziario all’atleta che si metterà a disposizione per apparizioni in occasione di eventi pubblici o promozionali legati al territorio come pure per dare visibilità alla Valle di Blenio, terra natale di Bea e alla quale è molto legata.
Inoltre da subito l’automobile di Bea (nella foto assieme ai sindaci e all'atleta) percorrerà i molti chilometri di trasferta con il logo della Valle di Blenio in bella mostra.

Le istituzioni e gli operatori turistici sostengono convinti in questo modo la sciatrice Bea Scalvedi e formulano i migliori auguri per una proficua fase di preparazione e un ottima partenza nelle gare di Coppa del Mondo!

Fonte: Loris Beretta, segretario Associazione Comuni della Valle di Blenio (ASCOBLE), Comunicato stampa via mail, 18.07.2016. ore 13.56



OLIVONE, ANCHE LA FONDAZIONE ALPINA TRA I CANDIDATI AL PRIX MONTAGNE 2016 13 / 07 / 2016



C'è anche la Fondazione Alpina per le Scienze della Vita (FASV) di Olivone tra i sei candidati al Prix Montagne 2016 che verrà ufficialmente attribuito a Berna il 31 agosto prossimo.
Lo scorso anno, la ditta bleniese KV+ di Dongio aveva ottenuto una menzione particolare nell'ambito dello stesso premio.

La giuria del Prix Montagne ha selezionato dunque sei progetti candidati al premio di 40'000 franchi destinato a iniziative economiche nelle regioni di montagna in Svizzera. I progetti contribuiscono da almeno tre anni in modo esemplare allo sviluppo economico locale.
Conferito dal Gruppo svizzero per le Regioni di montagna (SAB) e dall’Aiuto Svizzero alla Montagna, verrà consegnato come detto il 31 agosto 2016 a Berna.

I sei progetti finalisti, tra cui quello bleniese, dimostrano la necessità per le attività economiche in montagna di essere innovative e flessibili. «La quantità di progetti candidati mi sorprende ogni anno», ha affermato il presidente della giuria Bernhard Russi. «La rosa dei progetti che ci hanno più colpiti quest’anno spazia da una piccola officina a una località turistica, a un’azienda industriale.» Al cospetto di tanta varietà, non è stato facile effettuare una selezione fra i tredici candidati iniziali.

I CRITERI DEL CONCORSO

Al concorso per il Prix Montagne possono partecipare progetti documentati che comportano risultati tangibili per le regioni di montagna svizzere. La valutazione dei progetti avviene in base ai seguenti criteri: successo economico da almeno tre anni; contributo alla creazione di valore aggiunto, all’occupazione e alla diversificazione delle strutture economiche nelle regioni di montagna; potenzialità di essere riprodotti e sviluppati in altre regioni montane (carattere di esemplarità).

Fonte: Comunicato stampa dell'Aiuto svizzero alla Montagna, 13 luglio 2016.

Foto: la sede di uffici e laboratori e spazi per la formazione della FASV (foto Davide Buzzi)



OLIVONE, UN NUOVO PUNTO DI INCONTRO PER L'ATTE 13 / 07 / 2016



Le sollecitazioni da parte di numerosi soci bleniesi volte a creare un nuovo punto d’incontro in Valle di Blenio stanno diventando realtà. Il comitato della Sezione ATTE di Biasca e Valli - dopo alcune trattative con le autorità del Comune di Blenio e in seguito con la preziosa disponibilità della lcoale Sezione Samaritani Blenio, con sede a Olivone - è riuscito a trovare dei locali dove poter creare un nuovo Centro ricreativo.

Sarà il “Pio Istituto” di Olivone, sede della citata Sezione Samaritani, ad accogliere le persone di ogni età che vorranno frequentare il nuovo Centro. Le attività che verranno svolte saranno principalmente ricreative e culturali offrendo così agli avventori la possibilità di conoscersi, dialogare, e così di non cadere nell’isolamento.
Per iniziare, a titolo sperimentale, il Centro sarà aperto a partire dalla fine di settembre per un giorno alla settimana e verranno pure garantiti i pasti sul mezzogiorno.
L’iniziativa della Sezione Biasca e Valli non va assolutamente in contrasto con le associazioni e gli enti che già propongono in modo esemplare in Valle di Blenio giornate ricreative rivolte in particolar modo alle persone anziane. L’ATTE è anzi ben volentieri disposta a collaborare e sostenere chi già da anni opera in questo campo.

RICERCA DI VOLONTARI

Il successo del nuovo punto d’incontro è comunque legato alla disponibilità di volontari che vorranno mettersi a disposizione nella gestione del Centro. Si fa appello alle persone di ogni età desiderose di poter essere solidali, di dare aiuto ad altri non solo ad anziani bisognosi ma anche a giovani meno fortunati, di collaborare insomma nel dar vita al nuovo punto d’incontro in Valle di Blenio.
Eventuali interessati possono rivolgersi al presidente Lucio Barro (tel 091.868.18.21) oppure al Centro diurno di Biasca (tel. no.091862.43.60).

Fonte: Comunicato stampa via mail della Sezione ATTE Biasca e Valli, Lucio Barro, 14 luglio 2016.

Foto: la sede del futuro Centro, presso il Pio Istituto di Olivone (foto Davide Buzzi)




©1999-2016; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch