La chiesa di Ponto Valentino
La chiesa di Ponto Valentino

Contributo cortesia di Sebastiano Vanazzi, Ponto Valentino

Ciò che un viandante avrebbe visto entrando nel paese nel 1600 non è certo quello che oggigiorno vediamo noi. In specialmodo la chiesa non era così grande, bensì più piccola.
La chiesa di Ponto Valentino Fu infatti ristrutturata nel XVIII secolo. Ampliata, resa più bella e imponente. Il campanile è in stile romanico, innalzato di un piano e in parte ricostruito poichè, nel 1950, un fulmine vi s'abbatte' rovinoso, distruggendone una parte (specialmente quella più alta).
La chiesa di Ponto Valentino La Chiesa è dedicata a San Martino di Tours, patrono di Ponto Valentino (commemorato in novmbre), raffigurato sull'altare indorato, il quale giunge al culmine con Cristo SS.

La prima cosa che balza all'occhio osservando la chiesa sono i cinque contrafforti laterali, per sorreggere le mura. La Chiesa è a navata unica, con però due cappelle laterali:
La Vergine del Carmelo, San Carlo Borromeo, Il Cristo Crocefisso

Entrando dalla porta principale si vede l'altare, indorato e con splendide sculture. L'altare dove si celebra la Messa e'invece di Giovanni Genucchi. Sull'abside sono invece raffigurate immagini varie, raffiguranti Gesù e la Beata Vergine Maria.
Di rimpetto all' altare, dove si celebra la S.Messa, c'è un grande organo, costruito dalla ditta Varesotta "Talamona e Vedani".
La chiesa di Ponto Valentino Restaurato mezzo decennio addiettro, quest'organo è molto imponente da vedere, infatti si trova innalzato, rispetto all'altare e al complesso dei banchi. L'organo è contenuto in una cassa dipinta di bianco. A sinistra c'è il mantice, il quale pompa l'aria. (Rimando le persone che desiderano maggiori informazioni sui sistemi di trasmissione degli organi a libri dettagliati).

©1999-2017; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch