Blenio Café
PARC ADULA
il gracchio alpino
am: 7.11.2016 15:04
In un giro effettuato nel Mercantur, con le guide locali del parco e con due asini atti a trasportare il necessario.

A differenza dei parchi svizzeri, in questo parco so può campeggiare in posti appositi.

La guida sosteneva che non c'era alcun problema che l'asino fosse attaccato dai lupi.

Incontrando un pastore con le sue pecore, affermava esattamente il contrario.

Seppur ascoltando i consigli del pastore, durante la notte, l'asino veniva messo nel recinto elettrico con le pecore.
Morale; al mattino asino e quattro pecore stecchite dal lupi!
E la guida che sosteneva che era la prima volta!
rasputin
am: 7.11.2016 15:18
psicosi contro le associazioni ambientaliste?

non credo sia psicosi ma pura prova della realtà!

queste associazioni hanno il diritto (ed il dovere sancito nella legge - vedi art. b della LPN), con una differenza:
- dove non ci sono restrizioni oltre alle normali leggi vigenti, fanno i ricorsi, e fanno pressione per bloccare i progetti (di esempi ne abbiamo a bizzeffe)

- dove ci sono ulteriori restrizioni (vedi parchi) hanno la forza non solo di ricorrere e far pressione, ma anche di dettar legge e far applicare alla lettera le restrizioni.

tutto qui!
rasputin
am: 7.11.2016 15:20
dimenticato!

(ed il dovere sancito nella legge - vedi art. b della LPN),

vedi art 1 lettera b della LPN.
mirtillo
am: 7.11.2016 15:45
art. 1 Scopo
La presente legge è, nei limiti della competenza conferita alla Confederazione
b.sostenere i Cantoni e assicurare la collaborazione con gli stessi nell'adempimento dei loro compiti di protezione della natura e del paesaggio e di conservazione dei monumenti storici;

cosa c'entrano gli ambientalisti e le psicosi? bella domanda.
rasputin
am: 7.11.2016 15:45
grazie Titubante. Certo!
nessuno l'ha detto finora; si vogliono proibire quegli alcuni voli annui di elicottero per i privati, si vogliono ridurre i voli per le capanne, si vogliono proibire deltaplani e parapendii (questi si che inquinano!!!)

il territorio è sorvolato dall'aerovia Ambra 9 (zona Gottardo 6).

in questo corridoio transitando in media 700 aerei al giorno con punte di 900 e più.

È vero che un grande percentuale vola nel livello tra 5000 e 6500 metri, ma lo scarico inquinante sulla suddetta zona non è irrilevante, sia gas, sia particolato, sia fonico.

l'altra percentuale (piccoli aerei, voli interni/breve distanza) volano nel livello inferiore ed un'altra percentuale vola nei livelli superiori (grandi linee transcontinentali)

a titolo di esempio, solo dai due aeroporti ticinesi (Agno e Locarno creano un movimento annuo di poco meno di 100'000 voli, di cui un parte transitano nel corridoio interessato. (vedi rapporto TI protezione aria, acque e suolo).

Sicuramente i responsabili di PA, hanno valutato e si sono prodigati presso UFAM, UFAC, IATA, ICAO, eccetera...per togliere il corridoio e far spostare tutti i voli altrove!
Vasco
am: 7.11.2016 17:04
Un breve intervento per rispondere a Scriba:
bene se hai trovato interessanti le mie considerazioni, che credo non siano così distanti dalla realtà.
Per il resto ognuno può pensarla come meglio crede e farsi una propria opinione.
alfiero
am: 7.11.2016 17:24
Christian, per favore fammi capire:

- si può evitare, se capisco bene, di diminuire il pascolo alpino aggiungendo alla zona centrale superfici della zona periferica? ma nella zona periferica, dite che non cambia niente! e invece potrebbe diventare adagio adagio zona centrale?
- chi decide questi cambiamenti?

- la superficie pascolabile alpina deve diminuire a partire dal 2027 ma perché si trova nel contratto già prima di sapere se per il parco ci sarà un dopo 2027 come fate intendere voi?

- a questo punto non è che si possa pensare che la carta sia un fantasma elastico che non si sa bene chi tira i bandoli e verso dove?

Grazie per la risposta
Christian
am: 7.11.2016 17:46
Anche il Gigi da Viganell e il Fulvio da Mergoscia hanno diritto di ricorso o di opposizione se sono coinvolti i loro interessi. E allora dov'è il problema? Alla fine in caso di ricorso a decidere è sempre e solo un giudice di un tribunale...
rasputin
am: 7.11.2016 17:51
sorry mirtillo,

forse a memoria è la lettera c.

comunque lettera ed articolo più o meno. la legge dice che le associazioni ambientaliste hanno il pieno appoggio e protezione

questo è il sunto!!!
rasputin
am: 7.11.2016 18:16
aggiungo....

mi sembra che le risposte siano il classico arrampicare sui vetri.
anche se giustamente la libertà di stampa e di pensiero è sancita nella costituzione.

A questo punto o si è convinti della bontà del progetto, oppure non troppo convinti; ma di essere VERAMENTE CONVINTI lo si deve dimostrare in modo chiaro e credibile portando risposte concrete e ipotesi di progetti validi che finora languono. Anzi sono inesistenti.

Tutte le ipotesi sul miglioramento della situazione, finora sono solo ipotesi alquanto teoriche e campate in aria, senza alcuna dimostrabilità e dimostrazione!!

come sono tutte teorie il fatto che la carta è la carta e non sarà modificata a dovere nel futuro e che l'ordinanza non è l'ordinanza e che la si potrà aggirare in futuro e che il dire della Doris è vangelo di oggi e del domani.

chi legge attentamente TUTTI I DOCUMENTI ha scoperto o scoprirà che non tutto quello che si dice e che si vuole sostenere verrà garantito e mantenuto in futuro. Anzi!!

e che tutto quello che si vuole far apparire bello negli altri parchi, in particolare in Engadina, è tutto vero. Anzi!!

E` inutile e controproducente controbattere con critiche e risposte che non danno un senso e/o che anzi, ogni volta creano un nuovo dubbio agli indecisi ed ai favorevoli, e rinfrancano le certezze nei contrari!!

Poi ognuno deciderà come meglio ritiene.

A questo punto votiamo tutti si, poi tra dieci anni ci accorgiamo che poco o nulla è cambiato nella nostra economia ma che sono cambiate le regole inizialmente propinate come NON REGOLE.

E tra dieci anni ci accorgiamo che sarà difficile uscirne e tanto vale continuare con ulteriori irrigidimenti di regole.

e tra dieci anni ci accorgiamo che i giovani dovranno lasciare la valle ancora di più che ora ed andare ancora più lontano di ora se vogliono sbarcare il lunario.

questi sono cicli che le zone periferiche hanno sempre subito e sempre subiranno per cui nessuno ha saputo creare il giusto medicamento.
tanto meno con la medicina parco!

Ne più ne meno!
PARC ADULA
Seiten: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98
©1999-2018; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.