Blenio Café
Il Sosto e i cinesi
erika
inserito il: 1.4.2014 20:06
Hiiiii Hiiiii Hiiii (= sto piangendo): ci hanno tolto e ci stanno togliendo tante cose, ed ora anche il nostro caro e amato nonchŔ stupendo Sosto. Soooob Soooob Soooob (= sto sempre piangendo).
ChissÓ se il contratto di compra-vendita si pu˛ annullare e riportare "a casa" il Sosto il 1. aprile 2015?
Daniele
inserito il: 1.4.2014 0:27
Tutto torna chiaro
Chi ha acquistato il San Martino, probabilmente sapeva dell'imminente contratto (forse c'Ŕ anche lo zampino di quel l'altro ticinese proprietario della Volpe, e che ne ha aperto una copia in Cina).
Affari sono affari.
Chi sa se anche quelli del Terme non ne siamo anche loro a conoscenza?
Da voci indiscrete a fine giugno sembra che arrivino con gli investitori e sembra abbiano confermato che saranno loro ad esercitare il diritto di compera del terreno; riscattando il diritto ora detenuto da BT. (indiscrezioni datemi da un amico ben introdotto)
Sicuramente una tale idea porterÓ forti sinergie anche a Parc Adula. I Cinesi potrebbero invitare gli attuali responsabili a seguire uno stage (oppure workshop) nelle riserve naturali dello Yunnhan oppure nella loro vicina Mongolia!
Loro sono molto forti ed in avanti nella gestione delle riserve naturali.

Forse qualcosa si muove ed una buona volta per il giusto verso.
Speriamo!
Il Sosto e i cinesi

©1999-2017; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilitÓ sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito Ŕ possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch