Blenio Café
Voce di Blenio
marcello
inserito il: 13.9.2014 7:56
Il comportamento dei promotori del Parc Adula, nei confronti del nostro mensile, e soprattutto nei confronti di chi con professionalità ha saputo raccogliere e mettere a confronto le diverse opinioni, è l'ennesima prova data, dell'incapacità nel sapere instaurare un dialogo con chi ha opinioni diverse dalle loro.

Troppo facile! Direi "che tolla!!!" Agire da opportunisti riprendendo le interviste sulla loro pagina di face book :(((((
mara
inserito il: 13.9.2014 0:33
Noto con molto piacere che le mie interviste ai contrari/scettici al progetto Parc Adula, interviste apparse sul mensile "Voce di Blenio" di giugno e che avevano suscitato e acceso tante critiche e rimproveri rivolti soprattutto alla sottoscritta (che le ha raccolte per scrupolo e dovere professionale...), sono tornate utili proprio all' "Associazione Parc Adula", che le ha riprese in versione integrale nella sua pagina su fb prendendone spunto proprio per puntuali risposte o precisazioni sul progetto.

E pensare che era proprio questo l'intento di "Voce di Blenio": portare alla luce gli interrogativi per suscitare, stimolare delle risposte.

Si giustificava dunque davvero tale polverone??? Tali critiche anche pungenti e isteriche paure di sentire anche voci scettiche o contrarie?
Davide Buzzi
inserito il: 28.8.2014 0:04
... Perplesso...
Gina
inserito il: 22.8.2014 15:11
"Se Voce di Blenio avesse palesato prima l’intenzione di dare spazio anche ai favorevoli la nostra critica non avrebbe avuto ragione per essere espressa." - rubo questa frase del "Team Parc Adula" per dire che anch'io di certo non mi sarei arrabbiata se avessi saputo in quel momento che era previsto un altro servizio per controbilanciare! Tant'è. Forse ho anch'io letto male, ai tempi. Buona giornata!
alfiero
inserito il: 22.8.2014 11:37
Gentil Team parc adula,
Sarà perché sono imbranato ma non ho trovato il pulsante per dire la mia nel vostro sito.
Sono rallegrato che il biologo sottolinei il concetto uomo-natura che durante i secoli è stato alla base del vivere contadino il cui risultato in valle è la qualità del territorio, Quel rispetto, quella cura, quel tutt’uno uomo-territorio (noto che il biologo dice rispetto e cura - non dice protezione – (forse perché la “protezione” è solo una nostra presunzione, non ne siamo all’altezza, anzi come tutti anche i “protettori” dell’ambiente commettono errori e ogni errore nella “protezione” è un danno alla natura.) è di origine culturale e tradizionale e lo dobbiamo salvaguardare mantenendolo recuperato in tutto e per tutto durante la nostra evoluzione culturale, - l’obbligo di rispettare e curare la natura che il parco propone è invece normativo – Io non condivido la scenetta del Giano bifronte, letta sui giornali, che guarda indietro la nostra cultura inservibile e in avanti la nuova sublime cultura che il parco ci porterebbe, come non capisco i sostegni tout court al parco non accompagnati da una riflessione e un ragionamento approfonditi sulla nostra cultura e sull’impatto del parco sulla nostra cultura, come non credo nell’insufficiente peso dato all’agricoltura. Se il parco venisse accettato dovrebbe essere la nostra cultura ad accoglierlo non il contrario, concetto questo sottovalutato finora e forse un po’ barattato con la sopravalutazione dei benefici economici. Durante i festeggiamenti per i 100 anni del parco Engadina, un territorio protetto in mezzo a tante montagne rispettate, credo che tanti l’abbiano notato, si è parlato tanto di natura e poco di economia. Il nostro parco sarebbe diverso: si compone in gran parte di zona periferica, per la quale, si dice, nulla cambierà e allora perché non tralasciarla e fare solo la zona centrale al di sopra dei 2000 metri? Non sarebbe opportuno, voi che la carta del parco la conoscete a menadito già ora, pubblicaste qualche spiegazione in più? in fin dei conti la grande assente sulla nostra voce di Blenio è la promozione del parco.
Team Parc Adula
inserito il: 22.8.2014 9:37
Gentili utenti, dopo aver informato Vilmos Cancelli, il Team Parc Adula ha fornito alcune delucidazioni in merito alle questioni emerse nei due dossier pubblicati dalla Voce di Blenio.

Per chi fosse interessato, può approfondire l'argomento qui:

www.facebook.com/parcadulaofficialpage?fref=ts

Cordiali saluti

Team Parc Adula
mara
inserito il: 21.8.2014 21:33
Ciao Vilmos,
condivido in pieno le tue parole. Passiamo oltre a queste "sterili" polemiche.

Patrick, ti invito a verificare il termine "inchiesta" che usi sempre impropriamente e quindi erroneamente - e già ho avuto occasione di fartelo notare: quella che abbiamo proposto ai lettori di VdB NON è assolutamente stata un'INCHIESTA! Mi spiace ma ci tengo a certe cose. Un'inchiesta è tutt'altra cosa!!!

Si è trattato di INTERVISTE, singole interviste a persone che - inserite in una lista un pochetto più lunga di potenziali "candidati" noti alla redazione - hanno dato il loro accordo a mettersi a disposizione, pubblicando nome e cognome, per queste nostre due pubblicazioni sul tema Parc Adula.

4 persone contrarie/scettiche hanno espresso il LORO parere e hanno avuto modo di rileggere le interviste prima della pubblicazione e ancora in fase di bozza. Lo stesso si è fatto per le 4 persone favorevoli.
Se tra le prime 4 interviste (pubblicate in giugno) e le seconde 4 interviste (agosto) sono passati ben 2 mesi al posto di uno solo..., beh... ti invito volentieri a venire da noi e a fare il nostro lavoro mensile in redazione...

Non capisco poi come fai a dire che ciò che hanno espresso liberamente le prime 4 persone è "incompleto, imparziale (o piuttosto intendevi dire "parziale"??) e tendenzioso". Devo allora dedurre che tutto quanto - con tutto il mio rispetto agli intervistati - che tutto quanto hanno detto le 4 persone favorevoli è completo, imparziale e non tendenzioso?
Caspiterina!!! ma cribbio lo vogliamo capire che si è trattato semplicemente di OPINIONI espresse in forma di intervista e basta? OPINIONI.
"Tendenzioso" ci starebbe se io o qualcuno della redazione fosse intervenuto nel testo a CAMBIARNE il senso. Cosa molto ma molto grave! Ma cribbio!!! Ma scherziamo???

Quanto all'anonimato, citato da Vilmos con un "purtroppo": lo lascerei via, questo "purtroppo". Penso che chi ha il coraggio civile delle proprie opinioni, che siano pro o contro un dato tema, non si fa nessun problema sul fatto di voler nascondere o meno la propria identità.
Vilmos
inserito il: 21.8.2014 12:04
Buongiorno a tutti!

Credo di aver detto tutto quel che avevo da dire nel mio messaggio del 21 luglio.

Adesso che chiarezza è stata fatta, l'unica cosa che voglio ribadire, a titolo personale, è l'auspicio che il confronto si "alzi di livello", e cioè che la discussione continui basandosi unicamente su fatti (la Charta) e argomenti e si liberi da ogni preconcetto, sospetto di malafede e provocazione, tutte cose inutili e persino dannose per chi vuole e ha il diritto di farsi un'opinione.

Per questo tipo di dibattito, Voce di Blenio si metterà sicuramente a disposizione, soprattutto dopo la benedetta pubblicazione della Charta.
Nel frattempo continueremo a ospitare chiunque volesse dire la sua a proposito di questo tema. A questo proposito invito anche gli utenti di BlenioCafè, che spesso sono degli ottimi argomentatori e sanno scrivere, a farsi avanti (purtroppo non pubblichiamo articoli senza nome e cognome).

Detto questo, ricambio volentieri gli auguri di buon lavoro al Team Parc Adula.

Buona giornata a tutti!
Rasputin
inserito il: 21.8.2014 12:00
talebani?
accentratori?
egocentrici?
democratici?
aperti?
progettuali?
boh?
ma?
chissà?
Team Parc Adula
inserito il: 21.8.2014 8:46
Gentile Redazione Voce di Blenio,

ci dispiace che le nostre intenzioni siano state fraintese. Queste non erano certamente volte ad impedire che le voci di scettici e contrari fossero espresse. Parc Adula lamentava semplicemente il fatto che le voci dei favorevoli erano state ignorate e - quella di Voce di Blenio - appariva quindi come un’inchiesta incompleta, imparziale e tendenziosa. La scorsa settimana, due mesi dopo la pubblicazione del primo dossier, la Voce di Blenio ha completato la sua inchiesta, dando spazio anche alle opinioni di Bleniesi favorevoli al progetto di Parco nazionale - di questo vi siamo grati.

Noi rispettiamo l’autonomia della redazione di Voce di Blenio e la ringraziamo per l’interesse dedicato al progetto. Abbiamo sempre promosso (anche nelle nostre iniziative, vedi serate pubbliche e rivista Parc Adula) un dibattito aperto, non partigiano, che includesse tutti coloro che desiderano esprimere la propria opinione. Per Parc Adula le opinioni di scettici e contrari sono importanti tanto quanto quelle dei favorevoli, in quanto ci aiutano a comprendere cosa è richiesto e dove correggere il progetto.

La libertà però va nei due sensi: alla redazione di Voce di Blenio nessuno ha tolto la libertà di pubblicare quanto desidera o crede utile; nel contempo Parc Adula rivendica la libertà di criticare un organo d’informazione se questo copre un tema per noi importante in modo incorretto o di parte. Se Voce di Blenio avesse palesato prima l’intenzione di dare spazio anche ai favorevoli la nostra critica non avrebbe avuto ragione per essere espressa.

Il nostro non è un piglio permaloso. Giriamo per i paesi ed incontriamo la popolazione, e sono molte (veramente molte) le persone che sostengono questa iniziativa che ci esortano a reagire allorquando - come nel caso del primo dossier di Voce di Blenio - gli interessi e le opinioni dei sostenitori di Parc Adula vengono ignorate.

Sperando di aver chiarito la nostra posizione ed invitandovi a continuare nella vostra opera d’informazione pubblica - quale essa sia - vi auguriamo buon lavoro.

Team Parc Adula
Voce di Blenio
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7
©1999-2017; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch