Valle di Blenio: Cronaca della valle
Pizzo Rossetto (Cima della Töira)
Pizzo Rossetto (Cima della Töira)
In questo piccolo "giornalino on-line" della Valle di Blenio sono riportate le principali notizie relative all'intera Valle e/o informazioni d'importanza regionale.
Le notizie vengono regolarmente aggiornate e quelle più importanti o di maggiore interesse vengono inserite nell'Archivio.
Attualmente la nostra cronaca contiene complessivamente 1567 articoli.
Se avete delle informazioni interessanti o delle segnalazioni da comunicarci, potete farlo scrivendo all'indirizzo: cronaca@vallediblenio.ch. Le vostre proposte verranno attentamente valutate.
La ripresa e pubblicazione di articoli che appaiono in questa Sezione
è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch.


NARA, REMO SIGNORELLI NUOVO PRESIDENTE DELLA SA 19 / 05 / 2018



Nella sua recente seduta, il Consiglio d’amministrazione (CdA) della società anonima “Amici del Nara SA” ha designato quale nuovo presidente Remo Signorelli, che già sedeva nel CdA.
Segretario sarà Matteo Baggi mentre, come noto, a completare il Consiglio d'amministrazione sono stati eletti durante la recente assemblea degli azionisti, Francesco Toschini e Andrea Bonfanti.
Quest’ultimi subentrano ai dimissionari Fabio Mandioni e Claudio Blotti.

Ora il nuovo Consiglio dovrà valutare come e in quali forme designare una persona che si occupi della direzione della stazione.

Fonte: "laRegioneTicino", 19 maggio 2018, m.z., p.9



NARA, PREPARARE IL DOPO FABIO MANDIONI, DUE NUOVI MEMBRI IN CDA 11 / 05 / 2018



Con un lungo e caloroso applauso: così i numerosi azionisti della società “Amici del Nara SA” hanno salutato, mercoledì sera scorso ad Acquarossa, il loro vicepresidente nonché carismatico direttore degli impianti Fabio Mandioni che ha lasciato le sue cariche dopo oltre 15 anni di impegno, “sempre a titolo di volontariato”, come ha sottolineato Remo Signorelli del Consiglio d’amministrazione della SA.
Il commiato, commosso da parte di Mandioni, è avvenuto nell’ambito dell’assemblea generale della SA Amici del Nara, presieduta da Odis Barbara De Leoni, sindaco di Acquarossa.

MANDIONI, "LASCIO LA SOCIETA' IN MODO SERENO"

Dopo oltre 15 anni di lavoro, sempre con molta passione e attaccamento al Nara – ha detto l’ex direttore – ora è arrivato per me il tempo di dedicarmi alla mia famiglia e ai nipotini. Lascio la stazione in una buona situazione, anche se con prospettive sempre fragili, e in buone mani”.
In effetti, come si è potuto vedere dai conti presentati dal contabile Stefano Cavadini, è vero che la stagione 2016/2017 è stata molto negativa a causa della mancanza di neve; ma alle poche entrate (solo 2’500 i primi passaggi, un vero e proprio minimo storico!), sono corrisposte anche poche spese. Così che la perdita è stata contenuta in poco più di 20 mila franchi e potrà essere coperta dai positivi risultati riscontrati invece nella stagione 2017/2018 conclusasi il 19 marzo scorso.

BUONA INVECE LA STAGIONE CONCLUSA IN MARZO

Una stagione - ha sottolineato Mandioni – “ricca di neve e che, anche se i conti non sono ancora chiusi, sarà una delle nostre migliori, con circa 30 mila primi passaggi”.
Se da una parte, grazie proprio al buon esito di questa stagione e al contenimento dei costi messo in atto con la “Strategia Nara 2015-2025”, la stazione può dormire sonni relativamente tranquilli, dall’altra la partenza di Fabio Mandioni, persona carismatica e trascinatrice dalle diverse competenze tra cui anche quelle tecniche sugli impianti, pone la SA del Nara di fronte alla necessità di riorganizzare le varie funzioni all’interno del CdA.
Oltre a Fabio Mandioni, ha dimissionato anche il membro Claudio Blotti, mentre – come noto – la carica di presidente della SA è vacante dal 2014 quando Carlo Bottini (presente in sala e sempre vicino al Nara), aveva dimissionato.
Al posto dei due uscenti, e per acclamazione, l’assemblea ha eletto Francesco Toschini e Andrea Bonfanti.
Prossimamente, sarà compito del CdA designare al suo interno il nuovo presidente, definire i rispettivi compiti e la modalità di direzione della stazione fermo restando che – come ha affermato Mandioni stesso – “la stazione del Nara non è in grado da sola di stipendiare un direttore” per cui si dovrà di nuovo ricorrere alla forma del volontariato o mettere a punto delle specifiche collaborazioni.
In segno di riconoscenza, il CdA, ha offerto un omaggio a Mandioni e alla moglie Daniela che si è occupata del noto “Pela Bar”.

Tornando ai conti 2016/17. Gli stessi sono stati approvati all’unanimità con la perdita d’esercizio di 23 mila franchi. Infine il CdA ha invitato gli sciatori ticinesi a sottoscrivere l’abbonamento multifunzionale “Inverno in tasca” che consente di accedere in modo illimitato e a prezzi vantaggiosi a tute le stazioni sciistiche ticinesi.

Fonte: "laRegioneTicino" , 11 maggio 2018, Mara Zanetti Maestrani, p.9



"LA STRADA DEL PASSO DEL LUCOMAGNO VA RISANATA" 09 / 05 / 2018



Che il Municipio si faccia portavoce verso il Cantone affinché si prendano i necessari e solleciti provvedimenti per risolvere la problematica della chiusura invernale delle strade cantonali Olivone-Campo Blenio e Ghirone-Cozzera” strada, quella da Olivone a Campo che come noto l’inverno scorso è stata chiusa qualche giorno a causa del pericolo di valanghe, isolando il Soprasosto.
Questo l’oggetto di una prima risoluzione votata lunedì scorso, 7 maggio, all’unanimità dal Consiglio comunale di Blenio, riunitosi a Olivone.
Una seconda risoluzione ha di nuovo avuto quale tema la viabilità e la sicurezza, questa volta della strada del Passo del Lucomagno. Pure all’unanimità, il Legislativo dell’Alta Blenio invita il Municipio e l’Associazione dei Comuni di Blenio a intervenire in modo deciso verso il Governo cantonale affinché si possa concretizzare in tempi brevi il progetto di risanamento completo della strada del passo che ora si presenta a tratti “pericolosa, specie per il transito di moto e biciclette”. Non da ultimo, dice la risoluzione, l’importante investimento in corso per il nuovo Centro nordico di Campra auspica una migliore via d’accesso.

CONSUNTIVI 2017 IN NERO

Nella stessa seduta, diretta dal nuovo presidente Denis Vanbianchi (lista civica Blenio 2016), il Legislativo ha approvato il Consuntivo 2017 che presenta un avanzo di 267 mila franchi (8,9 milioni alle uscite e 9,2 milioni alle entrate).
Pure approvato il credito di 820 mila franchi per la ristrutturazione radicale della Scuola dell’infanzia di Aquila (i lavori inizieranno in settembre; l’asilo sarà trasferito provvisoriamente nella ex casa comunale di Aquila).

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI GORDA

I consiglieri hanno poi approvato all’unanimità un credito di 100 mila franchi quale partecipazione alla costruzione di un osservatorio astronomico a Gorda, a due passi dall’omonima capanna alpina. Promosso dall’Associazione Astrocalina, il progetto ha già ricevuto il benestare dei servizi cantonali competenti e la licenza edilizia comunale. Si ritiene che il progetto potrà incentivare forme di turismo soft, di tipo divulgativo, didattico (scolaresche) e scientifico.

Approvati pure un credito di 60 mila franchi per la creazione di un nuovo centro di raccolta rifiuti ad Aquila, un credito di 95 mila franchi per la sistemazione del cimitero di Aquila e un credito di 155 mila franchi per l’installazione della telegestione all’acquedotto comunale.

Fonte: laRegioneTicino" , 9 maggio 2018, m.z, p.11

Nella foto: rattoppi provvisori lungo la tratta Olivone - Passo, qui a Camperio



SERRAVALLE, RISOLUZIONE A DIFESA DELLA POSTA DI MALVAGLIA 25 / 04 / 2018



Una ferma risoluzione a difesa dell’ufficio postale di Malvaglia, nel Comune di Serravalle (uno dei soli tre rimasti in Valle, assieme a quello di Acquarossa e di Olivone) e contro la sua eventuale trasformazione in agenzia postale. L’ha adottata, all’unanimità a seguito di un'interpellanza del Gruppo PLR, il Consiglio comunale di Serravalle riunitosi in seduta straordinaria lo scorso 16 aprile a Malvaglia.
Da tempo circolano voci più o meno attendibili su un’ulteriore riduzione degli uffici postali nelle regioni periferiche (o sulla loro trasformazione in agenzie); da qui l’alzata di scudi da parte del Comune della Bassa Blenio, a forte vocazione residenziale. Il Municipio, così come ha spiegato il sindaco Luca Bianchetti durante la seduta, è in attesa delle informazioni esplicitamente richieste a LaPosta, cui farà seguito un incontro.

CONTINUA L'IMPORTANTE PROGETTO DI VALORIZZAZIONE DELLA VALLE MALVAGLIA

Il Consiglio comunale ha approvato un credito molto importante: quello di 906 mila franchi che permette alla quarta fase del progetto “Paesaggio Valle Malvaglia” (PVM) di continuare sulla via tracciata con esiti positivi nelle prime fasi. Questo progetto, come ha spiegato il Municipio nel suo messaggio, è stato avviato nel 2003 ed è volto a valorizzare il paesaggio della Valle Malvaglia, regione riconosciuta dalla Confederazione come “regione d’importanza nazionale”.
Gli interventi previsti nella 4a fase sono in sintesi: il recupero di altre superfici agricole e di valorizzare altri muri a secco, sentieri e vie storiche.
Novità di questa fase è l’intenzione di eliminare, in accordo coi rispettivi proprietari, alcuni elementi antropici estranei al paesaggio della Valle, come vecchi depositi e recinzioni fatiscenti). Elementi, questi, in contrasto con il paesaggio alpino della Valle Malvaglia. In questa fase, considerato l’interesse delle aziende agricole, si prevede il recupero di ulteriori 12 ettari.
Il progetto inizierà quest’anno per concludersi nel 2020. L’investimento di 906'000 franchi beneficerà di vari contributi e sussidi da parte del Fondo svizzero del paesaggio, del Fondo tutela paesaggio, dell’Ufficio federale dell’Ambiente e della Natura (UFAM), della Sezione dello sviluppo territoriale, dell’Ustra e della Sezione Forestale. A carico del Comune di Serravalle resterà un importo di poco più di 80 mila franchi.

Nel corso della seduta, i consiglieri hanno poi approvato, senza contrari altri crediti: uno di 65 mila franchi a favore del Patriziato di Malvaglia per la realizzazione del “sentierone” da Cusiè all’alpe di Pozzo (Valle Malvaglia); un altro credito di 81 mila franchi per il rifacimento del sentiero dietro la chiesa di Semione e un credito di 260 mila franchi per l’esecuzione di opere di canalizzazione nella frazione di Semione. Inoltre il Municipio ha fornito delle informazioni sulla messa in sicurezza della fermata autopostale lungo la strada cantonale in prossimità delle scuole.

Fonte: Red sito VdB

Nella foto: il recupero avvenuto, di muri a secco in Valle Malvaglia



CAMPO BLENIO, IN AGOSTO LA PRIMA EDIZIONE DEL GREINA TRAIL 24 / 04 / 2018



La prima edizione del Greina Trail sta per prendere il via tra le nostre bellissime montagne dell’alta Valle di Blenio.

Domenica 26 agosto 2018: questa è la data da inserire nella propria agenda. Il Soprasosto, in particolare Campo Blenio, si animerà di sportivi e non per dare il via alla nuova manifestazione sportiva dedicata a corridori in montagna e a chi pratica il walking.
I partecipanti avranno modo di percorrere i sentieri mozzafiato che da Campo Blenio salgono alla Capanna Scaletta per poi attraversare il magnifico altopiano della Greina fino alla Capanna Motterascio e poi scendere costeggiando il Lago di Luzzone e infine giù di nuovo fino a Campo Blenio.
Sul sito è possibile iscriversi come partecipanti alla gara oppure come volontari.
Tutte le informazioni e i moduli di iscrizione/regolamento sono disponibili sul sito www.greinatrail.ch.

Fonte: Gruppo Greina Trail; 24.06.2018, via mail



LOTTIGNA, LA GREINA AL MUSEO DELLA VALLE DI BLENIO 23 / 04 / 2018



Grandi cambiamenti e gran movimento al Museo della Valle di Blenio di Lottigna. Dopo la nomina, negli scorsi mesi, del nuovo curatore Cristian Scapozza che è subentrato a Patrizia Pusterla-Cambin (che ha svolto questa funzione per 25 anni, subentrando a sua volta al padre), lo scorso 10 aprile l’assemblea dei soci riunitasi proprio a Lottigna ha eletto il nuovo presidente dell’associazione Museo della Valle nella persona del docente Vilmos Cancelli.
Quest’ultimo prende quindi il posto che, per oltre un trentennio (ossia dal 1987), è stato occupato da Fortunato Pezzatti, ancora prima che fosse costituita l’Associazione del Museo (Pezzatti era infatti nella Commissione musei in seno all’allora Ente turistico).
Nel pronunciare il suo discorso di commiato, Pezzatti ha brevemente ripercorso la storia della gestione del museo ricordando come, dopo la “partenza” dell’armeria che occupava un intero piano dello stabile, l’attività museale si è fatta nel tempo più variata, dinamica e certo impegnativa per l’associazione.
Dal canto suo, Pusterla ha ricordato che lo scorso anno, grazie alla mostra “Vivere la Montagna”, le visite al Museo di valle sono aumentate e si sono assestate sulle 2000 unità, oltre a 25 classi scolastiche che hanno reso visita all’esposizione. Ciò, assieme agli altri eventi di successo (tra i quali la giornata sulla patata), ha permesso all’associazione (che conta 350 soci) di chiudere i conti 2017 con un utile. Una situazione incoraggiante in vista degli importanti appuntamenti per il 2018 che, come noto, ruoterà attorno alla singolare mostra sulla Greina che verrà inaugurata il 29 aprile con la presenza del professor Michele Amadò.

LA MOSTRA SULLA GREINA, PRESTO AL VIA

Questa esposizione, che si protrarrà pure nel 2019, presenterà le mille sfaccettature dell’altipiano della Greina, grazie alle visioni degli alpigiani che l’hanno vissuta, a quelle degli scienziati ma anche degli artisti e degli alpinisti che l’hanno frequentata negli ultimi tre secoli.
Un accento particolare sarà posto proprio sulle relazioni tra la ricerca scientifica e l’arte, discipline che potrebbero apparire in antitesi ma che sulla Greina hanno trovato un forte legame nel corso del tempo.
L’assemblea ha infine eletto Fortunato Pezzatti a socio onorario.
A conclusione dei lavori assembleari, Cristian Scapozza ha poi tenuto un’interessante conferenza dal titolo “La "mia" Greina”.
Ricordiamo che l’altipiano della Greina è il tema anche della mostra di dipinti in corso alla Casa comunale di Blenio (orari d’apertura uffici) e che sabato 5 maggio alle 17 all’Atelier Titta Ratti di Malvaglia verrà inaugurata la mostra antropologica “La Greina di Bryan Cyril Thurston” alla presenza dell’autore.

Fonte: "laRegioneTicino", 16 aprile 2018, Mara Zanetti Maestrani, p. 9

Foto: la Greina lo scorso autunno, prima del lungo inverno




©1999-2018; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch