L'intervista con Samantha Broggi
grafica di Olivone






CHI C'E' DIETRO LO STEMMA DI BLENIO?

"Non pensavo proprio di vincere il primo premio e che il mio diventasse così lo stemma ufficiale del nuovo comune di Blenio – ci dice con un sorriso Samantha Broggi, 22 anni, poligrafa di Olivone. “Ho partecipato con molto piacere ed entusiasmo al concorso indetto dal Comune per il nuovo stemma e per disegnarlo, ho guardato la cartina topografica dell’Alta Blenio. Poi – continua Samantha – mi è venuta un’intuizione: tutti i 5 comuni ora hanno lo stesso peso e significato e il fiume Brenno scorre accanto a tutti loro, quale vero elemento comune”.
Ricordiamo che il nuovo stemma di Blenio (comune nato nel 2006 dall’aggregazione dei 5 comuni di Aquila, Campo Blenio, Ghirone, Olivone e Torre) raffigura, su sfondo rosso, il fiume Brenno che lo attraversa da nord a sud e, a lato del fiume rispettando i versanti orografici, ci sono cinque punti color giallo che rappresentano i cinque comuni. Lo stemma – giudicato “molto minimalista, ma fresco e moderno” - è stato scelto da un’apposita giuria, presieduta dal noto grafico Orio Galli, che lo ha preferito alle altre 58 proposte che hanno partecipato al concorso.

Con l’approvazione ufficiale avvenuta all’unanimità da parte del Consiglio comunale il 19 novembre 2009, lo stemma disegnato dalle giovani mani di Samantha, bleniese D.O.C, è così diventato quello definitivo del nuovo Comune. “Certo suscita un sentimento particolare il fatto di sapere che il “mio” stemma vivrà ora per molti e molti anni, entrerà nella storia del Comune e sarà su tutti i suoi documenti importanti” – confessa la nostra interlocutrice, che attualmente sta seguendo il terzo anno (l’ultimo) di “Comunicazione visiva” alla Scuola Universitaria Professionale (SUPSI) di Lugano. “Quella del disegno, della grafica e ora dell’utilizzo del computer e di Internet è sempre stata una mia passione – ci racconta. Una passione presto percepita dal papà Athos, che ha cercato di consigliare ed indirizzare Samantha in un settore professionale che potesse meglio dar voce a queste sue inclinazioni. “A questo proposito – dice Samantha – mi è stata molto utile una visita a “Espo Professioni” di Bellinzona, dove ho potuto conoscere ed avvicinare le professioni di tipografa e poligrafa, un lavoro affascinante e creativo”.

Così la giovane olivonese, dopo le Scuole Medie di Acquarossa, frequenta l’apprendistato di poligrafa (4 anni) presso le Arti Grafiche Salvioni di Bellinzona, assolvendo nel contempo la Maturità integrata alla Scuola professionale artigianale ed industriale (SPAI) di Bellinzona. In questo periodo di apprendistato, ha l’occasione di introdursi con passione alle nuove tecnologie e di seguire con piacere progetti del settore editoriale della tipografia bellinzonese.
Il quarto anno, sempre per le Arti Grafiche Salvioni, lo svolge presso uno studio grafico della capitale. “Il lavoro mi è subito piaciuto, avevo trovato la mia strada”.
Dopo l’apprendistato si iscrive quindi alla SUPSI, dove ha l’occasione di maggiormente approfondire i concetti della grafica, ma anche di conoscere altre tematiche come la storia del cinema, la storia dell’arte e lo sviluppo di collane editoriali. “Il mio sogno – osserva – è quello di poter trovare un impiego come direttrice artistica (Art director), creare un’idea e svilupparla, in un team di lavoro… Ma non sarà facile…” Samantha è cosciente che per coronare il suo sogno le servono ancora altre conoscenze, tra cui le lingue. Nel suo futuro, prevede quindi di partire all’estero per imparare meglio soprattutto il tedesco. “Ma prima – confessa con un sorriso – una volta terminata la Supsi dovrò trovarmi un lavoro per finanziarmi appunto il viaggio linguistico”.

Del segno dello scorpione, Samantha si definisce una persona determinata (“se voglio fare qualcosa, vado fino in fondo e lo faccio”) e ora assai… “computer dipendente”, dato che, per studio e per lavoro, ci passa davanti molte ore delle sue giornate. “Uso vari programmi di grafica e frequento vari blog, pure di grafica, dove si scambiano interessanti opinioni ed idee”.
E nel frattempo sta pure realizzando il suo sito Internet. “A scuola seguo anche un corso di grafica per siti internet, un’attività che mi piace molto e che in futuro potrebbe anche darmi delle opportunità di lavoro”. Dove o come trovi, le chiediamo infine, le ispirazioni per le tue creazioni? Ad esempio anche per lo stemma del Comune? “Non è facile rispondere… io sono una persona pratica, devo provare e lavorare, schizzare al computer, provare e riprovare concretamente, fino a quando nasce la bozza di quella che potrà essere l’idea buona”. E di altre buone idee, a Samantha, ne auguriamo tante!

Fonte: intervista apparsa sul mensile "Tre Valli", febbraio 2010, m.z, pagina 12.




©1999-2017; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch