La Valle Malvaglia:
Un prezioso gioiello bleniese
Valle Malvaglia, Dandrio

Dandrio
Le cinque "Ville"

Fino alla metà del XX Secolo, la Valle Malvaglia era suddivisa in cinque "Ville" (villaggi) abitate su tutto l'arco dell'anno, situate tra i 1'000 e i 1'400 metri di quota: Madra e Dandrio sul versante orografico sinistro, Anzano, Chiavasco e Dagro (quest'ultimo molto panoramico e punto d'arrivo della filovia in partenza da Malvaglia) sul più soleggiato versante destro. A Dagro, in particolare, si sono potuti inventariare ben sei edifici lignei risalenti la XIV Secolo. Inoltre, si è potuto appurare che un terzo della sostanza edilizia dell'intero villaggio è stata costruita prima del Cinquecento ed è composta da edifici multifunzionali.

Valle Malvaglia

E' curioso ed interessante rilevare come nel 1900 in questi villaggi vivevano ancora ben 180 persone. Si contavano infatti 113 dimore e ogni villaggio aveva una cappella. Ad Anzano e Dandrio c'erano addirittura le scuole (quella di Dandrio attualmente è trasformata in "Ristoro Alpino", aperto in estate). Ad Anzano si trovava pure la residenza del parroco; in tutte le cinque "Ville" c'è infatti una chiesetta.

Una ventina di piccoli agglomerati di edifici d'abitazione e utilitari erano poi sparsi tra il fondovalle, le ville stesse e i pascoli alpini più alti. Ai margini delle "Ville" si ergevano dal suolo decine di tralicci (le tipiche "rascane") sui quali veniva un tempo legata la segale ad essiccare per poi essere trebbiata ai loro piedi con il correggiato.


pagine: 1 - 2 - 3 - 4 - 5

Contributo e foto grazie alla signora Delia Grata di Malvaglia

©1999-2017; La Valle di Blenio in rete    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
sito creato da: Cresedo Tec
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sul contenuto dei siti proposti nei nostri "link".

La ripresa e pubblicazione di informazioni che appaiono su questo sito è possibile solo citando la fonte: www.vallediblenio.ch