Blenio Café
FUSIONE IN BASSA VALLE
marusca
am: 24.3.2010 15:12
Ciao, poteva esserci qualcuno in più.
Inoltre mi è sembrato che mancassero proprio le persone contrarie, o per lo meno non si sono pronunciate, e questo è un peccato perchè in questo modo non si crea un dibattito, e sembra che le cose vadano nel verso giusto, poi, al momento della votazione, c'è la sorpresa...
Speriamo di no...

Aspettiamo che almeno qui, in questo forum, i contrari espongano le loro ragioni...

Nell'attesa...
saluti
gloria
am: 24.3.2010 18:47
Pienamente d'accordo con te, peccato quelle persone saranno uscite dalla serata con il nodo alla gola. L'opportunità gli è stata data... peccato per loro.
Ciao
carla
am: 24.3.2010 21:11
Il risultato di questa votazione sarà una sorpresa, comunque vadano le cose: al momento attuale, non riesco a capire dove "batte il cuore" della maggioranza. E non ci sarà un verso giusto o uno sbagliato: si dovrà rispettare e accettare democraticamente il voto popolare... Io al momento attuale sono ancora in bilico fra i pro e i contro: sinceramente non sono una sostenitrice accanita di questa aggregazione, perchè la vedo un po' "stanca" e in un certo senso un po' calata più o meno dall'alto. I processi di aggregazione portano in sè, presumibilmente, dei vantaggi e delle soluzioni positive su diversi piani (a livello burocratico, finanziario, ecc.), questo lo capisco. Però sono anche necessari dei progetti concreti e degli intenti comuni più solidi, altrimenti ognuno continuerà a "tirare l'acqua al proprio mulino". E i dubbi sulla rappresentatività e il peso dei due quartieri (o frazioni) minori all'interno del nuovo comune di Serravalle mi rimangono ancora ..., sono sincera. È anche vero quello che è stato già detto nei precedenti interventi: che saranno poi le persone che verranno elette a creare un buon equilibrio, ma il loro non sarà certo un compito facile... Sarebbe interessante sentire su questo punto come va, per esempio, negli altri due nuovi comuni della Valle.
marusca
am: 24.3.2010 21:47
Io avrei una domanda per il Signor Matteo.

La Società Carnevale di Ludiano nel corso degli anni ha effettuato molti investimenti in materiale (capannone, tavoli, caldaie, vettovaglie, ecc). La Società funziona bene (con presenze alle sue manifestazioni di più di 500 persone), si autofinanzia e negli utlimi anni ha contribuito alla creazione dell'Area di Svago di Ludiano.

Uno dei suoi grossi problemi è l'immagazzinamento di tutto il materiale e la sede sociale dove poter archiviare in modo decente tutta la documentazione (contabilità, giornali, ecc).

Finora il comitato si è arrangiato come ha potuto, mettendo le cose un po' di qua e po' di là. L'ideale, con la nascita del nuovo comune, sarebbe trovare uno spazio dove poter depositare il tutto.

Il comitato della Società Carnevale di Ludiano non ha potuto partecipare all'incontro con le associazioni, e questo è stato peccato. Ora, però, riteniamo importante, come associazione di relativa importanza nel nostro piccolo comune, riuscire a trovare una soluzione ad un problema che si trascina ormai da anni.

Ho letto nel rapporto, nella parte dell'elenco dei progetti, che non siamo gli unici ad avere questo problema, e che le case comunali potrebbero essere delle soluzioni.

Staremo a vedere....
Richi
am: 25.3.2010 16:11
...io fusionerei!
Mi risulta che ad Acquarossa e a Blenio le cose funzionano egregiamente...

AUGURI a SERREVALLE!
Matteo (il compagno di viaggio)
am: 25.3.2010 17:18
Gentile Marusca,
non posso certo impegnarmi a nome del nuovo Municipio di Serravalle.
È però certo che anche l'uso degli spazi a disposizione negli stabili comunali potrà essere più razionale.
In fondo credo che un modo intelligente per sostenere l'attività di molte associazione sia anche quello di aiutarle a trovare soluzioni "logistiche" soddisfacenti per tutti.
Buona giornata
Matteo (il compagno di viaggio)
am: 2.4.2010 20:50
Concluse le serate informative, con l'invio del materiale di voto alle cittadine e ai cittadini di Ludiano, Malvaglia e Semione è praticamente iniziata la votazione consultiva per il nuovo Comune di Serravalle.
Dopo le 3 serate informative, sul sito www.serravalle.ch è pubblicata anche la presentazione che ho illustrato nei tre Comuni.
Una possibilità di informarsi offerta anche «a chi non c'era» (http://is.gd/bbchJ)
Buona Pasqua a tutti
marusca
am: 12.4.2010 21:21
Salve a tutti
vedo che il tempo passa, ma il dibattito in questo forum sulla consultazione popolare per creare il nuovo comune di Serrevalle è spento... peccato.

Io avrei una considerazione sul "Rapporto alla Cittadinanza" preparato dal CdS e distribuito negli scorsi giorni ai votanti della Bassa Blenio.

Secondo me hanno peccato di sensibilità non inserendo le foto di tutti e tre i comuni. Infatti a pagina 8 ci sono 4 foto di Malvaglia, e a pagina 12 la foto del Castello di Serravalle.

Lo so che questa è una piccolezza, però è facilmente visibile e quindi tocca gli interessati.

Peccato. Bisognerebbe curare tutti dettagli cercando di evitare i soliti campanilismi...

Voi cosa ne pensate?? E' così che sarà gestito il nuovo comune? Con questa sensibilità nei confronti dei piccoli???
Pierangela
am: 14.4.2010 15:45
Ciao Marusca, buongiorno a tutti i lettori,

come cittadina di Ludiano mi associo alla tua rimostranza per quanto riguarda la pubblicazione di 4 fotografie che riguardano il comune di Malvaglia sul "Rapporto alla cittadinanza" preparato dal CdS per la votazione del 25 aprile.
In effetti anch'io l'ho notato subito. Peccato perchè diverse foto dei 3 comuni erano state consegnate già da tempo.

Quale membro della Commissione per l'aggregazione posso rispondere che per ragioni di tempo la commissione non ha potuto visionare alcuna bozza. Il tutto è stato redatto dal Cantone, in particolare l'impostazione grafica è stata preparata dalla Sezione Enti Locali.

Voglio però ribadire che la Commissione, nel lavoro svolto in questi mesi per la redazione del rapporto di aggregazione (vedi anche volantino distribuito a tutti i fuochi), ha prestato particolare attenzione, e ci mancherebbe altro, alle aspettative della popolazione.

Invito quindi ad appoggiare questo progetto con spirito positivo, e che ogni cittadino si senta partecipe in futuro nel collaborare con le Autorità comunali naturalmente anche in senso critico se necessario.

Colgo l'occasione per ricordare la data dell'ultima serata informativa prevista per il 19 aprile a Malvaglia alle 20 con la partecipazione dei Consiglieri di Stato Gendotti e Pedrazzini e i sindaci di Acquarossa e Blenio.

Buona giornata.
Pierangela.
mara
am: 16.4.2010 5:28
Cari blogger,
in merito a questa tematica e come cittadina del comune aggregato di Blenio, mi sento di esprimere un mio parere.

Personalmente ero favorevole all'aggregazione e, da cittadina.... "fusa" :-) mi sento soddisfatta. Sia dei servizi, sia di tutto. Ritengo comunque che noi abbiamo la fortuna, quassù, di vivere ancora in un comune di piccole dimensioni (a parte l'estensione territoriale!), dove le persone si conoscono e dove è ancora facile parlare direttamente con i segretari comunali per un bisogno o l'altro e anche con i municipali. In fondo, questo è anche il bello e il positivo della nostra realtà di valle.

Detto questo, mi sento anche di dire che dalla loro fusione, i comuni di Acquarossa (2004) e Blenio (2006) funzionano bene anche a livello di organi legislativi ed esecutivi e soprattutto anche a livello di cifre.

Mi capita di assistere a diversi Consigli comunali durante l'anno, da Bellinzona in su. Dalla loro fusione, a seduta terminata esco sempre con impressioni molto buone sia da quello di Acquarossa che da quello di Blenio. Si lavora bene, seriamente e si conoscono le tematiche affrontate.
Invito davvero tutti i cittadini ad assistere almeno una volta ad una seduta del proprio Consiglio comunale!

A livello di cifre, è tempo di consuntivi:
Acquarossa ha chiuso il 2009 con un avanzo di 306'811 franchi.
Blenio ha chiuso il 2009 con un avanzo di 425'774 franchi.

Il debito pubblico del comune di Blenio al 31.12.2009 era di 1,7 milioni di franchi, che significa un debito pubblico pro capite di soli 995,87 franchi (molto basso).

A questo proposito, il Municipio ha scritto nel suo messaggio accompagnante i conti consuntivi 2009: "Nei parametri stabiliti dal Cantone per definire la situazione finanziaria dei Comuni, la cirfra di 995,87 franchi si situa nella scala "debole". Un debito pubblico così basso è una solida base di partenza per poter mettere in cantiere i molti investimenti previsti. La fusione, in questo ambito, ha portato notevoli benefici".

Credo che a questo punto non sia necessario aggiungere altro. Gli investimenti fatti dai due comuni aggregati risultano dalle varie cronache durante l'anno.
Alla serata di lunedì a Malvaglia saranno presenti i sindaci Ivo Gianora (Acquarossa) e Marino Truaisch (Blenio) ai quali si potranno fare domande per sciogliere dubbi e incertezze.

Quanto al "problema" della foto di Ludiano mancante sul "Rapporto alla cittadinanza" inviato alla popolazione della Bassa Blenio - questione sollevata più sotto da Marusca - penso che... sì, certo, la cosa può essere spiacevole trattandosi di soli 3 comuni e ben sapendo che quelli sulla sponda destra si sentono in un certo senso "fagocitati" dalla grande Malvaglia.
Più accortezza, attenzione e sensibilità in chi ha realizzato la pubblicazione - soprattutto essendo già a conoscenza degli umori locali... - erano certamente auspicabili.

Il mio personale invito è però tuttavia quello di superare questo "dettaglio" e guardare alla vita reale dei nostri comuni e alle loro concrete possibilità future di sviluppo.

Buona notte, ciao
mara
FUSIONE IN BASSA VALLE
Seiten: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12
©1999-2018; Das Bleniotal im Internet    http://www.vallediblenio.ch    e-mail: info@vallediblenio.ch
Web Konzept: Cresedo Tec
Wir übernehmen keine Verantwortung für den Inhalt der Websites, die unsere "Links" vorschlagen.

Die Veröffentlichung von Informazionen, die auf diesem Site erscheinen ist nur mit Angabe der Quelle: www.vallediblenio.ch möglich.